| | letto 82 volte |

Omicidio Mattina: il meccanico avrebbe cercato la fuga

Trapelano particola dall’autopsia effettuata sul corpo di Giuseppe Matina, il meccanico di Favara ucciso lo scorso mercoledì in un magazzino di c.da San Bendetto ad Agrigento. Sarebbero decine le coltellate inferte all’uomo, alcune di queste dirette al cuore. Il 41enne presenterebbe anche due tagli alla nuca. Giuseppe Mattina avrebbe tentato di difendersi dai colpi e avrebbe cercato di scappare ma sarebbe stato finito con colpi sferrati da dietro. Dell’omicidio è reo confesso Giovanni Riggio, 27 anni, di Palermo, che dopo l’assassinio si è costituito ai poliziotti del commissariato di Brancaccio.

20170511-183910.jpg

Commenti chiusi