Home / 2016 / Maggio (Pagina 11)

Si informa che la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle ha disposto le seguenti chiamate d’imbarco:
–    lunedì 30/05/2016 – ore 9.30: 1 marittimo di coperta con la qualifica di “Marinaio” per completare l’equipaggio del motopeschereccio “DESTRIERO” n. 1PE972 (37,11 tonnellate di stazza lorda), in arrivo nello scalo di Licata.
I marittimi interessati possono rivolgersi per ulteriori informazioni, prima della chiamata d’imbarco, alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle o all’Ufficio Circondariale Marittimo di Licata.

Ad Agrigento, nei locali del Comando provinciale dei Vigili del fuoco, la Prefettura ha riunito l’ apposito coordinamento, che comprende anche la Protezione civile, in occasione della campagna prevenzione incendi interfaccia e boschivi. La vice prefetto, Carmelina Guarneri (nella foto), spiega : “Come ogni anno, con l’approssimarsi della stagione estiva si ripropone, nella sua vastità ed intensità, il fenomeno degli incendi boschivi e d’interfaccia. Le compagini boschive della provincia di Agrigento sono tra quelle maggiormente colpite, in estensione, dagli incendi. Oltre alle condizioni climatiche e all’andamento stagionale, la causa determinante l’incendio boschivo è generalmente di natura antropica (tra parentesi, antropico significa che riguarda l’ uomo). Genio Civile, Ispettorato delle Foreste, Anas, Ente Parco archeologico, e Rete Ferrovie italiane, collaborano all’ iniziativa. Tutti i presenti hanno assicurato il proprio impegno a prestare la massima disponibilità per combattere e prevenire il fenomeno”.

Ad Agrigento, nella caserma Domenico Anghelone, si è svolta la cerimonia celebrativa del 164esimo anniversario della fondazione della Polizia di Stato. Nel corso del proprio intervento, il questore, Mario Finocchiaro, tra l’altro, ha affermato : “I reati sono diminuiti. Nell’ agrigentino, dal primo maggio del 2015 al 30 aprile dell’ anno in corso, vi è una diminuzione generalizzata del 7 per cento. Nell’ ultimo anno (quello che, per le statistiche di Polizia, va dal primo maggio del 2015 al 30 aprile scorso) vi sono stati soltanto 3 omicidi, rispetto ai 7 dell’ anno precedente. Il calo è stato dunque del 57,14 per cento. Ridotti, ma del 5,56 per cento, i tentati omicidio che sono stati 17 rispetto ai precedenti 18. Lieve calo, del 6,67 per cento, per le violenze sessuali scese a 28 rispetto a 30. Tra i servizi di ordine pubblico, la Polizia è impegnata, in particolare, nei servizi relativi all’ esecuzione delle demolizioni di manufatti abusivi, in applicazione delle sentenze definitive, e nella gestione delle proteste nell’ ambito della permanenza dei migranti nelle strutture d’ accoglienza della provincia”.

A Caltanissetta 5 ergastoli sono stati chiesti dal procuratore aggiunto di Caltanissetta Lia Sava al processo bis per la strage di Capaci e la morte di Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre poliziotti della scorta. Invocato il carcere a vita per Salvatore “Salvino” Madonia, Vittorio Tutino, Giorgio Pizzo, Cosimo Lo Nigro e Lorenzo Tinnirello. I 5 avrebbero svolto una parte fondamentale sia nella fase organizzativa dell’attentato sia nel reperimento dell’esplosivo piazzato sull’autostrada.

La Cna della Sicilia, la Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa, interviene a seguito dello stop dalla Regione alla procedura per il rinnovo degli organismi delle nuove Camere di Commercio. La Cna Sicilia afferma : “Si parla tanto di legalità e trasparenza, e poi si trascina in questo modo la vicenda del rinnovo degli organismi camerali: una vicenda che ha poco di trasparente, ed evidenzia più di una crepa sul fronte della legalità. Non vorremmo che qualcuno pensasse di utilizzare i commissari, vecchi e nuovi, come fossero ‘coperchi’ di pentole delle quali non si vuol far vedere il contenuto. Chiediamo nuove regole per il rinnovo degli organismi dirigenti delle Camere di Commercio, specie in riferimento ai requisiti relativi alla rappresentatività delle associazioni. Sia inoltre valutato e accertato il reale numero di soci delle associazioni, la presenza delle sedi nel territorio, il numero di dipendenti e collaboratori, l’attenta verifica dei bilanci, la tracciabilità e la congruità dei pagamenti delle quote associative, e il divieto ad uno stesso associato di iscriversi a più associazioni”.


