Home / 2017 / Gennaio (Pagina 25)

La Corte di Cassazione sez. VI con sentenza del 20.1.2017, su ricorso proposto dal prof. Avv. Lillo Fiorello del foro di Palermo, ha annullato senza rinvio l’ordinanza resa dal Tribunale di Agrigento, in sede di riesame, e ha ordinato il dissequestro anche dell’ultima trance di contatori per i quali era stato disposto il sequestro dalla Procura di Agrigento nel mese di aprile del 2016.
Come si ricorderà la Sezione per il Riesame dei sequestri del Tribunale di Agrigento, con ordinanza del 26 aprile 2016, su ricorso proposto dal prof. Avv. Lillo Fiorello del foro di Palermo, aveva annullato per la gran parte dei contatori (quelli relativi alle utenze domestiche) il decreto di sequestro preventivo, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari, con il quale erano stati sottoposti a sequestro i contatori idrici acquistati dalla Girgenti Acque S.p.A.
Con il provvedimento della Corte di Cassazione, dunque, vengono restituiti anche gli ultimi contatori rimasti sotto sequestro.
I contatori di Girgenti Acque S.p.A., per i quali, si ribadisce, non erano stati sollevati, neppure in sede di sequestro, dubbi di sorta in ordine alla correttezza delle misurazioni, alla sicurezza e alla salute, adesso vengono restituiti tutti alla società Girgenti Acque S.p.A.
Girgenti Acque, confidando nel buon lavoro della magistratura, coglie il lato positivo della vicenda: è stata l’occasione per sottoporre i contatori ad ogni tipo di controllo, ciò consentirà di dissolvere ogni dubbio (peraltro non sollevato in fase di sequestro) in ordine alla correttezza delle misurazioni, alla sicurezza e alla salute.
Ogni controllo fatto sulla Girgenti Acque è utile a rinsaldare un proficuo rapporto di fiducia fra Gestore e Utenti.

20170123-150536.jpg
Con riferimento alle ultime preoccupanti dichiarazioni da parte di molti Consiglieri Comunali di opposizione, circa l’incontro avvenuto tra la Sindaca, rappresentanze locali e i vertici della Società Italcementi, per discutete della situazione produttiva ed occupazionale dell’Azienda, questo Coordinamento Cittadino ritiene opportuno e improrogabile richiedere la convocazione di un Consiglio Comunale Straordinario aperto alla cittadinanza invitando il Governo Regionale, la Deputazione Regionale e Nazionale le Rappresentanze Sindacali e quanti altri possano dare un concreto contributo.
Le questioni che coinvolgono il territorio e la cittadinanza non possono essere discusse in stanze chiuse senza coinvolgere il popolo. In questo caso, con la mancata comunicazione ai Consiglieri di Minoranza del suddetto incontro, è stato mortificato il Consiglio Comunale nelle sue sovrane funzioni.
Pertanto, cosi come sopra detto, si chiede la convocazione di un Consiglio Comunale Straordinario per conoscere quali siano le iniziative poste in essere dall’Amministrazione Comunale circa la Vertenza Italcementi e quali altre iniziative siano state programmate per il rilancio dell’ex Area Montedison.

Una partita memorabile, mai vista dalle nostre parti, onorata da due grandi squadre Fortitudo Agrigento e Angelico Biella. Alla fine hanno avuto la meglio gli ospiti, capolista del torneo per 84 – 83 ma la sofferenza è stata enorme per i piemontesi.
I padroni di casa chiudono un ciclo di vittorie consecutive (sette) davvero importante ma ha poco da recriminare se non su un pizzico di sfortuna che spesso risulta determinante.
Biella sempre avanti che ha subito la veemente rincorsa degli agrigentini tramutatasi un miracoloso pari per poi veder oscurati i sogni di gloria con l’ultimo micidiale canestro di Ferguson quasi sul filo della sirena.
Fortitudo Agrigento: Bucci 11, Buford 17, Cuffaro ne, Zugno 6, Evangelisti 8, Ferraro 7, M. Tartaglia ne, Chiarastella 11, De Laurentiis 8, Piazza 8, Bell-Holter 7. Allenatore: Ciani. Angelico Biella: Ferguson 22, Hall 17, Massone ne, Venuto 5, L. Pollone 10, De Vico 7, Udom 15, Wheatle 2, Rattalino ne, Tessitori 6, Pasqualini ne. Allenatore: Carrea.
Arbitri: Galasso, Pazzaglia, Centonza. Note: parziali 18-25, 38-51, 59-71.
Tiri liberi: Agrigento 18/25, Biella 10/12.
Usciti per cinque falli: nessuno.

