Home / Agrigento  / Consiglio Provinciale stasera alle 18. In discussione relazione semestrale e statuto del Cupa

Consiglio Provinciale stasera alle 18. In discussione relazione semestrale e statuto del Cupa

Riprendono stasera i lavori del Consiglio provinciale, alle ore 18:00, nell’aula Silvia Pellegrino, dopo il rinvio del 26 aprile per mancanza del numero legale.  Otto le proposte di deliberazione inserite all’ordine del giorno. I lavori prevedono la lettura ed approvazione dei verbali delle sedute precedenti. Seguiranno le comunicazioni del Presidente del Consiglio Provinciale Raimondo Buscemi e subito dopo saranno trattate tre interrogazioni.
Due sono quelle presentate dal Consigliere Avarello: la prima sullo stato precario riguardante il liceo pedagogico giudici “Saetta e Livatino” di Ravanusa. La seconda interrogazione riguarda i lavori di sistemazione della strada provinciale Ravanusa – Licata. L’interrogazione del consigliere Spoto riguarda, invece, i lavori di sistemazione della strada provinciale Raffadali – Cattolica Eraclea.
Successivamente saranno discusse la proposta n. 01 del 20/01/12 del settore politiche del lavoro riguardante la modifica della deliberazione del Consiglio Provinciale per l’approvazione del nuovo schema dello statuto del Consorzio Universitario della provincia di Agrigento.
Le nuove modifiche approvate dall’assemblea dei soci del Cupa riguardano la riduzione del numero dei componenti del consiglio di amministrazione e altre modifiche statutarie. Variazioni che sono state esaminate, congiuntamente, dalle commissioni “Affari Generali” della Provincia e del Comune di Agrigento nelle scorse settimane. Dal lavoro congiunto delle Commissioni sono scaturite delle modifiche allo statuto che, prima, dovranno essere approvate dall’assemblea dei soci del Consorzio Universitario e poi inviate a tutti i soci per l’approvazione definitiva. Infine  sono in discussione la relazione del presidente del I^ semestre 2011 e due debiti fuori bilancio per circa 22 mila euro.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO