Home / 2012 / Aprile (Pagina 47)

Iniziata domenica 1 aprile con la Domenica delle Palme, la Settimana Santa castrofilippese 2012, propone un calendario ricchissimo di eventi per quanti vivono con fede e tradizione questi momenti
“forti” dell’Anno Liturgico. Il primo momento suggestivo è previsto per Lunedì 2 aprile alle 19,30 presso la Chiesa Madre ove avverrà la drammatizzazione della passione e resurrezione di Cristo con lo
spettacolo musicale “Jesus” da parte dell’Associazione culturale Currivò di Agrigento. Martedì sarà la volta della processione penitenziale con le tradizionali “varicelle” partendo dal Calvario alle ore 17 che si snoderà per le vie del paese. Il Giovedì Santo segna l’inizio del Triduo Pasquale con la Solenne Messa in
“Coena Domini” alle ore 19e30 in Chiesa Madre a cui seguirà la reposizione del SS. Sacramento, il tradizionale giro delle chiese e la veglia Eucaristica. L’indomani, Venerdì Santo, giorno di mestizia per la passione e morte di Nostro Signore, sono in calendario una importante serie di iniziative ed appuntamenti. Una prima processione mattutina alle ore 8e30 partirà dal Calvario con la Croce dei Sette Dolori e si snoderà per le vie del centro storico concludendosi in Matrice dove alle 11e30 è prevista l’uscita della statua del Redentore con inizio della Solenne Processione mattutina. Lungo il tragitto processionale vi sarà l’incontro con la Madonna Addolorata e S. Giovanni previsto per le ore 12 nei pressi
della Chiesa dell’Addolorata in Corso Umberto. Questo momento, rappresenta di certo uno dei momenti più suggestivi e toccanti dell’intero giorno e quest’anno sarà trasmesso in diretta attraverso il canale televisivo della Pro Loco Castrofilippo Iride Web TV. Alle 13 al Calvario vi sarà la Crocifissione e poi turni e momenti di riflessione e visita privata. In chiesa alle 17 l’Azione Liturgica e l’Adorazione della Croce, mentre alle 20e30 al Calvario avverrà la deposizione di Cristo dalla Croce e la conseguente processione serale con la statua del Cristo morto alla presenza della Confraternita dell’Addolorata. Durante il percorso processionale verranno intonati canti e rosari propri della nostra tradizione che renderanno ancora più suggestivi questi toccanti e tristi momenti. Sabato alle 23 e 15 avrà inizio in Matrice la Veglia Pasquale per poter con gioia annunciare la Vittoria di Cristo sulla Morte. Durante tutta questa settimana sarà possibile visitare la Mostra di Panaredda, organizzata dalla Pro Loco Castrofilippo ed allestita presso l’oratorio della Chiesa Madre e quest’anno giunta alla XV edizione.
La Settimana Santa castrofilippese, di anno in anno, non manca mai di riservare a tutti i devoti intensi
momenti di spiritualità ed emozione, grazie all’attento ed intenso operato svolto dal Comitato Venerdì
Santo che in collaborazione con la Comunità Ecclesiale castrofilippese non manca mai di offrire in questi giorni “santi” momenti di riflessione e suggestione capaci di elevare ed avvicinare a Dio gli animi dei fedeli.