Continua la Campagna dell’Aro Vigata – Scala dei Turchi.
Domani e mercoledì, nuovi incontri con i cittadini di Realmonte e Porto Empedocle
Riprendono domani gli incontri pubblici con la cittadinanza, nell’ambito della campagna di comunicazione lanciata dall’Aro “Vigata – Scala dei Turchi” e denominata “Da stasera uscite separati”.
Gli amministratori locali e i rappresentanti della società Achab, torneranno a spiegare ai cittadini-utenti, i dettagli delle nuove modalità operative di gestione dei rifiuti in casa e presso gli esercizi commerciali che sono iniziate da poco più di un mese a Realmonte e da una settimana circa a Porto Empedocle.
In particolare, l’incontro di Realmonte si terrà domani pomeriggio alle 17 nella sala consiliare del Municipio e mercoledì a Porto Empedocle, al Cinema Mezzano sempre alla stessa ora.
Nel corso di entrambi gli incontri, verrà dato più spazio anche a quelli che sono gli aspetti tecnici del progetto, legati sia al nuovo servizio che verrà gestito dalle ditte Iseda, Icos ed Ecoin, sia ai benefici della raccolta differenziata più in generale.
Intanto, sempre in tema di raccolta differenziata a Porto Empedocle e Realmonte, viene costantemente aggiornato il nuovo sito web www.differenziatavigata-scaladeiturchi.it a disposizione di chiunque voglia informazioni e chiarimenti sul nuovo porta a porta. Il sito è stato realizzato proprio per creare un contatto quanto più immediato possibile tra cittadini e aziende per ottenere risposte personalizzate ai diversi tipi di dubbi che possono sorgere al momento dell’avvio di un nuovo servizio.

MARTINA SI RICORDI DI ALLEVATORI SICILIANI = Palermo, 21 gen – (AdnKronos) – “Il ministro Martina, giustamente impegnato in queste ore per le vicende del centro Italia, si ricordi che esistono anche gli agricoltori e gli allevatori siciliani, messi letteralmente in ginocchio dalle nevicate e dalle gelate delle prime settimane di gennaio”. Lo dice il deputato della Lega dei Popoli-Noi con Salvini, Alessandro PAGANO, che aggiunge: “Ci chiediamo dove siano Crocetta, Cracolici, tra l’altro compagni di partito Pd di Martina, e che fine abbiano fatto i membri siciliani del governo nazionale. Latitanza e menefreghismo, così si prendono cura del proprio territorio”.

POST TAGS:

Il silenzio è preoccupante, i dati della disoccupazione nella provincia di Agrigento hanno superato i livelli di allarme. Eppure, nulla si muove, si cerca di tamponare a macchia di leopardo le emergenze lavoro senza costruire le politiche attive per strutturare meglio il mercato del lavoro.
L’ufficio provinciale del lavoro, non ha più contatto con chi perde lavoro e ne cerca un’altro, ha demandato perfino l’iscrizione nelle liste di disoccupazione che oggi viene fatta direttamente dal lavoratore, oppure rivolgendosi ai sindacati.
Eppure gli strumenti ci sono,il progetto Fixo di Italia Lavoro prevede interventi interessanti per le scuole e università.
Impiego,educazione,formazione e innovazione sono i concetti cardine per creare un mercato del lavoro efficiente e moderno, per favorire tempi e modi di ingresso nel mercato del lavoro per i nostri giovani.
Per questo la nuova agenzia nazionale del lavoro, l’Anpal ha lanciato la figura dei tutor, circa 1000, che intermedieranno tra le scuole e il mondo delle imprese che fanno fatica a dialogare.
Il programma prevede anche dei contributi a sostegno delle scuole secondarie superiori e università che intendano rafforzare i servizi di placement, orientamento ed intermediazione al lavoro.
Si protrebbe discutere sulla efficacia degli strumenti, applicati in una area di crisi economica e strutturale come la nostra, dove manca il lavoro, le imprese latitano, la scuola è in difficoltà e l’università praticamente non esiste, però è evidente l’assoluto immobilismo dei soggetti deputati a rivitalizzare l’economia del territorio che danno la sensazione di ignorare il mondo che cambia.


Un vero e proprio successo, è così che può definirsi l’open day all’istituto “Ambrosini”. Lo storico alberghiero di Favara ha infatti aperto le porte alle famiglie e ai ragazzi che si trovano ad operare una scelta importante quale quella della scuola secondaria. Per l’occasione l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi di Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera, ha “indossato” il vestito buono delle grandi occasioni e ha mostrato tutto ciò che la scuola può offrire a coloro i quali decideranno di scegliere un istituto che è orientato a garantire una formazione impeccabile nel campo dell’enogastronomia e dell’accoglienza turistica. Gli ospiti dell’”Ambrosini”, hanno potuto toccare con mano la professionalità non soltanto dei docenti che si sono adoperati a mostrare le caratteristiche e qualità della scuola, ma anche gustare le prelibatezze preparate dai giovani e promettenti allievi, coadiuvati dagli esperti docenti, che hanno preparato diversi banchetti sparsi nelle varie aree riservate e allestite ad hoc per l’occasione. Soddisfatta la Dirigente scolastica, Professoressa Milena Siracusa, che ha accolto le famiglie in visita esortando ad una scelta consapevole i ragazzi, alla luce di ciò che offre il valido istituto alberghiero di Favara.

Un uomo è morto annegato dopo essere stato travolto da un torrente esondato per le piogge torrenziali delle ultime ore: è accaduto a Castronovo di Sicilia, nel palermitano.
La vittima non è stata ancora identificata. L’uomo è stato travolto dal fiume d’acqua riversatosi sulla statale Agrigento – Palermo – all’altezza della stazione di Castronovo. La vittima, originaria di Campofranco, è stata trovata senza vita dai soccorritori. Stava viaggiando in auto con altre tre persone quando la vettura è stata travolta dalla piena di un torrente. Tre occupanti dell’auto sono riusciti a mettersi in salvo, ma il quarto, inizialmente dato per disperso è stato ritrovato incastrato nel guardrail. Come gli altri passeggeri aveva provato a lasciare l’abitacolo della propria macchina per scappare ma la furia del nubifragio gli è stata fatale.
Nella zona stanno lavorando i vigili del fuoco, gli agenti della polizia stradale, i carabinieri e i sanitari del 118. L’abbondante pioggia caduta ha provocato l’esondazione di alcuni torrenti e la chiusura della statale Palermo-Agrigento nella zona di Lercara Friddi.


Ai nastri di partenza il campionato provinciale Acsi di calcio a 7, manifestazione calcistica, riservata alla categoria Allievi, organizzata dal Comitato Provinciale Acsi di Agrigento, presieduto da Giuseppe Balsano. Al campionato parteciperanno 5 società sportive, raggruppate in un unico girone.
Le gare della prima giornata di andata si svolgeranno mercoledì 25 gennaio, alle ore 16.00, presso il campo comunale di Bompensiere, con la sfida tra Asd Tre Torri e Asd Bompensiere Family, venerdì 27 gennaio, alle ore 17.30, presso l’impianto della Vittoria di Licata, sarà la volta  dell’incontro tra Asd Atletico Canicatti’ 5 e Ssd Santa Sofia Calcio,