| | 75 views |

Premio Telamone e premiati

Ad Agrigento, al Museo Archeologico Regionale “Griffo”, si è svolta la 41esima edizione della Rassegna Internazionale del Premio “Telamone”, organizzata da Paolo Cilona, presidente del Cepasa, il Centro di azione e promozione sociale, e da Chiara Cilona, presidente del Premio. Gli organizzatori hanno conferito il prestigioso riconoscimento ai Siciliani che si sono distinti, in modo encomiabile, in vari settori lavorativi. Ecco gli insigniti del Premio Telamone 2017: Giuseppe Agnello – scultore, Luigi Birritteri – magistrato, membro del Consiglio di Stato, Francesco Buzzurro – chitarrista, Giovanni Gallo – chirurgo plastico, Nino Gaziano – penalista, consigliere nazionale Ordine Forense, Lumaca Madonita – Impresa Innovativa, Michele Ruoppolo – Primario di Urologia all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento, Tommaso Parrinello – dirigente Agenzia Spaziale Europea, Angelo Pitrone – fotografo, Francesco Scianna – attore, Sarah Zappulla Muscarà – filologa e scrittrice. Il Premio “Telamone per la Solidarietà” è stato consegnato a Rocco De Lucia e Barbara Burioli, Siropack Italia Srl, che hanno dimostrato profondo senso di fratellanza e di eticità, pagando lo stipendio a un loro giovane impiegato, Steven Babbi, affetto da una grave malattia che gli impedisce di lavorare. È stata una magnifica manifestazione che ha promosso l’umanesimo e il sindaco Calogero Firetto ha dichiarato che bisogna essere molto orgogliosi della Rassegna del “Telamone”. A presentare l’evento è stata la giornalista e scrittrice Daniela Spalanca da anni madrina dell’evento e coordinatrice della cerimonia conclusiva del Telamone. Nell’ambito della cerimonia Giuseppina Mira ha letto la poesia “I Telamoni ti vengono incontro” e ha consegnato la poesia “Due Angeli vegliano su di te” a Rocco De Lucia e Barbara Burioli per il loro meraviglioso gesto di solidarietà. Sono intervenuti: il coro polifonico “Magnificat” diretto da Lilia Cavaleri, il pianista Edoardo Savatteri, l’attrice Maria Grazia Castellana. Le motivazioni sono state lette da Liliana Arrigo, Loredana Arrigo, Daniela Ilardi e Stella Cammillieri

Lascia un commento