Inaugurata stamattina la Fiera dell’associazioni – Un libro alla volta: tre giorni di cultura e riflessioni a  P. Empedocle

Ricco di eventi il programma tra presentazioni di libri, ospiti, dibattiti con gli autori e con le associazioni del territorio. Domenica 29 il momento conclusivo con Rita Borsellino
Porto Empedocle, 27 maggio 2016 – E’ stata inaugurata questa mattina la quinta edizione della “Fiera dell’associazioni- Un libro alla Volta” che si svolgerà fino a domenica sera, 29 maggio, all’Auditorium San Gerlando a Porto Empedocle. È ricco il programma dell’evento promosso dall’associazione culturale OltreVigata: presentazioni di libri, ospiti, momenti di dibattito con gli autori e con le associazioni del territorio.
La giornata di oggi, 27 maggio, prevede una giornata tutta dedicata ai bambini e alle scolaresche con la premiazione del concorso “Invento una fiaba”. Nel pomeriggio alle 18 sarà la volta della presentazione di due racconti alla presenza delle autrici: Luana Cacciatore con il suo “La supereroina Sandy e il cacciatore Mellito” (ibookstore) e Fina Bellomo con “Roxana” (Medinova). Fiabe che si intrecciano con i problemi della vita reale. La giornata si concluderà infatti con il dibattito “Dalla fiaba alla realtà, comunicazione in medicina”, dove pediatri ed esperti discuteranno del tema del diabete infantile.
Sabato 28 maggio, alle 9, altro tema di grande attualità: il viaggio accessibile. Legambiente, Ordine degli architetti, Ente Parco archeologico Valle dei templi, Distretto turistico e imprenditori si confronteranno sul binomio turismo-diversità, sul problema delle barriere architettoniche e sulla possibilità per i disabili di praticare in sicurezza il turismo nel nostro territorio.
Il pomeriggio alle 18 con “Ti presento un autore”, si aprirà un momento tutto dedicato alla narrativa e alla nostra terra. Sono tre i libri che verranno presentati: “Hoefer racconta Camilleri” (Dario Flaccovio editore) di Andrea CassisiLorena Scimè; “Sonetti Sicani” (Medinova) di Francesco Setticasi e “Appunti di Sicilia” (Medinova) di Antonio Fragapane.
La giornata conclusiva, domenica 29 maggio, prevede al mattino una passeggiata sulle orme del Commissario Montalbano. “Percorsi d’inchiostro” è il primo fotowalk empedoclino. Organizzato dalle associazioni OltreVigata, Koinè, Fotografica Din 24 e Templi e diaframmi, l’evento è aperto a tutti gratuitamente, come il resto delle iniziative della Fiera. La partenza è alle 9 dal piazzale della Torre Carlo V. Alle 12 ancora un altro libro, un romanzo, “Di schiena, Jeanne Hébuterne senza Modigliani” (Città del Sole edizioni) di Anna Burgio.
A concludere la Fiera sarà l’appuntamento alle 18 con il “Personaggio”. Ospite è Rita Borsellino che presenterà il suo libro “Nata il 19 luglio, lo sguardo dolce dell’antimafia”. Interverranno Gero Tedesco, segretario provinciale Assostampa e Sandra Scicolone. dirigente scolastico.
A seguire la premiazione del concorso fotografico “Un mare di scatti”, la lotteria di beneficienza e tanta musica.


PONTE DEL 2 GIUGNO, PALERMO E CATANIA SONO LE METE PIU’ AMBITE. ANCI SICILIA: “LA SICILIA SI CONFERMA TERRA DI GRANDE ATTRAZIONE TURISTICA”



“L’attrattività di Palermo e Catania è di interesse della intera regione essendo gli aeroporti e porti di Palermo e Catania porte di ingresso per l’intera Sicilia” ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di Anci Sicilia commentando i dati diffusi da eDreams, che ha rilevato come ancora una volta la Sicilia si confermi come meta preferita dei turisti italiani e stranieri e in particolare Catania e Palermo risultano essere rispettivamente in prima e seconda posizione surclassando Milano e Roma.
“I dati, diffusi da eDreams – continua Orlando – non ci stupiscono, in quanto, la Sicilia, malgrado le sue difficoltà e le tante contraddizioni, resta comunque una terra di grande attrazione turistica grazie alle sue enormi bellezze naturalistiche e monumentali e alla sua millenaria cultura”

