| | letto 84 volte |

Porto Empedocle, rinviato a lunedì il secondo sit-in degli operatori ecologici. Sindacati pronti a proclamare lo sciopero.

E’ stato rinviato a lunedì prossimo dalle 10.20 alle 12.20, il secondo dei sit-in degli operatori ecologici di Porto Empedocle, inizialmente previsto per domani mattina dinanzi al Palazzo Municipale di Porto Empedocle in via Roma.

A decidere lo spostamento dell’iniziativa, sono state le organizzazioni sindacali dei lavoratori, dopo avere appreso che il sindaco Ida Carmina è ancora fuori sede e domani dunque, non sarà presente in Municipio.

Com’è noto, le iniziative di protesta, sono state organizzate per tenere alta l’attenzione sui continui ritardi dei pagamenti degli stipendi agli operatori ecologici di Porto Empedocle che, al momento, devono ricevere otto mensilità arretrate. Si tratta degli stipendi di maggio, giugno, luglio e agosto del 2016 e di quelli di gennaio, febbraio, marzo e aprile 2017. Dal canto loro, le ditte dell’Ati, Iseda, Icos ed Ecoin, avanzano dal Comune empedoclino, le fatture di giugno, luglio e agosto del 2016 relative al vecchio appalto, le fatture di novembre e dicembre 2016 e gennaio e febbraio 2017 relative al nuovo appalto. I sindacati si preparano inoltre allo sciopero degli operatori ecologici che potrebbe essere proclamato già sabato secondo un calendario che sarà reso noto dopodomani.

Sulla vicenda, ha preso posizione il consigliare Giuseppe Todaro che ha chiesto al presidente del Consiglio Marilù Caci, di convocare un Consiglio comunale straordinario sull’argomento.

Lascia un commento