Home / 2016 / Maggio (Pagina 17)

A Favara i Carabinieri della locale Tenenza hanno denunciato 19 operatori ecologici per interruzione di pubblico servizio. Martedì scorso i netturbini hanno manifestato in piazzale Giochi Olimpici, senza autorizzazione, per rivendicare il pagamento di due mensilità arretrate e per solidarietà verso il collega autista Salvatore Corio, 57 anni, arrestato dalla Squadra mobile di Agrigento lo scorso 20 maggio per appropriazione indebita di gasolio dal camion autocompattatore. Il giorno della protesta, i netturbini non hanno compiuto la raccolta dei rifiuti, e pertanto risponderanno di interruzione di servizio di pubblica necessità.

I Carabinieri della Tenenza di Favara hanno arrestato un uomo di 23 anni del quale, in attesa della convalida dell’ arresto da parte dell’ autorità giudiziaria, non è stato rivelato il nome ma solo le iniziali, L A. Nel corso di una perquisizione domiciliare e personale, il favarese è stato sorpreso in possesso di 516 grammi di cocaina, divisi in 3 involucri, rispettivamente di 46, 115 e 355 grammi, un bilancino di precisione e materiale utile al confezionamento delle dosi. E poi di una pistola Beretta calibro 6,35 con matricola abrasa dotata di un caricatore contenente 2 cartucce, altri 67 proiettili contenuti all’interno di un sacchetto in plastica, e una cartuccia calibro 7,65. L A risponderà dei reati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, detenzione abusiva di armi, ricettazione e detenzione illegale di armi.

Le Camere di Commercio in Sicilia sono state riunite, “accorpate”, nell’ ambito delle politiche di revisione della spesa. Le associazioni che aderiscono alle Camere di Commercio sono state conteggiate per numero di iscritti e radicamento nel territorio al fine di pesare la loro rappresentatività nelle Camere di Commercio accorpate. Il tutto sarebbe stato pronto per il varo e la navigazione, e invece no : il Governo regionale non ha approvato le proposte di decreto tramite cui sarebbero state assegnate le quote di partecipazione alle associazioni, bloccando, di conseguenza, anche le elezioni dei vertici delle 4 maxi Camere di Commercio frutto della riforma che le ha accorpate, ossia Palermo – Enna, poi Caltanissetta – Agrigento – Trapani, poi Catania – Siracusa – Ragusa, e poi Messina. Pertanto, si profila lo spettro della nomina di un super – commissario per sbloccare gli ingranaggi inceppati delle nuove Camere di Commercio. La domanda che sorge spontanea è : “Perché il Governo regionale non ha approvato i decreti che assegnano le quote di partecipazione alle associazioni ? La risposta è : Perché il presidente della Regione, Crocetta, intende esplorare bene e a fondo le modalità con cui, dopo il conteggio, sono stati distribuiti i seggi alle associazioni, anche perché sono state intraprese delle inchieste giudiziarie su presunte iscrizioni fantasma che falserebbero il risultato delle elezioni dei vertici delle Camere, peraltro denunciate dalle stesse Camere di Commercio che hanno rilevato da parte di alcune associazioni un boom di iscrizioni, anomalo, moltiplicate rispetto agli anni precedenti. E, addirittura, circa 100 titolari di aziende a Siracusa hanno dichiarato di non avere mai aderito ad associazioni che invece li hanno iscritti come propri soci. Ed ecco perché Crocetta sarebbe pronto a nominare un super – commissario, quindi un soggetto terzo capace di revisionare tutti i documenti sul tavolo e di ricercare una soluzione contro eventuali atti illegittimi. E tra i papabili super – commissario vi è il magistrato Leonardo Guarnotta, già componente del pool antimafia all’ epoca di Caponnetto, Falcone e Borsellino. Nel frattempo, l’ assessore competente alla questione, Mariella Lo Bello, commenta così quanto accade : “Ho gli schemi di decreto preparati negli uffici qui con me, nella borsa. Ma alcune cose, francamente, non ci convincono. E mi riferisco proprio ai controlli sulle iscrizioni delle associazioni. Serve un criterio unico: noi avevamo dato l’indicazione di svolgere verifiche a tappeto, e invece a Catania i controlli si sono fermati al 35 per cento del totale”

