| | letto 48 volte |

Polo Museale di Agrigento. Museo Archeologico Nazionale Pietro Griffo. Auditorium Lizzi. Senza Nero. Viaggio, frontiera e memoria nella Sicilia di Anna Di Fusco. Inaugurazione della mostra.

Il 2 dicembre 2016, alle ore 18.00, presso le sale espositive dell’Auditorium Lizzi del Museo Archeologico Nazionale Pietro Griffo, verrà inaugurata la mostra Senza Nero. Viaggio, frontiera e memoria nella Sicilia di Anna Di Fusco, curata da Gabriella Costantino, Soprintendente per i beni culturali e ambientali e già Direttore del Museo Archeologico Regionale di Agrigento.

La pittura di Anna Di Fusco si configura come la dimensione più eclettica di un astrattismo che tende alla spiritualità e alla rivelazione di una nuova verità estetica. L’artista mostra una significativa cultura visuale, certamente data dai lunghi viaggi che la sua vicenda biografica ha contemplato. Anna Di Fusco negli ultimi anni ha ricevuto numerosi consensi dalla critica nazionale ed ha esposto in mostre personali e collettive in Italia e all’estero (Zurigo, Norvegia); ricordiamo la biennale d’arte di Grottaglie e Paola nel 2014 e nel 2016, presso il Convento di San Francesco, diretta da Monsignor Pietro Amato, Vicario Generale della Diocesi di Roma. Sue opere si trovano in alcuni musei d’arte contemporanea e collezioni private italiane. Nelle opere previste per il percorso espositivo di Agrigento l’artista interpreta alcuni suggestivi luoghi del nostro paesaggio che hanno colpito il suo immaginario, prima tra tutte una suadente interpretazione delle marne della Scala dei Turchi e dei calanchi della Valle dei Templi, e un omaggio al mare mediterraneo come luogo di accoglienza, speranza e tragedia, ispirato da recenti fatti di cronaca riguardanti gli sbarchi dei migranti.
La mostra è accompagnata da un catalogo con testi, tra gli altri, di Gabriella Costantino, Claudio Strinati, Gaetano Bongiovanni, Carla Mariani.
La mostra sarà ospitata ad Agrigento fino al 7 Gennaio 2017, per poi spostarsi presso i suggestivi spazi espositivi del settecentesco Palazzo Sant’Elia a Palermo. In occasione della mostra alcune opere della Di Fusco saranno ospitate presso la Farm Cultural Park di Favara, le FAM di Agrigento, il complesso monumentale di Santa Maria dei Greci e il Parco Archeologico Valle dei Templi.

20161129-113854.jpg

Tags: ,

Lascia un commento