Su richiesta di Giuseppe Arnone e dei cittadini residenti, la Polizia Locale sequestra un cantiere abusivo in via Garibaldi, già più volte segnalato negli ultimi mesi. Dall’inizio del 2011 va avanti lo scontro tra i titolari di un immobile all’angolo tra via Garibaldi e la salita Zuppardo, e i cittadini titolari di un appartamento confinante, vittime degli abusi e “murati vivi” per la costituzione di nuovi volumi edilizi, in difformità da qualsivoglia norma regolante gli interventi in centro storico.
Giuseppe Arnone, dopo aver fatto presentare le formali denunzie ai cittadini “murati vivi”, ha assunto, da amministratore, la tutela di questi ultimi.
I titolari dell’immobile abusivo avevano ottenuto autorizzazioni illegali dall’ing. Sebastiano Di Francesco, poi parzialmente revocate dopo gli esposti di Arnone.
In questo quadro di imbrogli, risalenti a quella gestione del Settore Urbanistica da parte del Di Francesco, nonché di scontri che vanno avanti dall’inizio del 2011, venerdì si è avuto l’epilogo finale: i vicini segnalavano all’avv. Arnone che gli speculatori stavano realizzando, in aggiunta ai precedenti volumi abusivi, persino sbancamenti all’interno dell’edificio, mediante l’impiego di un mezzo cingolato, mettendo così a repentaglio la stabilità dell’intero edificio, nonché ponendolo a concreto e prossimo rischio di crolli.
A questo punto Arnone contattava il comandante dei Vigili Urbani, dott. Cosimo Antonica, chiedendo un intervento urgente per bloccare i pericolosissimi lavori abusivi.
Intervenivano gli uomini della Polizia Locale, scoprivano appunto l’utilizzo del cingolato e gli sbancamenti, sequestravano l’immobile e l’intero cantiere.
Successivamente, dopo poche ore, dovevano pure intervenire le volanti della Polizia, in relazione al proseguimento del comportamento degli speculatori, che avevano incredibilmente eliminato i sigilli e ripreso i lavori, modificando i luoghi.
Arnone ha dichiarato: “Purtroppo, per me non esiste neanche la campagna elettorale. Ma continuo a ritenere prioritario l’impegno costante a difesa dei diritti dei cittadini, della legalità e dell’integrità del territorio e del centro storico. Questi speculatori, assieme a tanti altri, certamente non mi ameranno, ma io sono estremamente contento dell’affetto che nutrono per me le persone perbene di Agrigento. Gli agrigentini sanno che quando c’è da scontrarsi per il centro storico, quando c’è da assumersi rischi e responsabilità”.

Tragedia sfiorata in via della Mura, in pieno centro storico ad  Agrigento. Un uomo, Agostino Bellavia, 47 anni, impiegato alla Soprintendenza dei Beni Culturali, perdendo l’equilibrio è precipitato dalla finestra della propria abitazione. Stava effettuando un piccolo lavoro di manutenzione quando improvvisamente è scivolato compiendo un vola superiore ai 3 metri. Un forte impatto, che gli ha causato gravi traumi e lesioni. L’uomo stato immediatamente trasportato all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, dove si trova ricoverato.

Prima udienza, in Appello, del processo per l’omicidio dell’operaio di Sciacca, Michele Cangialosi, in cui sono imputati Celeste Saieva, moglie della vittima, Nicola Piazza e Paolo Naro, condannati, ciascuno, in primo grado a 30 anni di reclusione. I difensori degli imputati hanno chiesto la riapertura del dibattimento processuale. Si è opposto alla richiesta il procuratore generale, sostenendo che le dichiarazioni del minorenne, la quarta persona coinvolta nell’omicidio, sono attendibili. Il Procuratore generale ha depositato alla Corte di Appello la sentenza di condanna del minorenne, giudicato dal tribunale dei minori che gli ha inflitto 9 anni e 4 mesi di reclusione con il rito abbreviato, sentenza divenuta definitiva. Il collegio difensivo chiede anche un sopralluogo sul sentiero di campagna percorso dall’autovettura che sarebbe stata utilizzata per trasportare la vittima. Adesso la Corte di Appello dovrà sciogliere la riserva ed è stata fissata l’udienza per il 27 di aprile.

 Si è svolta questa mattina ad Agrigento la prima edizione della “Granfondo Valle dei Templi”, di ciclismo promossa dall’A.S.D. Valle dei Templi. Valevole come seconda prova Coppa Sicilia Granfondo-Mediofondo strada 2012, si è snodata in un percorso di 127 Km con partenza da Agrigento abbracciando il suo entroterra ed in particolare i comuni di Raffadali, Santa Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro, San Biagio Platani, Alessandria della Rocca, Cianciana. “La Granfondo”  è inoltre  valevole per la “4^ Coppa Sicilia Granfondo Strada”. I bikers, provenienti da tutta la Sicilia, si sono dati appuntamento alle ore 7,30 al Viale della Vittoria presso la Villa comunale “Bonfiglio”. Il percorso ha interessato le tappe di: Villaseta, Raffadali,Santa Elisabetta, San Biagio Platani, Alessandria della Rocca, Cianciana, per poi ritornare in direzione di Raffadali ed arrivo ad Agrigento. Questa i primi tre classificati della gran fondo:
1 Classificato: Fabio Alessi del team ( Team Rubino Romeo ) A3
2 Classificato: Francesco Minni del Team ( Citta’ di Misterbianco ) A1
3 Classificato: Enzo Buccheri del team ( G.S.P. Baglieri ) A2
[nggallery id=562]

