Home / 2017 / Gennaio (Pagina 15)

Ad Agrigento i locali che il Comune offre in affitto nei sottopassaggi di Piazza Marconi o Piazza Stazione sono ancora sfitti e probabilmente lo saranno ancora per tempo. Infatti, nessuna offerta è pervenuta al Comune per affittare tali locali ed utilizzarli, ad esempio, come rivendite di giornali, bigiotteria, oggettistica, libri, fiori e tabacchi. Il Comune procederà ad una riduzione della proposta di canone, riformulando il bando. Si tratta di 8 locali da 3 metri quadrati ciascuno, ed un locale da 10 metri quadrati .

Arriva a Agrigento “Crescere in Digitale”, l’iniziativa promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed attuata da Unioncamere in collaborazione con Google per diffondere le competenze digitali tra i giovani e avvicinare al web le imprese italiane. ll progetto, lanciato a inizio settembre con l’avvio della piattaforma www.crescereindigitale.it – “Crescere in digitale” – si rivolge ai giovani iscritti al programma “Garanzia Giovani” offrendo loro un percorso di formazione articolato in 50 ore di training online, laboratori sul territorio e oltre 3.000 tirocini retribuiti nelle imprese italiane.
Oggi presso la Camera di Commercio di Agrigento si è tenuto il Laboratorio formativo di Crescere in digitale cui hanno partecipato i giovani della provincia che hanno completato la prima fase del percorso formativo on line e superato il test.
I Laboratori rappresentano la prima occasione di contatto tra i giovani e le imprese del territorio che si sono iscritte a “Crescere in digitale” per offrire tirocini formativi retribuiti da Garanzia Giovani. Nella sola giornata è stata data la possibilità ai ragazzi di accedere ad uno dei XX tirocini offerti dalle imprese agrigentine.
Molte altre opportunità sono a disposizione dei giovani di Agrigento vista la ricca offerta di tirocini su base provinciale.
“L’accesso ai laboratori – spiega il segretario generale della CCIAA di Agrigento Giuseppe Virgilio – è consentito dopo che i giovani hanno seguito il corso online erogato in modalità MOOC (Massive Open Online Courses), ideato e offerto da Google e sviluppato dall’Istituto Guglielmo Tagliacarne. In questo modo viene offerta ai giovani l’opportunità di ampliare le proprie conoscenze dell’ecosistema digitale e apprendere tecniche e strumenti a supporto della crescita e dell’internazionalizzazione delle imprese. Nell’ambito dei laboratori – aggiunge il dott. Giuseppe Virgilio – vengono illustrate le caratteristiche dei territori e delle imprese che ospiteranno i NEET per 6 mesi, sia sul versante delle specializzazioni del tessuto economico-produttivo sia su quello del livello di digitalizzazione delle aziende locali per orientare i NEET verso l’esperienza del Tirocinio o verso un percorso di autoimpiego/autoimprenditorialità”.

I giovani incontrano le aziende per trasformare le competenze digitali acquisite online in opportunità di lavoro
Arriva a Agrigento “Crescere in Digitale”, l’iniziativa promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed attuata da Unioncamere in collaborazione con Google per diffondere le competenze digitali tra i giovani e avvicinare al web le imprese italiane. ll progetto, lanciato a inizio settembre con l’avvio della piattaforma www.crescereindigitale.it – “Crescere in digitale” – si rivolge ai giovani iscritti al programma “Garanzia Giovani” offrendo loro un percorso di formazione articolato in 50 ore di training online, laboratori sul territorio e oltre 3.000 tirocini retribuiti nelle imprese italiane. Oggi presso la Camera di Commercio di Agrigento si è tenuto il Laboratorio formativo di Crescere in digitale cui hanno partecipato i giovani della provincia che hanno completato la prima fase del percorso formativo on line e superato il test. I Laboratori rappresentano la prima occasione di contatto tra i giovani e le imprese del territorio che si sono iscritte a “Crescere in digitale” per offrire tirocini formativi retribuiti da Garanzia Giovani. Nella sola giornata è stata data la possibilità ai ragazzi di accedere ad uno dei XX tirocini offerti dalle imprese agrigentine.Molte altre opportunità sono a disposizione dei giovani di Agrigento vista la ricca offerta di tirocini su base provinciale.”L’accesso ai laboratori – spiega il segretario generale della CCIAA di Agrigento Giuseppe Virgilio – è consentito dopo che i giovani hanno seguito il corso online erogato in modalità MOOC (Massive Open Online Courses), ideato e offerto da Google e sviluppato dall’Istituto Guglielmo Tagliacarne. In questo modo viene offerta ai giovani l’opportunità di ampliare le proprie conoscenze dell’ecosistema digitale e apprendere tecniche e strumenti a supporto della crescita e dell’internazionalizzazione delle imprese. Nell’ambito dei laboratori – aggiunge il dott. Giuseppe Virgilio – vengono illustrate le caratteristiche dei territori e delle imprese che ospiteranno i NEET per 6 mesi, sia sul versante delle specializzazioni del tessuto economico-produttivo sia su quello del livello di digitalizzazione delle aziende locali per orientare i NEET verso l’esperienza del Tirocinio o verso un percorso di autoimpiego/autoimprenditorialità”.

