Home / Agrigento  / Anniversario Pio La Torre, Mangione (Cgil): Un uomo, un politico, un sindacalista

Anniversario Pio La Torre, Mangione (Cgil): Un uomo, un politico, un sindacalista

Il 30 aprile 1982, a Palermo, Pio La Torre e il suo collaboratore Rosario Di Salvo venivano uccisi dalla mafia.
Non era stata gradita la proposta di legge di La Torre di confiscare i beni ai mafiosi ne il suo impegno contro l’istallazione dei Missili CRUISE a Comiso. La CGIL di Agrigento,  con Mangione Segretario Generale a Lui dedicò il salone delle sue riunioni ed oggi, nel corso della Riunione del suo Direttivo, lo ha ricordato con commozione.
A trent’anni di distanza, in un paese in cui, da Nord a Sud, le organizzazioni criminali si stanno sempre più ramificando,  la CGIL ne ricorda la figura, il coraggio e l’impegno contro la mafia e per la legalità, per la pace, a fianco delle battaglie  dei braccianti e contadini siciliani.

Un uomo, un politico, un sindacalista (tra l’altro fu proprio Pio La Torre, ventunenne, a subentrare, come segretario della Camera del Lavoro di Corleone, a Placido Rizzotto, quando nel 1948, a 34 anni, questi venne ucciso dalla mafia) esemplari e di un’attualità straordinaria.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO