Home / Agrigento  / Amministrative, resa dei conti nel Pd. Ferraro replica ad Adragna
   

Amministrative, resa dei conti nel Pd. Ferraro replica ad Adragna

 

Riceviamo e pubblichiamo una nota politica del componente del Direttivo provinciale del Pd di Agrigento, Mimmo Ferraro in replica alle dichiarazioni rilasciate dal senatore Benedetto Adragna sull’opportunità di sostenere al ballottaggio il sindaco uscente.
“Un detto siciliano recita: Unni t’ha fattu l’invernu… ti fa l’estati.  E’ quanto mi vien da dire al senatore Adragna.  Per lunghi mesi, infatti, se ne è stato lontano dal partito non dando un solo contributo per la scelta del candidato sindaco, nella complicata e difficile collocazione del PD in una coalizione… meno che meno nella formazione della lista del suo partito (voglio dire del Partito Democratico). È apparso solamente nel palco del comizio del segretario Bersani (unica volta in tutta la campagna elettorale) ed è stata in molti (quasi tutti) la tentazione di pregarlo di scendere…! Adesso viene a criticare le scelte collegiali del partito e indicare come il PD dove comportarsi al secondo turno. Cioè appoggiare il sindaco uscente… definendo la cosa un fatto naturale… Forse è naturale per lui… dato che si mormora, e abbiamo idea che non sia solamente un sospetto, che già lo ha fatto al primo turno. Per rafforzare il suo argomentare “minaccia” gli organismi provinciali del partito di farsi spalleggiare dall’Onorevole Panepinto (altro assente nella campagna elettorale del capoluogo)…  Certo c’è un limite a tutto, soprattutto alla decenza…! Ancora con le spoglio appena ultimato oltre ai commenti nelle No-Stop televisive, nessun rappresentante del partito ha preso alcuna iniziativa per riunire gli organismi. Ciascuno di noi una analisi, anche se sommaria, l’ha fatta è un’idea del perché dei risultati ce l’abbiamo…! Nessuno si nasconde che le cose dovevano andare in maniera diversa ma tutti ci assumiamo le responsabilità delle scelte… sarebbe troppo comodo fare dei distinguo adesso. Tante cose nella città e nel versante politico dove il PD è collocato devono cambiare rotta. Non abbiamo fatto il Partito Democratico per conquistare sempre lo stesso numero di voti (anzi di meno rispetto alla somma dei partiti che lo hanno generato) e una rappresentanza in consiglio comunale davvero residua. Penso, infatti, che una riflessione vada fatta in tutta l’area progressista e libera da condizionamenti per l’avvenire e per una volta fare davvero tesoro di un risultato che sebbene negativo ha messo in campo tante prospettive e nuove personalità. Un’analisi generale in questa sede, però, l’azzardo. In questa tornata del primo turno è stata sconfitta la casta dei “parlamentari”. Solo Zambuto, infatti, non aveva alcun parlamentare a sostenerlo e forse anche per questo ha attenuto il suo risultato anche se nettamente ridimensionato rispetto  alla volta scorsa. Gli consiglierei, infatti, di non farsi sostenere da alcun senatore…!”

19 COMMENTI
  • Avatar
    roberto 9 Maggio 2012

    HA SEMPLICEMENTE CHIESTO FORSE QUALCHE POLTRONCINA PER QUALCHE CONGIUNTO CHE MALE C’E’ CARO MIMMO ?

    • Avatar
      Jodo San 9 Maggio 2012

      Lo conosciamo il congiunto. Una grande incapacità dietro le spalle.

  • Avatar
    graziano 9 Maggio 2012

    al primo turno ho votato lo bello, da elettore pd voterò Pennica!!!

  • Avatar
    gio 9 Maggio 2012

    secondo la mia modesta e umile opinione, per rispetto di tutti coloro i quali credono nel PD, senza avere e pretendere niente in cambio, l’invito a scendere dal palco si doveva perfezionare, magari era una cosa plateale, ma si doveva fare. invecce non si è fatto, e chi ha fatto la figura di “pepe”??!??
    ma quali zambuto e pennica, gli organismi di partito che hanno fatto una campagna elettrorale diversa dei due che vanno al ballottaggio, devono semplicemente dire che non si danno indicazioni di voto, al proprio elettorato, e chi vuole andare a votare che ci vada e voti quello che vuole.

  • Avatar
    alex 9 Maggio 2012

    Non conosco personalmente il senatore Adragna e per questo mi sento di esprimere libere opinioni. Lei, sig. Ferraro, pensa che possa criticare comportamenti ad altri? pensa di essere stato coerente nella sua attività politica? Mi sembra che lei abbia militato come dirigente nel partito dei comunisti italiani, verdi, o no? ed oggi è con il PD o sbaglio, e alleato con chi, con tutti e con nessuno? Voi pensate di essere più credibili di altri? Voi che avete annientato il PD in città?. Aggredire e avversare è molto facile ma essere umili e onesti intellettualmente lo è di meno ma se Lei si esercitasse a farlo forse potrebbe essere un valore aggiunto per stare zitti se nel proprio passato politico la coerenza è sempre stata una entità sconosciuta. Coraggio sig. Ferraro ha perso forse una buona occasione per meditare in silenzio e da solo. Buon altro partito…….

