Home / Agrigento  / Emergenza rifiuti, Zambuto chiede l’immediato intervento sostitutivo della Regione
   

Emergenza rifiuti, Zambuto chiede l’immediato intervento sostitutivo della Regione

 

“L’attuale prolungata interruzione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, che da dieci giorni si verifica ad Agrigento e negli altri comuni dell’ambito territoriale, è un’ulteriore conferma del fallimento totale della gestione del servizio da parte degli ATO”. Lo afferma il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto.
“Nonostante la Regione già da tempo abbia avuto coscienza di tale stato ed esista una legge di riforma, – prosegue Zambuto – si continua a rimanere in una situazione di confusione e di criticità. Noi ripetutamente abbiamo chiesto di avere riaffidata la gestione diretta del servizio, per come del resto previsto dalla vigente normativa, anche per le particolari caratteristiche del nostro ampio territorio con quartieri e frazioni molto distanti dal centro cittadino. Intanto, per evitare che il servizio registrasse disfunzioni, siamo stati in questi anni sempre disponibili a non far mancare le risorse necessarie.  Il Comune, che negli anni precedenti aveva scelto di passare alla tariffa di igiene ambientale, ha compiuto ogni sforzo per trasferire le risorse finanziarie alla società di gestione, affidando alla stessa i ruoli e, pertanto, la riscossione coattiva di detta tariffa. In questi giorni poi abbiamo compiuto ogni sforzo per far ritornare la situazione alla normalità contribuendo a rendere disponibili circa cinque milioni di euro per consentire alle ditte da cui dipendono i lavoratori di pagare buona parte delle loro spettanze. Ma nonostante ciò il servizio non riprende.
Per tale motivo, al fine di non far aggravare ulteriormente la già precaria e non più sostenibile emergenza igienico-sanitaria che comporta gravi ripercussioni sulla salute pubblica, abbiamo oggi formalmente richiesto al Presidente della Regione Siciliana, nominato, con ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri 9 luglio 2010 n. 3887, Commissario delegato per il superamento della situazione di emergenza nel settore della gestione dei rifiuti, di adottare immediatamente gli interventi anche alternativi, di sua esclusiva competenza, previsti dall’art. 6 di tale ordinanza.”

9 COMMENTI
  • Avatar
    roberto 3 Aprile 2012

    MA NON VEDI CHE IL TUO PARTITO E’ FUORI DAL GOVERNO LOMBARDO ?

    • Avatar
      nino casesa 3 Aprile 2012

      Caro sig. Roberto,a parte che il sindaco di Agrigento come gli altri sindaci della provicia …….non c’entrano niente perche’ degli ATO si occupa la Regione , ma io vorrei capire una cosa……….se un sindaco non fa’ parte del governo Lombardo significa che dobbiamo essere sommersi dalla spazzatura ?

      • Avatar
        un agrigentino stanco 3 Aprile 2012

        teoricamente no…………………praticamente si!!!!

  • Avatar
    gerlando 3 Aprile 2012

    Marco Zambuto non ha alcuna responsabilita’ per la spazzatura che sta’ arrivando al primo piano delle abitazioni, semmai e’ da condannare, senza appello, il governo regionale che con gli Ato rifiuti che ha rovinato la Sicilia, creando carrozzoni mangiasoldi al servizio del potere politico!!!!!

  • Avatar
    agrigentopossibile 3 Aprile 2012

    L’essere sommersi dall’immondizia, visto che in certe strade ed in certi quartieri c’è concretamente il rischio alla salute pubblica, è l’ennesima riprova della manifesta incapacità del sindaco Zambuto di essere efficiente per questa città!!
    Nessun servizio essenziale funziona correttamente, sebbene la tassa sui rifiuti ed il canone idrico siano i più cari d’italia!!
    C’è solo da vergognarsi a girare per Agrigento in questo periodo, un immagine colta anche da qualunque straniero presente, malcapitato, in città!!
    Altri primi cittadini avrebbero assunto la piena responsabilità per il danno provocato ad Agrigento ed agli agrigentini, dimettendosi e rinunziando alla candidatura, lasciando spazio a qualcun altro!!

  • Avatar
    Peppe 3 Aprile 2012

    può essere condivisibile il fatto che il sistema degli ato, costituito nel governo cuffaro, non funziona da nessun punto di vista e forse è meglio tornare alla gestione diretta da parte dei comuni, ma zambuto delle responsabilità pesanti legate alla sua gestione amministrativa del comune ce le ha perchè agrigento è comune capofila e maggiore debitore nei confronti dell’ato (oltre 10milioni…), alla fine ci piangono anche i comuni in regola con i pagamenti per colpa dei comuni inadempienti!!!

  • Avatar
    " / INTER / " 3 Aprile 2012

    Il consigliere Arnone e candidato a Sindaco, da che parte sta?

  • Avatar
    roberto 3 Aprile 2012

    caro nino mi sono espresso cosi’ perche’ l’on.le ROBERTO DI MAURO in un suo intervento in un convegno ebbe a dire al sindaco ZAMBUTO che per ottenere i finanziamenti occorreva la sinergia tra il comune,la regione ed il governo nazionale .

  • Avatar
    Democrazia Vera 3 Aprile 2012

    Bravoo Zambutoo battitii…per queste porcherie di Ato…

POSTA UN COMMENTO