| | 13 views |

Questi signori hanno ucciso il diritto allo studio a migliaia di studenti di tutta la provincia. Grazie di cuore!

20170503-091748.jpg

Il presidente della Regione Saro Crocetta non sarà particolarmente incline ad incentivare la cultura.

Non fosse altro perché poco o nulla ha fatto per i Poli decentrati universitari, che in Sicilia sono sette.

A “favore” della cultura ha stanziato 3 milioni e duecentomila euro; questa somma dovrà essere suddivisa per sette Consorzi. Ancora peggio: più soldi vanno a chi ha più iscritti.

Ad Agrigento, tra vecchi Rettori che da sempre hanno remato contro e una politica inutile, insignificante e totalmente assente, sono stati capaci di creare quel misero terrorismo psicologico che ha inesorabilmente scoraggiato migliaia e migliaia di giovani i quali, tra mille incertezze e nessuna certezza hanno deciso di privarsi di un sogno che hanno accarezzato da sempre.

Il crollo degli iscritti nella Città dei Templi è micidiale, così come micidiale sarà la somma che spetterà al Consorzio Universitario agrigentino visto che gli iscritti, per i motivi di cui sopra, sono appena un centinaio.

Riepilogando: 3 milioni e spiccioli da fame da dividere in sette; Agrigento, fra i sette Poli, risulta all’ultimo posto. Provate a pensare quale “enorme” cifra spetterà al Consorzio agrigentino.

Che vergogna. Una vergogna che aumenta se si considera che la nostra provincia sforna ben 8 deputati regionali e il vice presidente della Regione.

Quattro onorevoli dei nostri fanno anche parte della commissione Bilancio!!!

Cosa vogliamo più dalla vita? Ci chiediamo e vi chiediamo, gentili lettori: secondo voi, cosa facevano i nostri eroi quando hanno approvato la finanziaria? Dove erano, a chi pensavano?

Vi assicuriamo che onorevoli di altre provincie, numericamente inferiori ai nostri, sono riusciti tra bande musicali, associazioni, fondazioni, allevamenti sagre e minchiate del genere a dare manforte alla propria terra, riuscendo ad ottenere quanto chiedevano. Forse anche di più.

I nostri, invece, diciamolo chiaramente perché è giusto che sia così, hanno mozzato la testa (e il futuro) ai nostri giovani che accarezzavano un diritto sacrosanto che invece è stato annichilito, offeso e vituperato da una classe politica decisamente fallimentare.

Ai nostri lettori voglio fare una confessione: passa la voglia pure di continuare a scrivere…

21 Risposte per “Questi signori hanno ucciso il diritto allo studio a migliaia di studenti di tutta la provincia. Grazie di cuore!”

  1. Rossana ha detto:

    La colpa è di tutti i dei deputati agrigentini 5 stelle inclusi(oltre che di tutta l’Ars) che non hanno avuto gli attributi per rispedire in Toscana tale assessore Baccei la vera causa di cotanta disfatta per i siciliani. Tagli agli enti locali, tagli ai forestali, licenziamento in tronco di tutti i lavoratori della formazione professionale (anzichè fare una seria riforma del settore), niente stabilizzazione per i precari, tagli per i diversamente abili, la riforma fallimentare delle ex-province con tagli per i servizi essenziali anche in questo caso, niente bandi europei e sostegno alle imprese.In ultimo l’accordo tra regione con le università siciliane (vere responsabili del fallimento ) per fare diventare i consorzi universitari dei luoghi totalmente gestiti dalle stesse università, senza potere decisionale da parte dei territori di riferimento . I soldi delle accise ad esempio che erano dei siciliani sono stati dati al governo centrale (non avremmo avuto il problema della mancanza di soldi per i disabili, o per i precari e tanto altro ancora) . In questi anni abbiamo assistito ad un depauperamento del decentramento amministrativo da parte di Regione (Baccei) e Stato (Renzi) e i siciliani si sono calati le brache (a qualcuno magari avrà fatto pure piacere) Va ricordato a futura memoria al di la della posizione accentratrice di Baccei dettata da Renzi, che al governo siciliano quindi ad approvare tutti questi provvedimenti dannosi per i siciliane ,nelle sedute della giunta regionale hanno partecipato gomito a gomito : Il Megafono di Crocetta , il Pd di Faraone, Ncd di Alfano, Sicilia Futura rappresentata in provincia da Michele Cimino e Salvatore Cascio. Tutti i partiti che hanno svenduto la sicilia per un posto di assessore. Poichè costoro si apprestano a candidarsi tutti in ordine sparso o in aggregati tendendo a scaricare tutte le colpe del malgoverno solo su Crocetta, come se fossero dei verginelli senza responsabilità, ricordatevi nella cabina elettorale di chi ha malgovernato insieme a Crocetta. Ripeto : megafono, Pd,Ncd e Sicilia Futura.