  • Avatar
    vincenzo schifano 9 Maggio 2012

    Si parla di Adragna e, in tal modo, si da visibilità ad un personaggio che politicamente vale zero. Chi e quanti sono gli elettori di Adragna??? Condiderando i suoi familiari (forse) il resto si può contare nelle dita di una mano.

  • Avatar
    Idealista 9 Maggio 2012

    E’ giusto quello che dice il Dott. Ferraro.

  • Avatar
    Il Puparo 9 Maggio 2012

    Al ballottaggio non possiamo che votare Pennica!

  • Avatar
    roberto 9 Maggio 2012

    Caro mimmo , che politica sporca ,ideali quali ideali quelli di avere un posto in giunta ? Vedrai che altri esponenti che appoggiavano MARIELLA LO BELLO transiteranno con zambuto per un posto in giunta e di questa compravendita ce ne sono ad iosa .

  • Avatar
    Benedetto 9 Maggio 2012

    Non dimentichiamo che il sen.Adragna già da tempo aveva fatto accordi con Zambuto,facendo entrare in giunta Piero Mirotta.Quindi non scandalizziamoci davanti a una sua richiesta di appoggiare Zambuto!

    • Avatar
      sonia 9 Maggio 2012

      Adragna ha tradito il pd votando al primo turno Zambuto. fossi in Mariella farei il ppossibile per sostenere Pennica e dare una lezione a mister zero voti.

  • Avatar
    ernesto 9 Maggio 2012

    adragna voti zero.

  • Avatar
    Russo Mario 9 Maggio 2012

    Sentire parlare Ferraro e come far spirare il vento, lui come quelli di epolis chiacchiere tante voti zero, ma perchè non si è candidato così vedevamo cosa è capace di fare il nostro caro? il fatto è che è sempre in cerca di strapuntini e allora adula il capo così da poter portare a casa qualcosa, quelli come te hanno affossato il PD privi di consenso vi rannicchiate nei meandri dei partiti e siete costretti ad adulare chi vi garantisce il posto. Adragna ha avuto il coraggio di esprimere in pubblico una valutazione che molti hanno fatto in privato non votando la lo bello.

  • Avatar
    giocattolo 9 Maggio 2012

    la m…..chiata il pd l’ ha fatta quando avete mollato Nicola grillo…… per seguire di Mauro ….ed ecco il risultato…….

  • Avatar
    cittadina disincantata 9 Maggio 2012

    caro adragna, il tuo trasversalismo ormai è conosciuto, sentare del pd (nominato) chi era il tuo canidato nella lista al consiglio comunale (nessuno) e quattro anni fa alle provinciali(nessuno) e nelle liste regionali del 2008(nessuno) non hai mai contrubuito alla cresciata dl pd e rivendichi ruoli il tuo scudiero catuara tradisce il pd per fare l’accordo con la porta a raffadali per fortuna perdente, il suggeritore è lo steso di agrigento ovvero gallo smettila di offendera l’intelligenza degli iscritti del partito ceh ti consente di fare lusso anzi hanno sbagliato a non prenderti a pedate nel deretano al comizio di bersani.

    • Avatar
      Luigi Callea 10 Maggio 2012

      Sono iscritto al PD e pronto a essere buttato fuori anch’io molti stanno andando via ma si si buttate fuori tutti anche Adragna e chi osa schierarsi contro le ca….te scelte da questa classe dirigente infausta, siamo stanchi di arzigogolare insieme ai tuoi compari angelino, giacomino e robertino che con la loro plateale sconfitta hanno fatto la fine che meritavano, io come sempre scelgo la coerenza e mi firmo, tu rimani nell’ombra è li che stanno i vili.

  • Avatar
    roberto 9 Maggio 2012

    Non dimentichiamo che il sen.Adragna già da tempo aveva fatto accordi con Zambuto,facendo entrare in giunta Piero Mirotta……
    @ BENEDETTO: è sicuro che l’avv.to mirotta appartiene ad adragna? ….

  • Avatar
    Francesca 10 Maggio 2012

    Penso che la sinistra tutta si debba fare un bel “Mea culpa”. Era la volta buona per unirsi e :
    01) fare le primarie per il sindaco, non sprecando personalità come Arnone,Carta,Hamel;
    02) candidare personalità nuove, oltre a qualche esperiente in consiglio (Claudia Casà, Grimaldi,Hamel,Fontana,Miccichè,ed altri cercando anche in quelli non proprio impegnati in politica, ma di idee di sinistra);
    in tal modo lo schiaffo al PDL sarebbe stato dato anche per il consiglio.
    I voti dell’elettorato di sinistra, non hanno appoggiato la Lo Bello, ma sino dispersi fra gli altri due sopra citati e molti anche in Zambuto. Per non parlare di coloro, che si sono recati alle urne, dando la preferenza al solo consigliere.La divisione della sinistra e l’egemonia di Capodicasa, evidenzia solo il fallimento della sinistra e del voto medio. Oggi, dopo il fallimento e l’entrata in consiglio di 1o massimo 2 esponenti del PD e la fuoriuscita di persone valide (Arnone, per scelta, Hamel,Marchetta MPA), anche la città comprenderà il suo errore!

POSTA UN COMMENTO