Nel salone dell’Ufficio X Ambito Territoriale per la Provincia di Agrigento si è svolto un  incontro di formazione  “Dalla salute al benessere” promosso in sinergia dall’Ufficio X Ambito Territoriale per la Provincia di Agrigento Dirigente Antonio Gruttadauria – Settore sostegno alla persona ed alla partecipazione studentesca Docente Referente Stefania Ierna, dal Comune di Favara Sindaco Rosario Manganella,  dall’ Assessorato alla Cultura del Comune di Favara Assessore Calogero Carlino.
Il suddetto incontro, rivolto ai Docenti Referente per l’educazione alla salute ed Ambientale della Provincia, fa parte delle iniziative sulle problematiche inerenti la tutela ed il miglioramento degli stili di vita dei giovani e per la salvaguardia della loro salute e del loro benessere. In particolare vengono trattate le seguenti tematiche:
–         educazione alimentare ed uso consapevole degli integratori
–         salute e abuso di farmaci
–         prevenzione uso di sostanze stupefacenti e alcool
–         integrazione tra interventi educativi e formativi.
Con questo percorso si cerca di contribuire al consolidamento di una corretta  cultura  della salute sui temi dell’alimentazione, benessere, lotta ai comportamenti di abuso (alcool, fumo, droghe) attraverso una maggiore informazione e sensibilizzazione sui benefici connessi all’adozione di sani stili di vita.
Le scuole aderenti invieranno i prodotti realizzati dagli alunni  (disegno scuole primarie, elaborato scritto scuole secondarie di 1° grado e multimediale secondarie di 2° grado) al Comune di Favara Assessorato Pubblica Istruzione che allestirà una mostra in occasione del Convegno conclusivo. 
 Presenti all’incontro di formazione Stefania Ierna Docente Referente Provinciale per l’Educazione alla Salute e Ambientale dell’Ufficio X Ambito Territoriale per la Provincia di Agrigento, Calogero Carlino Assessore alla Cultura del Comune di Favara, la Dott.ssa Elisa Iovino e il Dott Gaggiotti Fabrizio del SERT di Sciacca. All’iniziativa hanno partecipato numerosi Docenti e Dirigenti Scolastici.