E’ tempo di formazione per gli insegnanti dell’istituto “Ambrosini” di Favara. In programma per venerdì 27 gennaio 2017 il “Caffè Digitale”. In questo primo incontro verrà trattato il tema “Google Form”, ovvero come utilizzare al meglio questa utilissima app al fine di creare verifiche, test e sondaggi veloci ad esito immediato. Il tutto sarà mediato dall’animatore Digitale prof. Giovanni Fontana, che con l’ausilio di notebook, tablet, LAN in dotazione all’attrezzatissimo istituto “Ambrosini”, diretto dalla Professoressa Milena Siracusa, guiderà i docenti partecipanti, a sfruttare al meglio i mezzi informatici offerti dalla rete ed in grado di migliorare le prestazioni degli insegnanti stessi nell’ambito della formazione degli alunni. Un appuntamento interessante e reso ancora più gradevole dal luogo in cui si terrà: la sala-bar dell’istituto in cui, durante il corso, i docenti potranno gustare caffè, the e pasticcini.

Palermo, 26 gen – “Stop ad adempimenti e sanzioni per le imprese agricole siciliane colpite dalle due ondate di maltempo che si sono avute nel giro di poche settimane. Il governo nazionale valuti l’approvazione di una legge speciale che esenti queste aziende dal pagamento degli oneri fiscali. In merito raccogliamo e rilanciamo l’appello e il grido di allarme delle associazioni di categoria. Allo stesso tempo servono non solo interventi normativi per semplificare le procedure burocratiche in questi casi di emergenza, ma bisogna inoltre valutare a livello nazionale come estendere il fondo di solidarietà previsto in caso di calamità naturali ed avverse condizioni atmosferiche. Delle attestazioni di stato di emergenza della Regione non ce ne facciamo nulla se non seguono fatti. Servono interventi immediati e straordinari”. Lo dichiara il deputato della Lega dei Popoli-Noi con Salvini, Alessandro Pagano, coordinatore Sicilia occidentale.

Ad Agrigento al palazzo di giustizia, a conclusione del giudizio abbreviato, il giudice per le udienze preliminari del Tribunale, Caruso, ha condannato a 3 anni di reclusione ciascuno, per furto aggravato a danno di un anziano di 94 anni di Realmonte, due coniugi, C M e G C, sono le iniziali dei nomi, entrambi di Naro, e difesi dagli avvocati Amedeo Aquilino e Fabio Inglima Modica (nella foto). L’anziano, presso cui ha lavorato come badante la donna di Naro, si è costituito parte civile tramite l’ avvocato Calogero Iacono.

La Confael – Confederazione Autonoma Europea Lavoratori di Agrigento, afferma il segretario provinciale Manlio Cardella, denuncia che il settore del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti è ad oggi diventato una scatola cinese dalla quale si rende difficile individuare precise responsabilità ad oggi diluite tra i sindaci e gli organi di gestione commissariale degli Ato in liquidazione GE.Sa AG2 e Dedalo Ambiente.
E’ grave il ripetersi dei ritardi nei pagamenti del salario a 250 lavoratori ad opera della Dedalo di Licata e dei comuni di Campobello di Licata, Canicattì, Licata.In questa babele gestionale del servizio ad opera dei sindaci dei comuni interessati e della Dedalo di Licata si assiste ai lavoratori di Campobello di Licata in arretrato di 4 mensilità, a quelli di Canicattì in arretrato di 3 mensilità. Stesso servizio quindi ma trattamenti diversi.
Il Sindacato Confael, stigmatizza Antonio Damaso, denuncia l’atteggiamento ostruzionistico della SRR ATO4 AG EST il cui presidente Giovanni Picone, sindaco del Comune di Campobello di Licata, si attarda ancora inspiegabilmente ad istituire un tavolo tecnico, richiesto da settimane alla luce non solo del Piano D’Ambito di competenza della SRR ma anche a seguito della recente sentenza del TAR che ha dichiarato illeggittime le ordinanze che hanno costretto i comuni a conferire in altra discarica, con un pesante aumento dei costi della TARI a carico dei cittadini, solo per quelli di Agrigento si stima un costo maggiore di quasi tre milioni di euro.
Riteniamo che in una logica d’ambito, conclude Manlio Cardella, la nuova SRR ha il compito di verificare la coerenza del Piano D’ambito rispetto all’esigenza di assicurare il mantenimento dei livelli occupazionali, il raggiungimento al 65% dei livelli di raccolta differenziata, l’ abbattimento dei costi del servizio a carico dei cittadini, trasparenza in gare ed appalti, l’ applicazione delle norme di tutela e sicurezza nei luoghi di lavoro. Attendiamo pertanto di partecipare ad un tavolo tecnico convocati insieme agli attori che ruotano attorno al servizio, Sindaci del bacino d’ambito, Dipartimento Regionali Rifiuti, Gestore della Discarica di Siculiana, comune di Agrigento, associazioni dei consumatori e di categoria.

Ad Agrigento domani venerdì 27 gennaio, in via Mazzini 82, nei locali dell’ Università “Nicolò Cusano”, alle ore 10.30, interverrà in conferenza l’ eurodeputato di Forza Italia Salvo Pogliese (nella foto). Il parlamentare, aderente al gruppo del Partito Popolare Europeo, presenterà, nell’ ambito dell’ iniziativa cosiddetta “In Europa…con merito!”, i requisiti per accedere e i contenuti di un tirocinio formativo che si svolgerà a Bruxelles, al Parlamento Europeo, con rimborso spese e pagamento di indennità mensile. Tra gli altri saranno presenti il coordinatore provinciale di Forza Italia, onorevole Vincenzo Giambrone, e la coordinatrice provinciale di Forza Italia Giovani, Lilly Di Nolfo.

Domani, venerdì 27 gennaio, ricorre la “Giornata della Memoria”, contro l’ Olocausto, ed è la data che coincide con l’ abbattimento dei cancelli di Auschwitz. In proposito, ad Agrigento, alle ore 10, nei locali della scuola Anna Frank, in via Cimarra, al Quadrivio Spinasanta, la Prefettura di Agrigento, l’ Ufficio scolastico provinciale a la Consulta provinciale studentesca hanno organizzato un convegno sul tema, rivolto agli alunni e al territorio. E ancora in occasione della Giornata della Memoria, domani a Porto Empedocle, nella Torre di Carlo quinto, alle ore 9, si svolgerà una manifestazione di confronto e di riflessione tra le terze medie delle scuole cittadine “Luigi Rizzo” e “Vivaldi”, con dibattito, proiezioni ed iniziative artistiche, a cura dell’ Associazione Culturale SicilStoria che interverrà con i propri ricercatori storici Calogero Conigliaro e Giuseppe Todaro, da anni impegnati in ricerche riguardanti il territorio e il secondo conflitto mondiale.

La deputata nazionale del Partito Democratico, Maria Iacono, interviene a seguito delle dimissioni del sindaco di Palma di Montechiaro, Pasquale Amato, e afferma : “Si tratta di un grande amministratore, dalla schiena dritta, al quale la terra agrigentina non rinuncerà. L’esperienza di Pasquale Amato sindaco di Palma di Montechiaro incarna l’immagine più bella di un Sindaco innamorato della sua città, che per essa ha dato tutto se stesso. Ecco perché, se è vero che l’esperienza amministrativa di Pasquale Amato si ferma qui, è altrettanto vero che egli rimane un protagonista assoluto della vicenda politica di questa terra. Per queste ragioni a Pasquale Amato mi stringo, rivolgendogli tutto il mio affetto, la mia stima e la mia ammirazione, rivolgendogli il mio invito a non mollare la presa e continuare il suo appassionato impegno per il bene della sua comunità”.

Ad Agrigento è operativo il servizio Radio Taxi, 24 ore su 24, al numero 02 53 53. Tale servizio è offerto sia ai turisti che ai cittadini. Si tratta di un servizio moderno, già ampiamente sperimentato in tutta Europa, e che assicura trasparenza ed efficienza. Si stima che una corsa dalla stazione ferroviaria centrale alla Valle dei Templi costerà meno di 10 euro.