| | 9 views |

Via libera dell’Ars: il prossimo governo potrà azzerare tutte le nomine di Crocetta

Il prossimo governatore della Sicilia, entro 90 giorni dal suo insediamento, potrà azzerare tutti gli incarichi affidati durante questa legislatura. La norma è stata approvata dall’Ars questo pomeriggio, assieme ad una altra leggina che, dando un’interpretazione autentica alla legge elettorale per gli enti locali, prevede la decadenza simultanea di sindaci e consigli comunali in caso di mancata approvazione del bilancio, battaglia quest’ultima condotta dal capogruppo del Pid, Totò Cordaro.

L’Ars ha approvato inoltre la proroga – la terza- dell’esercizio provvisorio fino a fine aprile. Via libera, all’unanimità, anche degli ordini del giorno presentati da Forza Italia, che bloccano le nomina all’Irsap e all’Ircac. “Il Parlamento regionale, bloccando le nomine si è finalmente imposto nei confronti di un esecutivo arrogante, che agisce infischiandosene delle regole – dice il capogruppo di Fi all’Ars, Marco Falcone – Rosario Crocetta prenda atto, capisca la lezione, e cambi atteggiamento”.

“Apprezzo la legge sullo spoils system. Sarebbe stato bello se l’Ars l’avesse approvata all’inizio della mia legislatura, mi avrebbe permesso di governare con la squadra da me ritenuta più idonea. Apprendo che in futuro si agirà in modo diverso”, è il commento di Crocetta.

Tags:

1 Risposta per “Via libera dell’Ars: il prossimo governo potrà azzerare tutte le nomine di Crocetta”

  1. francesco ha detto:

    Finalmente avete tirato fuori le p…e?

Commenti chiusi