| | 6 views |

Precisazioni in merito il Torrente Re nel Comune di Porto Empedocle

20170503-134940.jpg

Girgenti Acque S.p.A. , in riferimento alle notizie riscontrate dalla Stampa, dichiara che le acque del Torrente Re, che sfociano nel mare, scorrendo sull’arenile del Lido Azzurro a Porto Empedocle, non sono reflui fognari bensì di natura sorgentizia.
Si tiene a precisare che, nell’ultimo periodo (recenti festività incluse), nessuno sversamento di reflui è stato rilevato in detto Torrente, né sono pervenute al Gestore segnalazioni in tal senso.
Il Torrente Re, così com’è stato riscontrato anche dal Comune di Porto Empedocle in passate e svariate occasioni, è caratterizzato durante il periodo estivo, da una portata esigua, che può essere idraulicamente addotta al sollevamento di Lido Azzurro, per essere inviata tramite le pompe di sollevamento al Depuratore di Porto Empedocle, senza alcun pregiudizio vista la buona funzionalità degli impianti.
Nel periodo estivo, come fatto nei precedenti anni, Girgenti Acque S.p.A. , previa richiesta del Comune di Porto Empedocle, potrà deviare le acque provenienti dal Torrente Re direttamente alle vasche del sollevamento ‘Lido Azzurro’, evitando così che le acque del torrente sfocino direttamente in mare, passando per l’arenile.
Girgenti Acque, lo scorso anno ha proposto, su richiesta del Comune di Porto Empedocle, che ha condiviso pienamente, la realizzazione di una deviazione di dette acque mediante una paratia manuale all’ingresso delle acque del torrente al sollevamento ‘Lido Azzurro’, che è stata azionata dagli operatori della Società tutte le volte che in concomitanza con avverse condizioni meteo, si è registrato un allarmante aumento delle portate convogliate all’impianto.
Girgenti Acque S.p.A. rileva che, laddove il Comune di Porto Empedocle ritenesse opportuno effettuare nuovamente dette operazioni di deviazione del Torrente Re, il Gestore, come sempre fatto, si rende sin da adesso disponibile ad effettuare la deviazione delle acque, in modo da evitare il ruscellamento nell’arenile del Lido Azzurro.

Commenti chiusi