20160527-113234.jpg

Appuntamenti di sabato 28 Maggio del candidato a sindaco Angelo Messinese
ore 10:00  Incontro del candidato a sindaco con i lavoratori E.S.A e il direttore Maurizio Cimino;
ore 17:00   passeggiata/incontro con i cittadini in Piazza Itria e zone limitrofe;
ore 20:00  Comizio Elettorale in piazza Itria.
Appuntamenti di domenica 29 Maggio del candidato a sindaco Angelo Messinese
ore 12:00  Incontro del candidato a sindaco con l’assessore regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro per parlare dei temi inerenti al lavoro, alla famiglia, ai servizi  socio assistenziali,  socio sanitari e inclusione sociale.
ore 17:00  passeggiata/incontro con i cittadini in Piazzetta Kennedy e zone limitrofe;
ore 20:00 Comizio  elettorale in piazzetta Kennedy, dopo il comizio aperitivo offerto da Ostrea aperitif Fish.

Appuntamenti di sabato 28 Maggio del candidato a sindaco Angelo Messineseore 10:00  Incontro del candidato a sindaco con i lavoratori E.S.A e il direttore Maurizio Cimino;ore 17:00   passeggiata/incontro con i cittadini in Piazza Itria e zone limitrofe;ore 20:00  Comizio Elettorale in piazza Itria.
Appuntamenti di domenica 29 Maggio del candidato a sindaco Angelo Messineseore 12:00  Incontro del candidato a sindaco con l’assessore regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro per parlare dei temi inerenti al lavoro, alla famiglia, ai servizi  socio assistenziali,  socio sanitari e inclusione sociale.ore 17:00  passeggiata/incontro con i cittadini in Piazzetta Kennedy e zone limitrofe;ore 20:00 Comizio  elettorale in piazzetta Kennedy, dopo il comizio aperitivo offerto da Ostrea aperitif Fish.

Da oggi Pino Maniaci, torna all’emittente di Partinico Telejato, di cui e’ direttore, “pronto ad andare in onda”. Lo dicono i suoi legali Antonio Ingroia e Bartolomeo Parrino. Maniaci era stato sottoposto al divieto di dimora nelle province di Palermo e Trapani dopo le accuse di estorsione ai danni dei sindaci di Partinico e Borgetto. Nei giorni scorsi gli avvocati aveva avvertito sulla scadenza dei termini del divieto: l’udienza di riesame era fissata per il 23 ma e’ saltata a causa di un errore di notifica, dunque l’ordinanza cautelare a loro avviso sarebbe stata dichiarata decaduta.

La Provincia di Agrigento da meta turistica a grande centro accoglienza per migranti !
GRAZIE DA TUTTI NOI E DAI NOSTRI FIGLI !
Agrigento, 27.05.2016
Per la classe politica Agrigentina che ci governa da oramai due decenni, il rilancio della attività turistica passa da questo ?
Lo avevo detto e gridato nella passata campagna elettorale delle amministrative Agrigentine e nel consiglio comunale aperto del comune di Siculiana quando si metteva in discussione la costruzione di un resort nel territorio di quel comune(in quella occasione sono stato pesantemente attaccato da chi gestisce già centri di accoglienza ed è vicino alla politica che li vuole), oggi è palese e penso evidente a tutti che  oramai la nostra classe politica punta assieme ai suoi adepti alla gestione della liquidità che portano i centri di accoglienza, stanno trasformando la nostra terra in un mega albergo che ospita profughi di ogni tipo senza nessun controllo sanitario e del territorio, Nella provincia agrigentina proseguono le conversioni degli alberghi in centri di accoglienza per i migranti. La Regione ha autorizzato l’ attivazione di un nuovo centro d’accoglienza per migranti a Realmonte, a poca distanza dalla Scala dei Turchi. Si tratta di un hub, ossia un luogo dove, in teoria, si ospitano i richiedenti asilo solo per 48 ore utili all’identificazione prima del trasferimento in altri centri o del rimpatrio. Il centro sarà allestito in ciò che adesso è un albergo a 4 stelle. Si tratta dell’ Hotel Capo Rossello, costruito nel 2003 grazie a finanziamenti agevolati dell’ Ircac. Sarà riconvertito in centro di prima accoglienza, come lo è già per l’hotel Villa Sikania a Siculiana, che ospita mediamente 300 migranti. Anche a Porto Empedocle ostacoli burocratici hanno impedito che l’ Hotel dei Pini subisse la stessa sorte. Ecco allora l’evidente business voluto dalla politica nostrana…… Agrigento e la sua provincia sono FINALMENTE META TURISTICA RICONOSCIUTA……