| | letto 82 volte |

Vertici in comune con Girgenti acque

Sono state due interruzioni, nell’erogazione dell’energia elettrica nell’impianto di sollevamento di Santo Stefano di Quisquina, a causare le criticità idriche che per alcuni giorni hanno interessato l’utenza agrigentina limitando la portata di acqua e facendo slittare i turni di erogazione. Superato questo momento, la situazione si è normalizzata. Questo è quanto è emerso nel corso della riunione di questa mattina convocata dal sindaco Lillo Firetto cui hanno preso parte i vertici di Girgenti Acque e l’ingegnere capo dell’Ufficio Tecnico, Franco Vitellaro. Il direttore generale di Girgenti Acque, Ponzo (che era presente assieme all’ing. Fiorino responsabile Reti idriche, il geometra Patti, Responsabile Area Tecnica e  il geometra Giuliana, responsabile area Agrigento) ha spiegato le ragioni delle difficoltà dei giorni scorsi. Il Sindaco Firetto ha chiesto alla Società che venga potenziata l’erogazione per evitare che improvvisi black-out elettrici possano sfociare in nuove emergenze idriche. Girgenti Acque ha poi confermato che è stata eseguita o è in fase di completamento la prima tornata di interventi di manutenzione straordinaria della rete idrica in via Abatellis a Villaseta, nelle vie Santa Rita da Cascia e Parco Angeli al Villaggio Mosè e nelle vie Lo Faso e Santo Carlino e piazza Ercole a San Leone. Entro il mese inizieranno anche le nuove attività per l’eliminazione di criticità viarie nelle altre zone. “Riteniamo – conclude il direttore generale Ponzo – che le criticità potranno essere superate completamente, solo con il rifacimento della rete idrica il cui progetto, finanziato con i fondi del “Patto per il Sud”, sembrerebbe in dirittura d’arrivo”.

Tags:

Commenti chiusi