Home / Cronaca  / “Cantieri di Servizi”: oltre 2 milioni di euro a Sciacca, Agrigento, Favara, Ravanusa, Campobello, Canicattì e Licata.
   

“Cantieri di Servizi”: oltre 2 milioni di euro a Sciacca, Agrigento, Favara, Ravanusa, Campobello, Canicattì e Licata.

 


PALERMO ( di Silvio D’Auria )
– L’Assessorato alla Famiglia e al Lavoro della Regione Sicilia ha reso pubblico ieri, sul sito istituzionale del Dipartimento Lavoro, l’elenco dei Comuni ammessi al finanziamento unitamente al riparto delle somme loro destinate.
La pubblicazione segna l’avvio delle “misure straordinarie ed urgenti” per mitigare le condizioni di povertà ed emarginazione sociale deliberate dalla Giunta Regionale il 6 giugno scorso. Tutti i Comuni dell’Isola ammessi potranno attivare i c.d. “Cantieri di Servizi” per realizzare programmi di lavoro in cui utilizzare soggetti in possesso di un reddito insufficiente a garantire condizioni di vita dignitose.
Un totale di 50 milioni  di euro ripartiti in base ad una popolazione attiva di oltre tre milioni di residenti nei vari Comuni siciliani interessati alla Direttiva Assessoriale che indica gli importi destinati ad ogni Ente ammesso.
A Sciacca sono stati assegnati 398.693 euro,
ad Agrigento 568.546 euro,
a Favara 321.418 euro,
a Ravanusa 118.226 euro,
a Campobello di Licata 101.752 euro,
a Canicattì 339.852 euro
e a Licata 371.650 euro.
(Sono  alcuni dei tanti Comuni dell’isola ammessi al finanziamento e le somme loro assegnate).
In ogni cantiere potranno essere utilizzati circa dieci lavoratori disoccupati o inoccupati per un periodo di tre mesi con un contributo mensile di sostegno al reddito di 442,30 euro oltre le integrazioni per ogni familiare a carico. La misura riguarderà circa ventiquattro mila nuclei familiari siciliani.
Dalla pubblicazione di ieri tutti i Comuni in elenco potranno ricevere il finanziamento attuando le iniziative programmate per i “Cantieri di Servizi”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO