Home / 2016 / Maggio (Pagina 74)

Il sindaco di Aragona, Salvatore Parello, e il suo predecessore, Alfonso Tedesco, sono stati condannati, al termine processo svoltosi con rito abbreviato a 2 mesi di arresto e oltre 10 mila euro di ammenda. La pena si riferisce alla sola contravvenzione legata allo sversamento dei reflui fognari non depurati nel vallone del fiume Platani. Secondo il giudice il depuratore di Aragona non era a norma e scaricava direttamente nel Vallone. Assolti invece dalle altre accuse: danneggiamento e omissione di atti d”ufficio.

A Porto Empedocle, il commissario del Circolo del Partito Democratico, Salvatore Gazziano, interviene in occasione della campagna elettorale per le amministrative, e afferma : “Porterò a compimento, come disposto dal segretario regionale, l’incarico ricevuto di commissario del Circolo del PD di Porto Empedocle. In base alle norme dello statuto del partito sulle primarie, il candidato sindaco individuato è Orazio Guarraci. Invito pertanto i dirigenti democratici empedoclini a candidarsi nella lista del PD a sostegno del candidato sindaco, abbandonare la sterile attività di produrre fuorvianti comunicati stampa e impegnarsi davvero per rafforzare il partito e far crescere la città”.

I ritardi e i non pagamenti nell’ ambito del Piano Garanzia Giovani della Regione 2015 – 2016. Sono state avviate le prime azioni legali a tutela dei tirocinanti che hanno aderito al progetto. In rappresentanza di tanti giovani che hanno aderito al progetto, intervengono gli avvocati Barbara Garascia (nella foto) e Luigi Fazio Gelata, che affermano : “Abbiamo ricevuto mandato da parte di tanti giovani per procedere con azioni legali mirate a fare chiarezza sul mancato pagamento del lavoro svolto. A molti non è stata corrisposta alcuna mensilità. Ad altri, un po’ più fortunati, ne sono state corrisposte solo alcune, peraltro con notevole ritardo, ma cosa ancor più grave è che a tutt’oggi non vi è alcuna certezza né sul come né sul quando saranno regolarizzati i pagamenti. E’ inaccettabile e profondamente ingiusto che ai giovani che hanno investito speranze, serietà ed impegno nello svolgimento puntiglioso del proprio lavoro sia negato ciò che era stato inizialmente garantito. Intendiamo, pertanto, difendere e tutelare con forza i diritti già maturati di questi ragazzi, alcuni dei quali padri e madri di famiglia, né permetteremo che siano vilipese e calpestate ulteriormente le loro legittime aspettative”.

La coordinatrice provinciale del Movimento Forza Italia Giovani di Agrigento, Lilly Di Nolfo, in accordo con il Coordinatore regionale, Massimiliano Cipriano, ha nominato Ida Cuffaro coordinatrice comunale di Forza Italia Giovani a Raffadali. In proposito, la stessa Lilly Di Nolfo afferma : “Si tratta di una giovane brillante, laureanda in giurisprudenza, da sempre impegnata nel sociale. Il suo sarà sicuramente un contributo efficace non solo di rinnovamento del partito ma anche di produzione politica e programmatica, nella consapevolezza del sostegno e dell’ incoraggiamento del deputato nazionale, Riccardo Gallo, e del coordinatore provinciale di Forza Italia, Vincenzo Giambrone”.

Una proposta di legge per concedere la possibilità anche ai professionisti, di accedere all’istituto della cessione pro-soluto dei propri crediti, è stata presentata alla Camera dalla deputata Azzurra Cancelleri del Movimento 5 Stelle. La cessione dei crediti consentirebbe ai professionisti, spesso molto giovani, di ottenere le risorse tempestivamente per andare avanti. “Finora – spiega la Cancelleri – questa possibilità è riservata solo alle imprese. Con questa proposta di legge, vogliamo impegnare il Governo a estendere al lavoro autonomo professionale la possibilità di cedere pro-soluto i propri crediti a banche e intermediari finanziari così da ottenere quella liquidità che, ai giorni nostri, è diventata una necessità soprattutto per chi esercita la libera professione”.

“Questa proposta di legge è un’opportunità per i professionisti se si pensa che il reddito medio di questa classe di lavoratori è crollato di oltre il 18% dal 2007. In altre parole, solo tre professionisti su dieci vengono pagati puntualmente, il 19,5% con un ritardo che va dai tre ai sei mesi e il 16,8% è costretto ad aspettare più di sei mesi. In particolare, se il committente è pubblico, per il 20,7% il ritardo è di oltre sei mesi, mentre il 6,8% dichiara addirittura di non essere mai stato pagato. Tutto ciò è inaccettabile, soprattutto se poi si considera che il 60% degli autonomi dice di non riuscire ad arrivare a fine mese. Un fenomeno – commenta la Cancelleri – a cui possiamo dare una sterzata. Questa proposta è stata condivisa dall’Istituto Nazionale Tributarista che accogliendo il nostro impegno come “un rinnovato interesse per il mondo dei lavoratori autonomi professionali” mi ha incontrata per chiarire alcuni aspetti di carattere fiscale così da rendere operativa al meglio la futura modifica normativa che ho proposto”.