Venerdì 27 Maggio 2016,alle ore 17 presso il Palazzo Stella di Canicattì la UNITRE’,la locale e prestigiosa Università delle tre età presieduta dal prof.Lauricella, organizza -nel quadro degli incontri Accademici 2015-2016- il Convegno -Recital “Donne in Letteratura”.
Si tratta di un itinerario sull’universo femminile dalla classicità greca e latina (Euripide e Marziale) alla dimensione Rinascimentale (Shakespeare) e a quella Romantica (Emile Bronte).
Introdurrà il prof. Lauricella, le note introduttive saranno a cura del prof. Mario Gaziano.
Gli attori del Pirandello stable festival dello stesso Mario Gaziano proporranno performances artistiche.
Partecipano:Barbara Capucci, Maria Grazia Castellana,Sal Valenti, Franco di Salvo,Alfonso Marchica e Nenè Sciortino con i suoi canti al femminile.
Tutti artisti protagonisti del recente successo al Teatro Pirandello “Lumie di Sicilia,lo strano destino di Micuccio Bonavino tra valzer e arie di operetta” che ha concluso felicemente la stagione del Pirandello.
L’ingresso è gratuito.

Ieri sera, in piazza della Vittoria a Favara, accorato comizio del candidato Sindaco Gaetano Airò. “Ci hanno mortificato, poi, hanno dimenticato i quartieri come questo”. E ne ha per gli altri candidati, che come lui non possono indossare con orgoglio mise bianche indice di candore interiore.
Un comizio, sicuramente, dall’impatto “emotivo”, considerando il momento particolare che sta vivendo Favara, ma anche la natura caratteriale del personaggio. Quello del candidato Sindaco Airò sostenuto da tre liste e dai tre assessori designati, ieri sera in piazza castè. Una delle tante iniziative, come ha confermato il candidato alla carica di primo cittadino in questa competizione elettorale, nelle zone periferiche favaresi.
Sì, quelle zone periferiche che hanno bisogno da parte della politica, delle istituzioni, di tanto amore e attenzione. Un tema che dovrà essere sviluppato dai candidati sindaci e consiglieri comunali nelle varie coalizioni, su cui si è soffermato l’avv. Airò..
C’era tanta gente presente in Piazza Della Vittoria, giovani, anziani, disoccupati, precari, in cerca di futuro e speranza. Una peculiarità delle liste che sostengono Gaetano è rappresentata dalla presenza anche di donne che vogliono mettersi in gioco, attraverso impegno e entusiasmo. Come Federica Montalbano, candidata al consiglio comunale e prima ad intervenire nella serata.
Rosetta Morreale, docente e formatrice come tutor in corsi universitari a palermo, è uno degli assessori designati, interviene “Ho deciso di scendere in campo perché amo la mia città e sono al fianco di una persona per bene come Gaetano Airò. Con orgoglio voglio dirvi di essere nata in via Matera e cresciuta su questa piazza con i miei fratelli, cugini mangiando i gelati del bar di zio minichè, anche per questo vi parlo non da un palco ma senza distinzione io preferisco stare tra la gente e con la gente”.
È il turno del candidato sindaco : “ E‘ ora di dire basta, fa male veder ridotta così una città da chi ha solo pensato ai suoi interessi. Una città dove continua il degrado nei quartieri periferici, e purtroppo anche in questo quartiere. Non vi fate prendere in giro, si stanno candidando le stesse persone e le stesse facce. Andate a vedere chi c’è dietro le poltrone che ha solo creato danni al territorio.
Mentre gli altri continuano a fare promesse e, vedrete, continueranno anche ad offrire chiacchiere in cambio del voto. Ma noi invitiamo i cittadini a riporre fiducia e speranze nelle mani di gente nuova sincera e competente, e di non votare certi personaggi, perché sarebbe un voto sprecato ”.
“Nel nostro programma, ci sono gli interventi da effettuare nei quartieri periferici, come naturalmente questo, zona bistrattata e trascurata in tutti questi anni. Sì, perché questa gente che è di fronte a me questa sera è stata presa in considerazione solo quando si aveva bisogno di voti e consensi. Non è accettabile, ad esempio una pavimentazione così, le panchine inutilizzabili, l’assenza di cestini per i rifiuti e non ultimo l’immobile pubblico adiacente alla piazza dimenticato del tutto. Basta con cittadini di serie A e di serie B. Basta con l’arroganza, le stanze comunali devono essere di tutti, di chi deve essere ben accolto ed ascoltato. Di campagne elettorali ne ho fatte, anche da consigliere comunale. Spero di poter Sistemare la piazza, con piccole e grandi migliorie (ad es creare un museo antropologico, una area aperta a tutti, creare nuovi posto di lavoro). Il lavoro deve essere per tutti, senza differenze e con pari opportunità. Dateci una mano, noi siamo uniti e utili a far traghettare Favara verso il futuro”.

