Home / In evidenza  / Di Rosa, "Noi con Salvini" su lettera cittadino abusivo

Di Rosa, "Noi con Salvini" su lettera cittadino abusivo

Cosa sta facendo l’amministrazione comunale per sostenere un “Cittadino Agrigentino” ?
Le istituzioni devono solo accogliere ed aiutare gli immigrati ?
Agrigento, 31.05.2016
Se da un lato la classe politica Agrigentina continua ad agevolare l’apertura di nuovi centri di accoglienza con la trasformazione di strutture alberghiere di primo livello a ridosso del mare e di punti di interesse turistico come la Scala Dei Turchi, tra l’altro oggetto della nomination a “Patrimonio dell’Unesco” che potrebbe essere compromessa, dall’altro lato, “cosa stà facendo l’assessorato alla solidarietà per un padre “ invalido” che si ritrova suo malgrado e nel rispetto di una sentenza definitiva di “demolizione di un immobile abusivo” senza un tetto dove alloggiare la sua famiglia con 2 bambini minori e per giunta con uno di essi “invalido” ?
Cosa stanno facendo le istituzioni per aiutare “Un Italiano che paga le tasse in Italia” senza una casa ed un lavoro ?
E mentre il Sindaco di Agrigento “traccia il suo bilancio annuale” solo tramite la stampa non interessando così come previsto nello statuto comunale il civico consesso con la sua relazione annuale condita da quella dei suoi assessori, la città prende atto che una nuova famiglia questa notte ha di fatto dormito “sotto le stelle”, non certamente quelle stelle che si vedranno quando il consiglio comunale si sveglierà dal torpore in cui è stato relegato e nel quale certamente non svolge il suo primario compito che è quello di tutela dei cittadini fungendo da “organo di controllo e vigilanza” su quella amministrazione che stà applicando ad Agrigento lo stesso modello amministrativo che “ha mestamente fallito a Porto Empedocle” riducendo quel comune al dissesto economico certo con un ammanco nelle casse comunali che si aggira intorno ai 20.000.000 di Euro che equivarrebbero a 3 volte il bilancio totale di quel comune, e allora il sindaco relazioni davanti al consiglio comunale il suo anno di amministrazione, mostri alla città gli interventi che stanno cambiando a suo dire il volto di questa città.
Rimaniamo in attesa di conoscere cosa avrà fatto la “nostra” amministrazione per aiutare un “suo” cittadino che paga le tasse e che ha diritto nel rispetto della Costituzione Italiana ad una casa e ad un lavoro che gli diano dignità e la gioia di poter dire di essere “Italiano” !

NON CI SONO COMMENTI
  • Avatar
    ENZO 1 Giugno 2016

    Questo può avvenire solo ad Agrigento, perchè altrove si sarebbe trovata una soluzione: con due righe di legge si potrebbe sanare tutta la situazione, ormai consolidata da quasi mezzo secolo, ma ciò non è fattibile a causa di una classe politica, inetta ed incapace, che guarda solo a tutelare la propria poltrona ed il proprio vitalizio, fregandosene dei cittadini. Quello che è successo a questo povero padre di famiglia succederà a tantissimi altri, nella sua identica situazione: cosa aspettano i politici? dove andrà tutta questa gente? Per una volta almeno abbiano un moto di orgoglio e difendano chi gli ha accordato la propria fiducia, salvandogli la casa, specie se è l’unica posseduta, il tetto per i figli (anche gli animali hanno una tana).Accogliamo tutti, a migliaia, cercando di assicurare loro un mondo migliore e buttiamo gli agrigentini in mezzo ad una strada, semplicemente assurdo……

POSTA UN COMMENTO