  2. Francesco ha detto:

    Bisognerebbe dire e’ sbagliato fare di tutta la legna un fascio… DAGLI ATTI PARLAMENTARI RISULTA CHI COMBATTE PER DIFENDERE AGRIGENTO E CHI INVECE PASSEGGIA IN VIA LIBERTA’… E POI NON RITENGO SIA UN FATTO GENERAZIONALE .. L’EMENDAMENTO PER IL CENTRO STORICO E’ STATO BOCCIATO DAI CINQUESTELLE E DA ALCUNI DEPUTATI DI FORZA ITALIA TRA I PIU’ GIOVANI IN ASSEMBLEA.. PER ONORE ALLA VERITA’

  3. Peppe ha detto:

    Direttuuuuu
    Ma quannu veni stu 5 di novembri
    Tutti chi borsi di ghiacciu ne corna

  4. Roberto ha detto:

    Firetto nominando Armao ha messo i diti negli occhi alla Lobello Crocetta

  5. MARIA GRAZIA ha detto:

    Alla Lo Bello l’aspetta lo sportello delle Poste A casa se ne devono andare Lei Crocetta e tutti quelli che hanno governato la Regione Sicilia distruggendo la speranza dei Siciliani onesti.

  6. Gabriele Barbera ha detto:

    POST DEL 21 DICEMBRE 2014
    INGEGNERIA GESTIONALE ED INFORMATICA ERA STATA GIA’ CHIUSA!
    Sono un cittadino indignato!!!
    Mi chiamo Gabriele, ho 20 anni e studio Ingegneria Gestionale. Ho avuto l’onore(e di questo ne vado fiero!!!) di affrontare il primo anno della mia avventura universitaria nella mia Città: Agrigento!
    Per mancanza di fondi, per le scelte di UNIPA ma, soprattutto, per il disinteresse di chi dovrebbe rappresentarmi che è solito “ predicare bene e razzolare male” (e questo non mi stancherò mai di dirlo), la mia Facoltà è stata chiusa, ed il secondo anno erogato a Palermo. Seppur a denti stretti, questo eravamo riusciti a digerirlo.
    Ebbene, a distanza di tre mesi, il Commissario della Provincia di Agrigento, nella persona della Dott.ssa Diliberto, ha deliberato, con una semplice firma, la chiusura del CONSORZIO UNIVERSITARIA DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO.
    Probabilmente la Signora, non solo, non conosce la storia del Polo di Agrigento, ma soprattutto, cosa ancor più grave, dimostra di non conoscere il contesto SOCIO-ECONOMICO-POLITICO-CULTURARE della Provincia. Eppure qualcuno li l’ha messa!
    Per noi Agrigentini, questo Polo era molto di più che una semplice Università, rappresentava forse l’unica speranza per rilanciare una Città ultima tra le tante per qualità della vita e dei servizi.
    Il CUPA, infatti, seppur una piccola realtà, ha dato un’opportunità, anche a chi non poteva essere uno studente fuori sede, di formarsi e di essere competitivo sul duro mercato del lavoro.
    Oggi, invece, con un colpo di spugna, si cancella tutto quanto.
    Si tratta dell’ennesimo sopruso che noi Agrigentini subiamo.
    Ebbene miei cari concittadini, il mio messaggio è questo: il prossimo Maggio sono indette le elezioni del Sindaco e del Consiglio Comunale, prima di votare meditate e non fatevi “infinocchiare” dai soliti Sofisti.
    Nel frattempo, anche la Signora Diliberto valuti le sue scelte e mediti sul suo operato!
    Gabriele Barbera

    • philips ha detto:

      Come vede, il maggio è passato, le elezioni si sono fatte e il risultato? Meglio non parlarne

  7. Giovanna ha detto:

    Vergogna Agrigento dal primo all ultimo politico .

  8. nino ha detto:

    gli elettori faranno strage di tutti questi nel senso che non li voterà più nessuno. E poi non è possibile che ci siano soggetti che fanno i deputati da 20 anni. Il risultato è stato il nulla prodotto per Agrigento. Si candideranno i vari Faraone, Crocetta, La Galla, La Via, Musumeci . Gente che è stata al governo e che ha la faccia tosta di dire che ciascuno rappresenta il nuovo. Talmente sono fuori dal mondo da pensare che la gente ancora possa avere un minimo di fiducia in loro. E con questo atteggiamento ovvero quello di presentarsi come nuovi non fanno altro che aggravare la loro posizione perchè la gente si accanirà sempre di più nei loroi confronti per dimostrare che qui nessuno è fesso.

  9. Franco ha detto:

    Tutto ciò è miserevole in una città che presenta i monumenti più belli nel mondo. Al Cupa tolgono la facoltà di Architettura e giurisprudenza, queste cose possono accadere solo ad Agrigento. C’è solo da vergognarsi

  10. GERLANDO ha detto:

    Una manica di Deputati che si sono pappati lo stipendio e scippato il voto con le false promesse alla gente. Forse gli Agrigentini si meritano anche questo. Il CUPA un tempo fiore all’occhiello oggi sta per sparire!
    Meno male che le elezioni si avvicinano e si spera che la stragrande maggioranza degli Agrigentini li mandi a casa. Il Governo Crocetta con la sig.ra Lo Bello e tutti questi che fate vedere nella foto hanno massacrato la Sicilia facendo perdere tutto quello di buono ancora c’è. Insomma non vediamo l’ora di votare per mandarli a casa a calci nel sedere.

  11. giovanni ha detto:

    i politici rispecchiano il popolo che rappresentano, per cui se negli anni il popolo gli ha dato fiducia la colpa non è sicuramente loro, noi siamo poveri in tutto, dobbiamo ringraziare Dio per le bellezze che ci ha regalato, abbiamo anche e semplicemente difficoltà ad individuare un personaggio che si distingua fra i tanti ad ogni occasione di voto per l’elezione del Sindaco, ed io ancora oggi affermò che l’unico uomo capace di coraggio di sintesi di spessore e di battaglie per il popolo è stato Lillo Miccichè che da solo vale quanto tutti quelli (laureati, titolati, ecc.).della fotografia messi insieme.

  12. philips ha detto:

    I nostri onorevoli compresa la vice presidente, si fanno solamente i cazzi loro fottendosene ampiamente della città e degli stronzi che regolarmente li votano, cosa vuoi di più caro Direttore? Purtroppo la città è questa, l’ultima in senso assoluto su tutti i fronti e tale deve restare.

  13. Alberto ha detto:

    Scusi Direttore ma Firetto quando era Deputato cosa ha fatto per il Polo? La prego di inserire anche la sua foto

  14. Aldo ha detto:

    Grande la Lo Bello!
    Una sindacalista diventata vicepresidente!
    E continua a fare nulla!
    E d’altronde chi è costei?

    • Roberta ha detto:

      dire che non fa nulla è un falso ……….ha dato un’infinità di incarichi lautamente pagati a qualcuno Ma finirà anche per loro questo momento di gloria.

Commenti chiusi