Sono giovani, carine e combattive: Maria Rita Di Gloria, Serena Gibilaro, Chiara Banaouas, Veronica Filorizzo, Maria Chiara Abbate, Marcella Tedesco, Ilenia Sodano, Silvia Manganella, Andreea Maria Scurtu. Ecco la prima ‘schiera’ di candidate agrigentine presentatesi al primo atteso casting del concorso “Miss Mondo 2012 – La sfida italiana”. Superata la timidezza, le ragazze hanno mostrato capacità dialettica e di portamento, collocandosi con grande naturalità in quel set fotografico allestito presso l’Opéra Pub di Agrigento. A presenziare il casting l’Agente provinciale di  “Miss Mondo” Andrea Greco, affiancato dai suoi più stretti collaboratori.  La presentazione della serata e delle ragazze, è stata affidata al presentatore Marco Benanti, mentre la bellissima Anna Di Sciacca, 22 anni di Caltanissetta, finalista a Miss Mondo 2011 ha fatto da testimonial, dispensando preziosi suggerimenti alle aspiranti reginette. “Miss Mondo è un’esperienza fantastica che vi auguro di vivere più a lungo possibile – ha detto la fotomodella nissena  – . Non è soltanto un palcoscenico, ma offre occasioni concrete per socializzare e crescere umanamente. Faccio un in bocca al lupo a tutte quante, perché la competizione possa evolversi nel modo in cui ciascuna si augura  – ha concluso Anna Di Sciacca – .” L’organizzazione fa capo  all’Agenzia di moda,  marketing e spettacolo “Divine Events” esclusivista del concorso di bellezza per Agrigento. Diversi i momenti che hanno scandito il “raduno” all’insegna di femminilità, a partire dalla presentazione al microfono delle candidate, inondate dai flash dei fotografi presenti. Le ragazze sono state intervistate, per conoscere meglio i loro curricula, e poi invitate a compilare i moduli per l’iscrizione. Le stesse valutate sul piano della bellezza e del portamento, saranno ricontattate dal responsabile dell’Agenzia ed eventualmente riconvocate, in concomitanza delle prossime selezioni. Intanto entra nel vivo la campagna mediatica per lanciare “Miss Mondo”, il concorso con una lunga e importante storia alle spalle. Centinaia le locandine distribuite nel capoluogo per invitare ad iscriversi. Le iscrizioni possono effettuarsi secondo le modalità che di seguito riportiamo:
–      direttamente dal sito ufficiale www.missmondo.it alla voce “SELEZIONI”.
–      Inviando una e-mail a  info@divinevents.it avente per oggetto “ISCRIZIONE MISS MONDO 2012” , con 2 foto allegate  (figura intera e primo piano)
Ecco le candidate al casting di venerdì 30 marzo 2012 all’Opéra Pub di via Atenea (Ag).  Ne riportiamo breve profilo: 
Maria Rita Di Gloria 21 anni iscritta al terzo anno di Giurisprudenza. Partecipa per provare nuove esperienze e l’adrenalina della passerella. Ha già partecipato al concorso “Miss Italia”, fermandosi alle fasi regionali.
Serena Gibilaro 19 anni, di Agrigento è attualmente iscritta alla facoltà di “Beni culturali ed archeologici”. Porta con se un bagaglio di esperienze nel campo televisivo e dei magazines, dei concorsi di bellezza sul web ed è tra le protagoniste del calendario “Seduzione da Miss”.
Chiara Banaouas 20 anni di Porto Empedocle. E’ diplomata all’istituto “Ragioneria” ed oggi è in cerca di un’ occupazione. Ha partecipato ad alcuni concorsi di bellezza sui social Media come Facebook ma questa è la prima esperienza su una passerella reale.
Veronica Filorizzo 19 anni di Favara. Conseguito il diploma presso il Liceo Socio Psico Pedagogico, frequenta il primo anno di Giurisprudenza. Il concorso “Miss Mondo” è una parentesi della sua vita, anche se non le spiacerebbe conseguire brillanti risultati anche in questo settore.
Maria Chiara Abbate 16 anni di Porto Empedocle. Frequenta il Liceo linguistico “Leonardo” e nonostante la giovane età ha le idee abbastanza chiare. Miss Mondo è un’esperienza in cui crede fortemente. Non esclude che possa essere il suo trampolino di lancio.
Marcella Tedesco 19 anni di Agrigento. Iscritta alla facoltà di Agraria ha deciso di indossare i panni della modella per vivere nuove esperienze e socializzare. Sostenuta dalla sua famiglia, è pronta ad affrontare con sportività la competizione.
Ilenia Sodano 16 anni di Agrigento, frequenta l’Istituto Tecnico Commerciale “Sciascia”. In attesa di valutare il percorso universitario, la conduzione televisiva rimane un suo pallino. Chissà che “Miss Mondo” non sia la strada giusta.
 Silvia Manganella 22 anni, studentessa in Scienze della Educazione presso l’università di Agrigento. La premessa è una soltanto: a parte il divertimento, si accosta al concorso per vincere la grande timidezza. Una scelta pienamente sposata dalla famiglia.
Andreea Maria Scurtu 16 anni originaria della Romania, vive da meno di un anno ad Aragona. Frequenta l’istituto “Foderà” di Agrigento. E’ la prima volta che calca una passerella ma dopo avere imparato bene l’italiano, la sua prossima sfida è addentrarsi nel mondo della moda e dello spettacolo.

