Home / 2012 / Aprile (Pagina 48)

Il Coordinatore del PDL di Agrigento Renato Rametta, ribadisce – in una nota – che il “PDL è sicuramente alternativo al Sindaco attuale, espressione di populismo e di sterile demagogia, ed è chiaramente schierato, senza se e senza  ma, con il candidato sindaco Totò Pennica, condividendone il programma ed i progetti finalizzati ad una vera rinascita della nostra città, senza chiedere nulla in cambio”.
 “Ancora una volta  è utile ribadire – spiega Rametta – che non esiste nessun legame presente o futuro con il  “Patto per il Territorio”. Il Coordinatore Nazionale del nostro partito On.Angelino Alfano nel suo intervento all’Assemblea Nazionale del PDL, il giorno del suo insediamento, ha dichiarato :”il PDL sarà un partito di regole e sanzioni, non è possibile che qualcuno si faccia la lista coca cola ed appoggi un candidato sindaco diverso al partito e poi chieda di tornare con il PDL, per lui le porte saranno definitivamente chiuse”. Precisiamo inoltre che chiunque, esponente del nostro partito, per tornaconto personale abbia scelto di candidarsi in liste diverse dal PDL, è sicuramente fuori dal PDL in modo definitivo”.

 I giovani agrigentini protagonisti del IV appuntamento del Parlamentino di Grande Sud, riunito presso un noto hotel  della Città dei Templi,  in occasione  della Costituzione dell’Assemblea organizzativa  del coordinamento provinciale dei Giovani di Grande Sud.  Alla presenza  del coordinatore cittadino Prof. Mario Cerchia, del consigliere provinciale e candidato, Orazio Guarraci, del Dott. Lillo Antinoro, di numerosi giovani, dei candidati alle prossime elezioni della lista arancione e di amici e simpatizzanti e del candidato sindaco l’Avv. Salvatore Pennica, che per l’occasione ha indossato la cravatta arancio, simbolo di Grande Sud. L’On. Michele Cimino ha aperto i lavori  dell’assemblea, esprimendo grande fiducia nell’ impegno civile dei giovani, che parte attiva del bene comune e del vivere civile, prendano a cuore i problemi del territorio e si impegnino affinché la nostra città  intraprenda un percorso di  rinascita sociale.
“ L’appuntamento costituisce una novità storica  per  Grande Sud– afferma l’On. Michele Cimino – che garantisce spazio ai giovani pronti ad impegnarsi in politica. Agrigento ha grandi potenzialità giovanili, ha un polo universitario e con questa iniziativa vogliamo sposare e valorizzare le ragioni del Consorzio universitario. Formare le nuove generazioni- ribadisce il leader di Grande Sud- in  attuali  e richiesti  ambiti disciplinari, rispondenti alle esigenze delle aziende, che garantiranno al termine della formazione universitaria, occupazione, si traduce in certezze lavorative  per i nostri ragazzi, che non dovranno più lasciare la propria città in cerca di lavoro. Il nostro progetto-conclude il parlamentare- di coinvolgimento dei  giovani ha questo obiettivo, poiché essi  costituiscono il ricambio generazionale, per cui vanno incoraggiati ad impegnarsi per il bene  del proprio  territorio”. Al termine dei lavori Giulio Cinque é stato nominato coordinatore provinciale dei giovani di Grande Sud.