| | letto 90 volte |

Scala dei Turchi, comincia oggi la nuova gestione del Comune: ingresso libero ma più controlli

Una nuova gestione della Scala dei Turchi. Comincia oggi, dopo una prima fase di stallo caratterizzata da polemiche sulle competenze tra Comune e il proprietario di una parte del sito, la nuova era di uno dei siti più visitati in Sicilia.

Sarà dunque il Comune di Realmonte ad occuparsi della sorveglianza, della cura e della manutenzione della Scala dei Turchi. L’ingresso resterà libero, come sempre, a differenza di quanto si era prospettato da una possibile gestione targata “MareAmico”. La polemica, si ricorderà, nacque con la volontà di Filippo Sciabbarrà, proprietario di alcune particelle di terreno della Scala, di affidare il sito in gestione all’associazione ambientalista guidata da Claudio Lombardo.

In seguito ad una manifestazione organizzata dal sindaco di Realmonte, Calogero Zicari, che chiamò a raccolta tutti i colleghi della provincia di Agrigento, emerse l’importanza della Scala dei Turchi quale bene fruibile a tutti.

Il Comune di Realmonte, tramite l’attivazione del servizio civico, ha selezionato con graduatoria 10 impiegati che si occuperanno del sito: gli impiegati verranno divisi in Unità occupandosi di prestare attenzione che nessun soggetto alteri lo stato dei luoghi, come ad esempio il rimuovere la marna bianca; suddette unità dovranno anche l’abbandono di ogni genere di rifiuti e la loro raccolta. Inoltre, gli impiegati del servizio civico saranno in costante contatto con le autorità locali.

Il primo turno partirà il 1° maggio e si concluderà dopo 75 giornate lavorative da 4 ore ciascuna; il secondo turno comincerà il 15 luglio e si concluderà dopo 75 giornate lavorative da 4 ore.

Tags: ,

Commenti chiusi