Home / In evidenza  / Il sindacato Confael solidale con i precari della polizia urbana del comune di Agrigento

Il sindacato Confael solidale con i precari della polizia urbana del comune di Agrigento

La segreteria provinciale della Confael esprime solidarieta’ ai lavoratori precari della polizia municipale del Comune di Agrigento nella vertenza avviatasi per rivendicare legittimamente la conversione dei contratti di lavoro da part time a full time ed a tempo indeterminato.
La Confael, afferma Manlio Cardella Segretario Provinciale, condivide pienamente il merito delle rivendicazioni dei precari della polizia urbana tutte tese a richiedere sia la nullità dei termini apposti a contratti e proroghe che la validazione della piena sussistenza dei rapporti di lavoro subordinato a tempo indeterminato.
I lavoratori precari del comune di Agrigento, similmente a tutti quelli degli enti regionali, liberi consorzi e comuni siciliani, precisa Cardella, si trovano oramai manifestamente in netto contrasto con le scelte operate da amministratori pubblici e sindacati confederali CGIL CISL UIL , di abbandonare i precari al loro destino e cioè a stabilizzazioni forzate a tappetto ed a ridotto numero di ore, con pesanti ripercussioni salariali, contributive e previdenziali.
La Confael auspica che il Sindaco Firetto apra immediatamente un tavolo di confronto sul precariato comunale senza esclusioni alcune, e nel contempo possa ancora valutare attentamente la scelta di costituirsi in giudizio presso la sezione lavoro del Tribunale di Agrigento contro i lavoratori aventi diritto.
I lavoratori precari della polizia urbana, continua il sindacalista Manlio Cardella, non saranno più lasciati soli a combattere senza alcuna vera tutela sindacale che ad oggi li costringe ad inseguire in tribunale l’amministrazione comunale, in una lotta impari, facendovi ricorso con proprie risorse economiche, aggravando ulteriormente così situazioni anche familiari.
Proprio dal Comune di Agrigento, conclude il segretario provinciale della Confael, deve elevarsi un forte richiamo al governo nazionale e regionale affinchè congiuntamente adottino un piano finanziario straordinario capace di soddisfare definitivamente le legittime aspettative di migliaia di precari siciliani che in tutti questi lunghi anni hanno già dato sacrificando la propria posizione salariale e previdenziale

20170106-124311.jpg

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO