| | 1 views |

Presentazione del libro “Mountain Bike in Sicilia” giorno 18 alla libreria Feltrinelli di Palermo.

20170416-140048.jpg

Dopo la presentazione con successo del libro “Mountain Bike in Sicilia” degli autori agrigentini Alessandro Tedesco e Franco Tedesco il 13 aprile scorso presso Casa Sanfilippo, sede del Parco della Valle dei Templi di Agrigento, ed essere stato protagonista il mese scorso all’ITB di Berlino con la conferenza stampa tenuta dall’Assessore al Turismo della Regione Antony Barbagallo, il volume commissionato della casa editrice milanese Versante Sud, sarà presentato a Palermo giorno 18 Aprile alle 18,00 presso la libreria Feltrinelli di Via Cavour. Saranno presenti l’Assessore Antony Barbagallo, per i saluti, i relatori Maurilio Caracci – Docente di Marketing e Comunicazione presso UniPa -, Chiara Minì – Presidente Palermo Ciclabile -, Gori Sparacino – Presidente Distretto Turistico Vino e Sapori –, Stefano Vivacqua – Autore del libro Il Complesso di Atlante -; saranno inoltre presenti gli autori e il Presidente della associazione Panormus MTB Pino Cuttaia. Introdurrà gli interventi il Prof. Giandomenico Vivacqua

Il libro “Mountain Bike in Sicilia” nella presentazione in terra natale degli autori, ha ricevuto commenti davvero lusinghieri dei relatori intervenuti:
“Non è una semplice guida, ma un’opera etica, un atto d’amore verso la propria terra” tributa all’opera Giandomenico Vivacqua, intelletuale agrigentino che ha moderato l’incontro.

“Un libro che descrive viaggi, in cui il protagonista non è la destinazione ma il viaggio per il viaggio”, ha detto Vittorio Alessandro, Presidente del Parco Cinque Terre, e chiosa “Oltre che una guida un vero e proprio vademecum per il viaggiatore che vuole conoscere la Sicilia“.

Maria Iacono, deputato nazionale, lo ha definito “Un libro fatto benissimo, articolato, completo e bello da leggere e sfogliare”.

Il commento dell’esperto del settore MTB Maurizio Scalia, organizzatore dell’Etna Marathon, dice di una guida “All’avanguardia, tecnicamente perfetta, i turisti in Mountain Bike troveranno in questa guida un prezioso strumento di viaggio e conoscenza. Un prodotto così mancava alla Sicilia e non potevano che essere i Fratelli Tedesco a realizzarlo con la loro sensibilità e professionalità”

“Dopo quest’incontro si deduce che questo libro sancisce il nuovo green brand siciliano: I Fratelli Tedesco” chiude Arturo Cantella, giornalista.

Turismo sostenibile, promozione dei percorsi naturalistici ed enogastronomici, manifestazioni teatrali nei luoghi più suggestivi e valorizzazione degli itinerari storico-culturali. “Quest’anno è l’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile e per questo abbiamo puntato su iniziative e progetti come il volume “Mountain Bike in Sicilia” che riguardano questo segmento per raggiungere l’obiettivo di far diventare la Sicilia la quarta destinazione d’Italia”, dichiara l’Assessore regionale al Turismo Antony Barbagallo.

La guida, “Mountain in Bike Sicilia”, è il risultato di un grande amore per l’ambiente, di studi su mappe e libri storici, la ricerca di antichi sentieri e regie trazzere, percorrendo l’isola in lungo e largo, esplorando varchi, boschi, interrogando vecchi e persone del luogo, rincorrendo i miti di un’isola la cui “esistenza si perde nella notte dei tempi”.

Gli autori guidano il lettore attraverso 53 itinerari dei territori di Agrigento, Palermo e Trapani ma anche i parchi delle Madonie, dei Nebrodi e dell’Etna, con caratteristiche
da sogno: polvere, sabbia e cenere lavica, sentieri che passano dalla natura più selvaggia a piccoli ed accoglienti borghi, evitando il più possibile l’asfalto. Una miniera inesauribile per chi vuole visitare la Sicilia con una bici da xc o da all mountain, o anche da enduro.
A proposito della sua Sicilia Alessandro Tedesco scrive: “… un continente il cui territorio
si mescola alla storia, dove mari, boschi, miti, eroi, leggende e cibo esaltano le contraddizioni e le diversità che arricchiscono ogni escursione, ogni gita, ogni pedalata, ogni passeggiata, ogni respiro.”

“Amo pensare ai biker come a dei cavalieri antichi, – scrive Franco Tedesco –
che con i loro destrieri battono ardui cammini,
senz’altra ragione che il bisogno di andare, di essere
vivi tra le cose vive.”

Ma non solo offroad, Alessandro e Franco hanno voluto arricchire la guida di alcuni percorsi adatti anche al cicloturismo su strada, tecnicamente destinati a tutti. E per far rilassare il lettore dopo le fatiche o approfondire la conoscenza dell’isola, racconti, aneddoti e interviste che faranno assaporare l’essenza della Sicilia.
Il libro è realizzato in 3 lingue, inglese tedesco e italiano, e sarà distribuito nei maggiori canali internazionali, da Amazon a la Feltrinelli.

Commenti chiusi