20160526-090202.jpg

Si informa che la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle ha disposto le seguenti chiamate d’imbarco:
venerdì 27/05/2016 – ore 9.30: 1 marittimo di macchine con la qualifica di “Meccanico navale di seconda classe” per completare l’equipaggio della motobarca da traffico “DELFINO BIANCO” n. 4PE609 (14,31 tonnellate di stazza lorda), in arrivo nello scalo di Lampedusa;
venerdì 27/05/2016 – ore 10.00: 1 marittimo di macchine con la qualifica di “Meccanico navale di seconda classe” per completare l’equipaggio della motobarca da traffico “AZZURRA” n. 4PE612 (11,89 tonnellate di stazza lorda), in arrivo nello scalo di Lampedusa.
I marittimi interessati possono rivolgersi per ulteriori informazioni, prima della chiamata d’imbarco, alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle o all’Ufficio Circondariale Marittimo di Lampedusa.

La candidata a sindaco del Movimento Cinque Stelle di Porto Empedocle, nell’Agrigentino, Ida Carmina, ha denunciato di essere stata aggredita in occasione di una manifestazione elettorale.
La donna, attraverso un post pubblicato sul proprio profilo facebook, ha detto di avere presentato una denuncia e ha ricostruito l’episodio spiegando di essere stata strattonata per un braccio “in piazza Lena, davanti a numerosi testimoni”.
Carmina ha denunciato inoltre che “questo e’ solo l’ultimo episodio di una serie di incresciose forme intimidatorie e di piu’ o meno velate minacce”.

Ad Agrigento, domenica 12 giugno, allo Sport Village Club, alle ore 16, si svolgerà un workshop con Dominique Di Piazza. Il francese Dominique Di Piazza, virtuoso del basso elettrico di fama mondiale, è considerato uno dei più innovativi bassisti degli ultimi decenni grazie alla sua personalissima tecnica della mano destra che gli permette di ottenere velocità e precisione rendendolo unico ed inconfondibile e allo stesso tempo fonte di ispirazione per altri famosi bassisti. Nel corso della performance di Dominique Di Piazza sarà spiegata la sua tecnica e saranno eseguiti alcuni brani tratti dal suo repertorio. Di Piazza sarà coadiuvato dal bassista agrigentino Domenico Cacciatore, con il quale già ha collaborato nel 2007, e dal batterista catanese Enzo di Vita. L’evento è organizzato con la direzione artistica di Angelo Spataro.

Per consentire gli interventi di disinfestazione, venerdì 3 giugno resteranno chiusi gli uffici ed i servizi sanitari di Agrigento siti all’interno dell’intero complesso della cittadella sanitaria del viale della Vittoria, in via Esseneto ed in via Giovanni XXIII.
Resta garantita la funzionalità dei servizi di continuità assistenziale.

Sabato prossimo, 28 maggio, il musicista agrigentino Sergio Calì si esibirà a Roma, in Vaticano, con “L’orchestra Quattro Canti”, per sua santità Papa Francesco. Due anni addietro, Sergio Calì ha aderito come insegnante ad un progetto musicale sui quartieri disagiati di Palermo. La musica, dunque, come mezzo di educazione, interazione e sviluppo per la crescita. Calì e “L’ orchestra Quattro Canti” suoneranno in Vaticano innanzi a Papa Francesco e a circa 400 bambini provenienti da realtà diverse e disagiate del Meridione. L’iniziativa è promossa dal “Cortile dei Gentili”, struttura vaticana interna al Pontificio Consiglio della Cultura per il dialogo con i laici e i non credenti. Oggi mercoledì 25 maggio al Videogiornale di Teleacras è in onda uno stralcio tratto da una performance di Calì.