| | letto 43 volte |

Progetto UE Tartalife: all’Albo Pretorio gli avvisi di selezione per gli incarichi di tutor didattico e formatore

Sono stati pubblicati all’albo pretorio on-line e nella sezione “Primo piano” del sito internet www.provincia.agrigento.it gli avvisi di selezione per gli incarichi professionali relativi al programma di Educazione Ambientale “Scopritarta”, giunto alla seconda edizione e previsto dall’azione E3 del  progetto UE “Tartalife – Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale” (LIFE12 NAT/IT/000937)”. Il primo avviso riguarda la figura professionale di un Formatore (attività di formazione rivolta a docenti di scuola primaria e secondaria di primo grado della Sicilia che aderiranno al progetto, coordinato dal Libero Consorzio). Possono partecipare i laureati (vecchio ordinamento o Laurea specialistica) in Biologia Marina, Scienze Biologiche, Scienze Naturali, Scienze ambientali, Ingegneria ambientale e relative equipollenze secondo le indicazioni del MIUR e competenze specifiche specificate nell’avviso. Gli argomenti da approfondire in sede di formazione sono: la rete Natura 2000, l’educazione ambientale e la biodiversità, lo sviluppo sostenibile: educare alla biodiversità; la tartaruga marina, l’impatto delle attività umane sulla tartaruga marina, i sistemi di pesca sostenibile. L’incarico prevede un impegno di 9 giornate di formazione che si terranno nel territorio siciliano.
Il secondo avviso riguarda invece un incarico per un Tutor didattico on line, con assistenza e tutoraggio rivolti ai docenti delle scuole aderenti al progetto sugli stessi argomenti del precedente incarico, e con la messa a disposizione di un help desk.
Le domande dovranno pervenire entro le ore 14.00 del 28 novembre prossimo, in busta chiusa indirizzata al Settore Territorio e Ambiente del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, Piazza Aldo Moro, 1, 92100 Agrigento.
Tutti gli interessati possono consultare i bandi pubblicati sul sito internet www.provincia.agrigento.it .
Ricordiamo che il programma “Scopritarta”è finalizzato all’informazione e sensibilizzazione dei ragazzi sui pericoli che minacciano la popolazione mediterranea della Tartaruga marina, in particolare quelli strettamente legati alle attività di pesca professionale. Diverse, in questo senso, le attività delegate al Libero Consorzio di Agrigento, partner del progetto europeo che ha nel CNR-ISMAR l’ente capofila, e tra queste anche le attività di informazione sulle opportunità offerte ai pescatori professionisti dai nuovi fondi europei, per i quali sono stati attivati i desk informativi nelle marinerie di Licata, Sciacca e Porto Empedocle.

Tags:

Commenti chiusi