Home / Cronaca  / Palermo, operazione "Bucatino", 7 arresti
   

Palermo, operazione "Bucatino", 7 arresti

 

A Palermo i Carabinieri del Nucleo investigativo e la Direzione distrettuale antimafia hanno arrestato 7 presunti componenti di un clan responsabili di estorsioni a danno di imprenditori. Gli arrestati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di “estorsione, rapina e lesioni personali, con l’aggravante di avere commesso il fatto con metodo mafioso”. Due degli arrestati sono titolari di un noto ristorante a Palermo, il “Bucatino”, che è anche il titolo dell’ operazione. I due, Maurizio De Santis, di 48 anni, e il figlio Giovanni, 25 anni, avrebbero vantato di essere affiliati alla famiglia mafiosa di “Palermo centro”, offrendo la loro mediazione ai titolari di una rivendita di elettrodomestici che hanno subito il furto di un rimorchio con merce per un valore di 168 mila euro. I due ristoratori si sarebbero offerti per recuperare la refurtiva in cambio del pagamento di 15 mila euro a Natale e di un “pizzo” mensile di 1500 euro al mese. Gli altri arrestati sono Rita Salerno, di 43 anni, moglie di Maurizio De Santis, Francesco Centineo, 30 anni di Palermo, Piero Umberto Centineo, 58 anni di Altavilla Milicia, Giuseppe Pietro Flamia, 56 anni di Bagheria, e Francesco Li Candri, 37 anni di Palermo.
fonte teleacras

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO