Home / 2017 / Gennaio (Pagina 14)

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Lillo Firetto per l’operazione interforze portata a termine con successo nelle ultime ore, nella zona tra Porta di Ponte e via Gioeni, disposta dal questore Mario Finocchiaro, finalizzata al ripristino della legalità e all’individuazione di  immigrati irregolari.
“Un ringraziamento particolare va a tutte le forze dell’ordine – ha detto il sindaco Firetto – dalla Polizia di Stato alla Guardia di Finanza, dai Carabinieri ed ai Vigili Urbani, che dopo aver transennato la zona ed aver bloccato tutte le possibili vie di fuga, hanno proceduto ad un controllo individuando numerosi soggetti irregolari già colpiti da precedenti provvedimenti, che verranno allontanati. Chi vive nella nostra città – ha continuato il sindaco – deve sottostare alle regole del Paese che li ospita e su questo non possiamo derogare. Occorre che tali controlli siano ripetuti nel tempo, per garantire ordine e legalità”.

L’Akragas si è allenata questa mattina allo stadio “Esseneto” di Agrigento dove ha effettuato riscaldamento, sviluppo manovra ed esercitazioni tecnico tattiche in vista della partita casalinga di sabato 28 gennaio, alle ore 14.30, contro l’Unicusano Fondi. Mister Raffaele Di Napoli ha però dovuto lavorare, come sempre, con la squadra rimaneggiata dagli infortuni. Gli attaccanti Salvemini e Cocuzza hanno svolto un lavoro differenziato. Sulla via del recupero l’esterno offensivo Longo e il difensore Carillo.
Domani, venerdì 27 gennaio, la squadra sosterrà al mattino la seduta di rifinitura.

Continua la Campagna dell’Aro Vigata – Scala dei Turchi.
Ieri sera l’incontro tra l’amministrazione comunale e i cittadini Porto Empedocle.
Gli amministratori del Comune di Porto Empedocle non sono voluti mancare all’incontro con  i cittadini/utenti, che hanno partecipato all’incontro sulla campagna di comunicazione lanciata dall’Aro “Vigata – Scala dei Turchi” e denominata “Da stasera uscite separati”.
Ieri pomeriggio l’incontro si è svolto al Cinema Mezzano dove i rappresentanti della società Achab, sono tornati a discutere con i cittadini-utenti, i dettagli delle nuove modalità operative di gestione dei rifiuti in casa e presso gli esercizi commerciali che sono iniziate da poco più di un mese a Realmonte e da una decina di giorni a Porto Empedocle.
Nel corso dell’assemblea pubblica, è stato dato spazio agli aspetti tecnici del progetto, legati sia al nuovo servizio che viene  gestito dalle ditte Iseda, Icos ed Ecoin, sia ai benefici della raccolta differenziata più in generale. I cittadini e gli amministratori si sono confrontati anche con alcune difficoltà pratiche che si incontrano in queste prime fasi del porta a porta e i tecnici Achab hanno spiegato come fare a superarle.
Intanto, sempre in tema di raccolta differenziata a Porto Empedocle e Realmonte, viene costantemente aggiornato il nuovo sito web www.differenziatavigata-scaladeiturchi.it a disposizione di chiunque voglia informazioni e chiarimenti sul nuovo porta a porta. Il sito è stato realizzato proprio per creare un contatto quanto più immediato possibile tra cittadini e aziende per ottenere risposte personalizzate ai diversi tipi di dubbi che possono sorgere al momento dell’avvio di un nuovo servizio.

Continua la Campagna dell’Aro Vigata – Scala dei Turchi.  Ieri sera l’incontro tra l’amministrazione comunale e i cittadini Porto Empedocle.
Gli amministratori del Comune di Porto Empedocle non sono voluti mancare all’incontro con  i cittadini/utenti, che hanno partecipato all’incontro sulla campagna di comunicazione lanciata dall’Aro “Vigata – Scala dei Turchi” e denominata “Da stasera uscite separati”.Ieri pomeriggio l’incontro si è svolto al Cinema Mezzano dove i rappresentanti della società Achab, sono tornati a discutere con i cittadini-utenti, i dettagli delle nuove modalità operative di gestione dei rifiuti in casa e presso gli esercizi commerciali che sono iniziate da poco più di un mese a Realmonte e da una decina di giorni a Porto Empedocle. Nel corso dell’assemblea pubblica, è stato dato spazio agli aspetti tecnici del progetto, legati sia al nuovo servizio che viene  gestito dalle ditte Iseda, Icos ed Ecoin, sia ai benefici della raccolta differenziata più in generale. I cittadini e gli amministratori si sono confrontati anche con alcune difficoltà pratiche che si incontrano in queste prime fasi del porta a porta e i tecnici Achab hanno spiegato come fare a superarle.Intanto, sempre in tema di raccolta differenziata a Porto Empedocle e Realmonte, viene costantemente aggiornato il nuovo sito web www.differenziatavigata-scaladeiturchi.it a disposizione di chiunque voglia informazioni e chiarimenti sul nuovo porta a porta. Il sito è stato realizzato proprio per creare un contatto quanto più immediato possibile tra cittadini e aziende per ottenere risposte personalizzate ai diversi tipi di dubbi che possono sorgere al momento dell’avvio di un nuovo servizio.

Ieri, mercoledì 25 gennaio, Totò Cuffaro si è laureato in Giurisprudenza all’ Università “La Sapienza” di Roma, e oggi il regista agrigentino, Marco Gallo (nella foto), che ha seguito Cuffaro dall’ uscita dal carcere fino alla laurea, annuncia che al più presto sarà pronto il docu – film su Cuffaro intitolato “1768 giorni”. Lo stesso Marco Gallo spiega : “Il film racconterà gran parte della sua vita prima e dopo il carcere, della sua esperienza in Africa, della scomparsa del padre e dei permessi negati dallo Stato, del rapporto con la sua famiglia e di questi 1768 giorni passati sognando di tornare in Sicilia. Ho voluto raccontare questa storia perché una persona che decide di pagare per gli errori commessi merita maggior rispetto di chi vuole avere sempre ragione. Non si è mai difeso, ha rispettato ed affrontato la sua sentenza ed oggi vive la sua seconda possibilità con la vita. Chi non avrebbe raccontato al posto mio questa storia?”. Ecco il video trailer .


La segreteria provinciale del Partito Democratico di Agrigento, tramite il segretario provinciale, Peppe Zambito, interviene a seguito delle dimissioni del sindaco di Palma di Montechiaro, Pasquale Amato, e afferma : “Esprimiamo rammarico per le dimissioni di Pasquale Amato da Sindaco di Palma di Montechiaro. E’ un atto che deve far riflettere l’intera classe politica. E’ l’epilogo di un amministratore attento, capace, con uno sguardo lungimirante. A lui va il merito di aver lavorato per la promozione di una politica per la legalità e per il bene comune. Le sue dimissioni rappresentano una sconfitta per tutti. Siamo chiamati a confrontarci sulle motivazioni per fare in modo che la sua azione non sia una resa, in una terra rassegnata, ma diventi un punto di partenza per un maggiore impegno verso il cambiamento. E’ necessario che il patrimonio di valori e battaglie che in questi anni Pasquale Amato ha saputo proporre non si disperda e confidiamo che, da buon combattente, continui il suo impegno politico e sociale non solo per Palma di Montechiaro ma per l’intera provincia”.

Ad Agrigento, accogliendo le istanze del difensore, l’ avvocato Davide Casà, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, ha revocato l’ordine di arresto e ha restituito la libertà ad Ettore Annense, 50 anni, di Agrigento, arrestato perché ritenuto responsabile di una rapina a danno di un’anziana in via Imera. L’ avvocato Casà spiega : “Annense si è professato innocente ed ha negato ogni coinvolgimento nella rapina. In particolare, abbiamo evidenziato le discrasie che sono emerse tra la descrizione fisica effettuata dall’anziana e le fattezze fisiche dell’Annense”.

