Home / Agrigento  / Tribunale Sciacca, Raso (Cgil): "Equazione soppressione=risparmio è fuorviante"
   

Tribunale Sciacca, Raso (Cgil): "Equazione soppressione=risparmio è fuorviante"

 

Massimo Raso segretario generale della Cgil interviene sul futuro del Tribunale di Sciacca. “Ribadiamo quello che abbiamo sempre detto – dichiara Raso –  ovvero che la CGIL è contraria alla soppressione di un Tribunale che, in un territorio come quello del Saccense, è un avamposto nella lotta alla Mafia e all’affermazione della Legalità, che svolge un ruolo rilevante anche per l’economia della zona. Non si può continuare con la logica dei “tagli lineari” ! Non tutti i Tribunali cosidetti “minori” sono uguali e non si può non tener conto della particolare posizione geografica nel quale esso si colloca, con riguardo anche alle necessità del territorio la cui morfologia comprende comuni prevalentemente in territorio montano e disagiato. Oppure dimenticarsi della presenza del Carcere. Non è becero localismo questo! L’equazione soppressione=risparmio è falsa e fuorviante. Risparmio per chi? Non per i Cittadini che hanno urgenti bisogni di giustizia Non per le imprese, in particolare, che necessitano di risposte immediate nel campo della riscossione dei crediti, della soluzione delle controversie, della velocizzazione delle procedure concorsuali. Se l’unico Tribunale fosse quello di Agrigento, sarebbe davvero enorme l’aggravio di tempi e costi sociali e materiali che graverebbero sull’intera comunità di Sciacca e della Zona – conclude Raso -.”

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO