Home / Agrigento  / Distretto Valle dei Templi, allo studio 40 progetti per lo sviluppo turistico

Distretto Valle dei Templi, allo studio 40 progetti per lo sviluppo turistico

Sono numeri che generano notevole soddisfazione quelli relativi al Forum per lo Sviluppo Turistico promosso dal Distretto Turistico Valle dei Templi.
Ben quaranta infatti sono i  progetti pervenuti entro i termini previsti dal bando e che saranno analizzati dalla Commissione che il Distretto nominerà nei prossimi giorni. Di questi quaranta progetti, sette si vedranno assegnare una borsa di studio di millecinquecento euro, a titolo di rimborso spese per la redazione dell’elaborato progettuale esecutivo nel rispetto delle indicazioni della commissione da inserire nel piano di sviluppo del Distretto.
Un vero successo. I partecipanti al Forum di approfondimento per la predisposizione dell’elaborato progettuale svoltosi il 21 aprile scorso al Palacongressi erano circa sessanta, le manifestazioni di interesse pervenute nella prima fase sono state settantacinque e le idee-progetto presentate nella prima fase sono state addirittura centoquaranta.
“Il Distretto non deve essere uno di quegli enti che partoriscono scelte a porte chiuse che poi piovono sul territorio senza nessuna concertazione – spiega Gaetano Pendolino, amministratore del Distretto Turistico -. Sin da subito abbiamo voluto dare un segnale evidente di una governance che cerca di coinvolgere le intelligenze del territorio per creare un modello di sviluppo turistico condiviso”.
I temi affrontati dal Forum sono stati: marchi di qualità e certificazione di qualità per le imprese, campagna di promozione territoriale, segnaletica e sistemi informativi, centro servizi strutturato, club di prodotto, itinerari e vari altri.
“La grande quantità e varietà di idee progettuali – conclude Pendolino – testimoniano la vivacità intellettuale di un territorio che vuole crescere e che desidera trasformare una vocazione turistica sinora solo nominale in un autentico percorso di sviluppo”.
I 7 progetti scelti saranno i primi ad essere inseriti tra quelli di sistema che saranno finanziati all’interno delle risorse che la Regione erogherà nei bandi riservati ai distretti turistici.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO