| | 13 views |

Tra l’opposizione e la maggioranza lo scontro si fa duro. E intanto la primavera ci mette del suo…

20170412-225920.jpg

L’uscita dalla maggioranza dei giorni scorsi del gruppo Uniti per la Città ha creato reazioni più o meno composte in seno a tutto il Consiglio comunale e all’intera Giunta.

A “soffrire” (diciamo così) meno degli altri sicuramente sarà stato il sindaco di Agrigento Lillo Firetto il quale, oggettivamente, dagli Uniti che si sono disuniti poco o nulla aveva ricevuto, se si considera che, teoricamente e solo teoricamente, questi dovevano supportare senza se e senza ma tutte le idee e le proposte portate a vanti dal primo cittadino.

Dopo lo strappo abbiamo assistito ad une vera e propria “passione” (è il caso di dirlo) che certamente tiene un pizzico turbolenta l’aria pasquale causata dai questi contraccolpi senza i quali poteva essere più festante.

Tra l’altro all’orizzonte si intravedono loschi puntini più scuri che rosei che poco o nulla lasciano di buono presagire per quella che era considerata una amministrazione corazzata dal cammino incontrastato.

Troppi mal di pancia, troppe isterie più o meno sottovoce e troppi mugugni giunti in un momento che non sembra davvero essere felice per Firetto e compagni.

E poi i singoli consiglieri comunali che si attaccano e attaccano anche la presidente del Consiglio, l’avvocatessa Daniela Catalano che a sua volta minaccia querele a chi si permette di offendere o denigrare il suo operato.

In realtà, senza volere prendere le difese di nessuno, è doveroso sottolineare come un conto è la critica politica e un altro conto è la diffamazione.

Gli strali della Nuccia sembrano avere più come identità quella critica politica che, ovviamente, giunge solo e soltanto dalla opposizione; magari l’opposizione della Palermo sfiora quel sottile filo che non deve essere travalicato e che si chiama borderline.

Accusata di non essere il trait d’union tra l’amministrazione e il Civico consesso, Daniela Catalano se l’è presa davvero tanto, forse perché non aveva previsto che un giorno potesse essere attaccata in questo malo modo. Ma lo ribadiamo ancora una volta: si tratta di un attacco esclusivamente politico.

Così come tutto l’intero Consiglio si sente distante anni luce dalla Giunta e dal sindaco in quanto, sostengono gli oppositori, i due organi viaggiano su direzioni opposte e non c’è mai stato un vero e proprio confronto. Ognuno per i fatti propri, della serie “cu piglia un turcu è so…”.

Ed in questo contesto si inserisce a gamba tesa l’assessore alla Solidarietà Sociale dott. Gerlando Riolo il quale, con una nota, intervenendo sulla diatriba con la presidente cittadina del PD, Silvia Licata, ad un certo punto sbotta: “Nonostante amministriamo in un Comune alle prese con grandi difficoltà economiche, non manca per questo ottenere ottimi risultati e non ultimi quelli che riguardano il Settore della Solidarietà sociale retto dal sottoscritto”.

E noi facciamo i complimenti (siamo sinceri) all’assessore Riolo per gli ottimi risultati ottenuti nel delicatissimo settore della Solidarietà Sociale.

Nello stesso tempo rimaniamo amareggiati perché il dott. Riolo, nonostante i successi, potrebbe fare molto di più se magari, ogni tanto, non si lasciasse andare ad un salutare pisolino fuori dal proprio…letto.

Non ce ne voglia l’assessore, stiamo cercando di sdrammatizzare su un particolare momento non troppo felice che sta vivendo la nostra amministrazione cittadina.

Buona Pasqua!

10 Risposte per “Tra l’opposizione e la maggioranza lo scontro si fa duro. E intanto la primavera ci mette del suo…”

  1. Totò ha detto:

    Ma cu è chistu?

  2. Raffaele ha detto:

    Direttore in consiglio non si “ranculia”.
    Io ad es dopo pranzo mi calu du belli bicchieri di vinu locali e una bella grappa minkia naddummisciu e mi susu versu i sei.

  3. philips ha detto:

    Ma quanti casini inutili, di queste cose ne abbiamo visti di peggio a Montecitorio,quindi Camera docet

  4. Renato ha detto:

    Ecco com’è rinata Agrigento con gli Assessori luminari di firetto!!!
    Fireeeeeee te ne devi hannaaaaaahhhh .non ti vogliamo

  5. Giovanna ha detto:

    Oddiooo ma chi teniamo in questo comune ?? Perché non si presentano affatto invece di dormire ? Bello esempio di politica fallita !!!!!!!

  6. Giuseppe Di Rosa ha detto:

    La giunta più costosa della storia del comune di agrigento !

  7. roberto ha detto:

    Si sarà mangiato un bue è ci vinni a pennichella!,

  8. Simona ha detto:

    W PINNICHELLA IN SEDE ISTITUZIONALE

  9. Simona ha detto:

    Ahahahahaha Direttore fantastico.
    Ma questa foto è un fotomontaggio o è vera?

Commenti chiusi