| | letto 103 volte |

Statale 115 bloccata: Protezione Civile consiglia percorsi alternativi per chi proviene da Sciacca.

Continua senza sosta il lavoro del personale tecnico del Gruppo di Protezione Civile del Libero Consorzio Comunale che da stamani è impegnato a Ribera, interessata da diversi allagamenti in seguito ai drammatici eventi di pioggia di queste ultime ore. Attualmente l’unità, dopo essere intervenuta su varie emergenze, sta lavorando in collaborazione con l’Ufficio di Protezione Civile del Comune di Ribera utilizzando un’idrovora per liberare l’Istituto “Crispi”.

Il personale della Protezione Civile sta seguendo con la massima attenzione anche la situazione del comparto viario, consigliando, per chi proviene da Sciacca, percorsi alternativi alla Strada Statale 115, chiusa dall’ANAS per l’improvviso innalzamento del livello del fume Verdura che ha toccato anche la quota del ponte nei pressi del bivio di Caltabellotta. Persistono tuttora, infatti, seri rischi di esondazione, e occorre considerare anche la frana che ha bloccato la SS n. 386, di solito utilizzata per bypassare la stessa SS 115, e la situazione critica di tutte le strade provinciali ed ex consortili tra Ribera, Cianciana, Bivona e Caltabellotta, in buona parte allagate e invase da fango e detriti.

Tags:

Lascia un commento