Chiara Abbate


Andreea Maria Scurtu


Maria Rita Di Gloria


Marcella Tedesco


Serena Gibilaro


Ilenia Sodano


Silvia Manganella


Veronica Filorizzo

Chiara Banouas

Un nuovo mandato nel segno della continuità. E’ quanto ha proposto il sindaco Nuccio Sapia, nel corso della presentazione della sua candidatura per le prossime elezione del 6 e 7 maggio. La lista civica si chiama “Uniti per Casteltermini” e ha un paio di parole chiave: Continuità e rinascita del paese. Sapia propone un progetto di rilancio economico e di assoluta attenzione ai giovani e alle classi disagiate.
“Amo Casteltermini, per questo ho scelto di ricandidarmi, nella consapevolezza che il rilancio di questo paese, può avvenire solo se non si disperderanno i tanti sacrifici fatti e tutti rivolti a un obiettivo concreto: risanare il paese dai debiti, così da riportarlo in asse”.
Analizzando in retrospettiva il lavoro svolto, i risultati raggiunti, le difficoltà superate ho avuto contezza di avere i numeri necessari per sostenere un secondo mandato, nel quale raccogliere i frutti della lunga semina.
Questi cinque anni sono stati condizionati da una notevole crisi economica, che ci ha ‘costretti’ a una lunga politica di risanamento, la quale, però, ci ha comunque permesso di raggiungere risultati concreti.
Cito a titolo esemplificativo:
-riduzione tariffa TARSU che a Casteltermini era la più alta, riportandola ai valori medi degli altri comuni.
– miglioramento dell’edilizia scolastica, intervenendo sulla Elementare De Cosmi e sulla scuola media rendendole sicure;
– diffusione, tra i giovani la cultura d’impresa.
-rafforzamento del rapporto con i giovani, con il mondo del volontariato, realizzando eventi che hanno dato lustro alla città come Giovaninfesta, con Primavera antimafia, instaurando con il mondo della scuola un rapporto virtuoso, il progetto Apq attraverso il quale giovani a rischio hanno avuto la possibilità di maturare esperienza lavorativa, accrescere i saperi con laboratori di cucina, multimediali, inglese, musica e scrittura.
– Realizzazione di opere pubbliche, tra queste 12 alloggi popolari e risistemazione dello stadio comunale
-contrastato la povertà e la disoccupazione, dando priorità sempre alla spesa sociale, stabilizzato circa 132 precari, realizzando cinque cantieri, nei quali sono stati impiegati più di 116 disoccupati; finanziato il servizio civico che ha visto impegnati a rotazione un buon numero di disoccupati;
-progettato una riqualificazione urbana, tale da fare uscire Casteltermini dal degrado; approvato la strumento di sviluppo per eccellenza: i Piano regolatore generale. Programmato numerose opere in grado di concorrere ai bandi europei”.
Il programma elettorale di Sapia punta tutto sulla valorizzazione di Casteltermini e dei castelterminesi:
 “Inserire Casteltermini nel circuito turistico nazionale attraverso i Distretti Turistici (“Sicani” e “Le Miniere”) a cui Casteltermini ha aderito. La miniera sarà una struttura unica nel suo genere, consentendo un itinerario fin nelle viscere della terra. Attirerà verso Casteltermini visitatori da tutto il mondo. Rendere operativo l’accordo con ESA per la riqualificazione dell’ex Molino “San Giuseppe” per la fruizione ai fini turistici.
Continueremo ad incentivare la politica di fare impresa, soprattutto nelle giovani generazioni, utilizzando il protocollo d’intesa sottoscritto dall’Amministrazione Comunale “Terramica” stipulato con Confindustria, Sindacati e Camera di Commercio. Vogliamo mettere a punto l’accordo con la Regione Siciliana Assessorato Attività Produttive per la bonifica e messa in sicurezza dell’area ex ItalKali.
Ai miei elettori non propongo privilegi, ma impegno, certezze e buona volontà, nella consapevolezza che se vogliamo rinascere, dobbiamo impegnarci tutti in prima persona, guidati da una classe politica disposta a mettere il bene comune in cima a qualsiasi priorità.

L’esercizio provvisorio del bilancio regionale e’ prorogato fino al 30 aprile. E’ quanto ha deciso l’Assemblea siciliana, che ha approvato a maggioranza il ddl. Il testo prevede anche che le somme destinate al pagamento degli stipendi di aprile del personale precario continuino ad essere attinte dal bilancio ordinario dell’amministrazione e non dalle casse dell’Espi, societa’ in liquidazione, come nella precedente formulazione del testo, contestato dall’opposizione.

Dramma della solitudine ad Agrigento dove un anziano pensionato, Alfonso Ricotta, 77 anni, è stato trovato morto all’interno della sua abitazione in via Crispi. La morte dell’uomo risalirebbe ad una ventina di giorni fa. A dare l’allarme sono stati alcuni vicini di casa insospettiti per la prolungata assenza dell’uomo. Il cadavere dell’anziano pensionato – che viveva da solo – è stato ritrovato nella vasca da bagno in evidente stato di decomposizione. L’uomo sarebbe morto per un improvviso malore.