| | letto 86 volte |

Partita stamattina la raccolta differenziata ad Aragona. via i cassonetti dalle strade

E’ iniziata questa mattina la raccolta differenziata sul territorio di Aragona. Da ieri e per tutta la giornata odierna infatti, personale e mezzi della ditta Sea che ha in appalto il servizio, stanno intervenendo per la rimozione totale dei vecchi cassonetti in metallo e plastica che fino a ieri sono stati utilizzati per il conferimento dei rifiuti. Un’operazione che è iniziata dalle zone più centrali della cittadina per spostarsi progressivamente verso l aree periferiche e le contrade. Da oggi invece, per i cittadini di Aragona, inizia un nuovo ciclo che permetterà a privati e aziende di ottenere un risparmio in bolletta le alla città di vedere migliorare le condizioni igienico sanitarie nel proprio complesso . Da questa mattina i rifiuti verranno raccolti separatamente e lasciati davanti le abitazioni e gli esercizi commerciali, secondo precisi calendari giornalieri che sono stati consegnati a tutti coloro che hanno ritirato il materiale necessario per effettuare il porta a porta. Il calendario della differenziata ad Aragona prevede il lunedì e il venerdì la raccolta dell’organico, il martedì la plastica e le lattine, il mercoledì l’organico e il vetro, il giovedì carta e cartone e il sabato l’indifferenziato. I contenitori dovranno essere lasciati fuori casa dalle 21 alle 6 del giorno precedente la raccolta. Tutte le informazioni possono essere richieste chiamando il numero 0922.609482.

L’obiettivo di tutta la comunità aragonese – ha ribadito il sindaco Salvatore Parello – è quello di produrre meno rifiuti, differenziarli al meglio e rispettare l’ambiente per risparmiare e migliorare la qualità della vita. Contribuire alla raccolta differenziata, significa ridurre il consumo delle risorse naturali, recuperare, riutilizzare e riciclare materiale, limitare il consumo di energia, portare a smaltimento corretto i rifiuti evitando la nascita di nuove discariche, e quindi tutelando ulteriormente il territorio e la salute di tutti”.

Tags:

Commenti chiusi