Al momento la proposta è stata inserita sul portale Rousseau del M5S per permettere agli iscritti di commentare e migliorare la legge, secondo il principio della democrazia partecipata che è alla base del movimento 5 stelle. Superato il periodo previsto, la proposta verrà depositata alla Camera dei Deputati.

A seguito di quanto denunciato e documentato dall’ associazione ambientalista MareAmico di Agrigento, coordinata da Claudio Lombardo, la soprintendente ai Beni culturali e ambientali di Agrigento, Caterina Greco, ha invitato ufficialmente il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, ad attivare tutte le procedure di verifica e di controllo, di propria competenza, per il ripristino dello stato dei  luoghi a San Leone, lungo il  viale delle Dune, in riferimento alle strutture abbandonate sulla spiaggia, con occupazione del demanio, degrado e rischi per l’ incolumità pubblica.


Iniziativa culturale presso la Biblioteca comunale “Franco la Rocca” di Agrigento. Come nel resto d’Italia, infatti, anche ad Agrigento si svolgeranno diverse iniziative, nell’ambito del “Maggio dei libri”, la campagna nazionale, giunta alla sesta edizione, promossa dal “Centro per il libro e la lettura” del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, in collaborazione con il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione nazionale italiana per l’UNESCO.
Tale iniziativa è volta a diffondere la consapevolezza dell’ importanza della lettura nella crescita e nella formazione, a tutte le età.  Per questo motivo, anche la Biblioteca comunale “Franco La Rocca” di Agrigento, quest’anno, aderisce a  tale campagna, insieme alla Soprintendenza dei beni culturali di Agrigento, con un’iniziativa finalizzata ad illustrare gli effetti benefici della lettura e del libro ed a commemorare William Shakespeare (1564 – 1616) in occasione della ricorrenza del quarto centenario dalla sua morte.
Nello stesso contesto, sarà presentata una bibliografia selezionata delle opere del celebre drammaturgo e poeta inglese possedute dalle biblioteche del Polo SBN di Agrigento e verrà allestita una mostra di alcune delle sue opere librarie conservate presso la Biblioteca comunale del capoluogo per la consultazione ed il relativo prestito.
L’incontro di studio, a cui parteciperanno gruppi di studenti, ma aperto a tutti, si terrà presso la Biblioteca comunale “Franco La Rocca” di Agrigento di piazzale Aldo Moro 3 lunedì 9 maggio, dalle ore 9 alle 13. L’esposizione delle opere di Shakespeare, resterà a disposizione per la pubblica fruizione per tutto il mese in corso.

Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle: Ordinanza n. 24/2016 del 03/05/2016 (Indagine strumentale e subacquea della scogliera a protezione dell’area ASI, lato ovest, del Comune di Porto Empedocle)
Si informa che la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle ha emanato le seguenti Ordinanze:
–     24/2016 del 03/05/2016, con cui è stato disciplinato lo svolgimento di lavori di indagine strumentale e subacquea della scogliera a protezione dell’area ASI, lato ovest, del Comune di Porto Empedocle. L’attività, a cura di Enel Nuove Energie s.r.l. e debitamente autorizzata dalla competente Autorità Giudiziaria, avrà luogo fino al 6 giugno (dall’alba al tramonto), a prosecuzione delle operazioni già consentite dall’Autorità Marittima e non portate a termine dalla ditta esecutrice per avverse condizioni meteomarine, al fine di eseguire rilievi con multibeam e side scan sonar per verificare lo stato di conservazione, l’eventuale deterioramento ed il rilascio di agenti inquinanti presso la scogliera, e prevede l’impiego di tre mezzi nautici e quattro sommozzatori in servizio locale dell’impresa Palumbarus s.r.l. di Palermo.
E’ fatto obbligo di prestare massima attenzione e cautela, con divieto di navigazione, ancoraggio, transito, sosta, pesca, balneazione, sorvolo (a quota inferiore a 50 metri) ed ogni altra attività di superficie e subacquea all’interno degli specchi acquei e delle aree demaniali marittime interessate. Personale della Guardia Costiera condurrà mirate attività di vigilanza al fine di garantire il rispetto delle Ordinanze. Tutte le norme emanate dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle per fini di sicurezza della navigazione e portuale, tutela della pubblica incolumità, salvaguardia ambientale e polizia marittima sono integralmente reperibili sul sito web www.guardiacostiera.gov.it/porto-empedocle.

TEATRO DELLA POSTA VECCHIA
presenta
MARCO CAVALLARO
“SESSO CONTRO AMORE”
(spettacolo comico)
Ingresso € 10
Info e prenotazioni Tel. 0922 26737
Sabato 7 maggio ore 21 e Domenica 8 ore 18
L’eterno conflitto. Il dilemma più grande di tutta l’esistenza umana.
La domanda cui non esiste risposta. In un crescendo di risate, si tenterà di capire se è più forte il “Sesso”, dominato dagli ormoni, dalla passione, dall’istinto animalesco che è in ognuno di noi, oppure l'”Amore”, capitanato dal cuore, dai sentimenti, dalla voglia di tenerezza, dalle coccole.
Un viaggio nella storia, nel presente e anche nel futuro attraverso immagini e racconti che lasceranno il pubblico senza fiato a furia di ridere.

20160505-115147.jpg