Nelle giornate del 2 e 3 febbraio prossime, gli uffici amministrativi del Distretto sanitario di base, il PTA ed il Poliambulatorio di Sciacca resteranno chiusi per la ricorrenza del santo patrono (giorno 2 febbraio) ed un intervento di disinfestazione dei locali (giorno 3 febbraio). A renderlo noto è il direttore del DSB di Sciacca, Giuseppe Lo Scalzo.



Rubati a Porto Empedocle, decine di contenitori in plastica con cui i cittadini effettuano la differenziata ormai dallo scorso 16 gennaio.
“I furti – come spiegano le ditte Iseda, Icos ed Ecoin – si verificano ormai da qualche notte, e riguardano i cosiddetti mastelli che gli utenti hanno ritirato in maniera assolutamente gratuita presso gli uffici messi a disposizione della cittadinanza. In sostanza, ignoti delinquenti, approfittando delle ore notturne in cui i contenitori devono essere lasciati fuori dai cancelli o dalle abitazioni degli empedoclini, si impossessano dei mastelli stessi, spesso lasciando la spazzatura a terra”.
Si tratta di contenitori muniti di microchip che non possono essere sostituiti perchè intestati personalmente a singoli cittadini/utenti che dovranno a questo punto acquistarli a spese loro, così come prevede il capitolato d’appalto del servizio del progetto dell’Aro Vigata – Scala dei Turchi “Da stasera uscite separati”.
“Si tratta – aggiunge l’amministratore delegato di Iseda Giancarlo Alongi – di episodi che ci lasciano veramente l’amaro in bocca, sia perchè si tratta di furti di oggetti che hanno uno scopo e un’utilità precisa, sia perchè pensavamo che fosse nell’interesse di tutti, anche di questi malviventi , che la città fosse più pulita e più fruibile a tutti, ma evidentemente ci sbagliavamo”.
Quello dei furti di mastelli, è il secondo aspetto negativo che le ditte che hanno preso in gestione la differenziata a Porto Empedocle, si trovano ad affrontare. Il primo infatti, era emerso già dai primi giorni del servizio e riguardava alcuni comportamenti poco consoni al vivere civile che hanno portato all’elevazione di diverse multe di vigili urbani in borghese a persone che lasciano i sacchetti della spazzatura per terra. Fenomeno, che almeno per il momento, risulta essere in netta diminuzione.

Come pubblicato, l’ Amministrazione comunale di Agrigento ha predisposto un regolamento per la rottamazione delle cartelle esattoriali, introducendo procedure agevolate a beneficio dei cittadini. In proposito oggi interviene la Commissione consiliare “Bilancio” presieduta del consigliere Vullo e composta dai Consiglieri Urso, Vaccarello, Mirotta e Alfano, che hanno proposto un emendamento allo stesso regolamento, e spiegano : “Nel nostro emendamento vi sono criteri di pagamento agevolato con possibilità, da parte dei contribuenti di più lunghe dilazioni rispetto a quanto previsto dal regolamento proposto dalla giunta, tra il versamento unico entro il mese di novembre 2017, fino a 2 rate, 3, 4, e 5 di pari importo entro i mesi di novembre 2017, febbraio 2018, aprile 2018, luglio 2018, e settembre 2018”.


Il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, in occasione dei 2600 anni dalla fondazione di Agrigento, nel 2020, insegue l’ affermazione di Agrigento come Capitale della cultura 2020. E lo stesso Firetto spiega : “Affideremo l’ incarico ad una società di Milano per realizzare il relativo dossier. E l’ incarico sarà a titolo gratuito. Dimostreremo l’autonoma capacità della città di progettare nel campo della cultura. Dovrà emergere il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione senza conflitti, la creatività, l’innovazione, la crescita e lo sviluppo. Saremo pronti a partire subito, già dal mese di febbraio, e il dossier potrà essere elaborato entro la seconda metà di quest’anno, quando è prevista l’uscita del bando. La selezione definitiva avverrà entro la prima metà del 2018”