| | 3 views |

Realmonte, lotta al traffico estivo: campo sportivo diventa parcheggio con servizio navetta

Il comune di Realmonte, al fine di contrastare la sempre più grossa problematica del congestionamento stradale nei mesi estivi dovuto alla crescita esponenziale dei visitatori, ha deciso di procedere per l’affidamento in gestione – da giugno a settembre per i prossimi 3 anni – del parcheggio ricavato dai locali interni del campo sportivo comunale.

L’appalto – oltre ai 180 posti auto previsti – riguarda anche il servizio navetta, di almeno 4 posti per mezzo, che deve collegare le località di Punta Grande, Scala dei Turchi e centro abitato di Realmonte andata e ritorno.

Le caratteristiche della struttura del campo comunale di contrada Scavuzzo, oltre 6 mila metri quadrati, si prestano in maniera quasi naturale all’utilizzo sotto forma di parcheggio. Inoltre, il Comune ha già previsto anche le eventuali fermate del bus navetta.

L’offerta per l’appalto parte dalla base di 7 mila euro per tre anni (21 mila) che saranno – una volta partito il servizio – incrementati a 9 mila all’anno.

Tags: ,

1 Risposta per “Realmonte, lotta al traffico estivo: campo sportivo diventa parcheggio con servizio navetta”

  1. Antonino Sciarrone ha detto:

    Ieri Mattina mi sono accorto di questa ingegnosa idea partorita sicuramente da un luminare della pubblica amministrazione. Nonostante gli imbarazzanti problemi logistici,traffico non regolamentato,parcheggi selvaggi creati proprio dalla mancanza di aree adibite a parcheggi hanno pensato bene di riservare mezza Punta Grande ai mezzi di soccorso e alle forze dell’ordine. Da quando esiste questo spazio la provincia ha sempre consentito, su richiesta del comune di Realmonte, l’uso a parcheggio pubblico perché è l’unico parcheggio pubblico della zona. Stranamente si chiude uno spazio adibito a parcheggio pubblico a Punta Grande proprio mentre il comune fa un bando di gara ( vedi link sotto) che prevede bus navetta e parcheggio a pagamento a monte dove c’è il campo sportivo, penalizzando il campo sportivo aggiungiamo noi. E chi abita a Punta Grande per posteggiare che fa? Naturalmente paga o il parcheggio privato che è nelle immediate vicinanze dello spazio oggi chiuso o va parcheggiare, sempre a pagamento, al campo sportivo e ritorna a casa con i bus navetta come se fosse normale parcheggiare per i residenti a oltre un chilometro di distanza. Tutto questo è inaccettabile. Invitiamo il sindaco ad occuparsi immediatamente della problematica e fare riaprire l’area oggi chiusa e a destinarla nuovamente a parcheggio pubblico, sollecitiamo inoltre l’avvio dei lavori per la realizzazione della “pensilina di discesa dei pedoni” al fine di consentire l’arrivo della circolare a Punta Grande. Sono passati due anni, dal suo insediamento e ancora aspettiamo la realizzazione della pensilina, che ricordo viene fatta a gratis nessun costo per il comune. Questo allevierebbe notevolmente il traffico.

Commenti chiusi