| | 4 views |

Nota Stampa UIL provinciale: L’Ufficio Postale di Ribera 1 va riaperto o va trovata una soluzione, i disagi non sono più accettabili intervenga il Sindaco Pace.

UIL provinciale:
L’Ufficio Postale di  Ribera 1 va riaperto o va trovata una soluzione, i disagi non sono più accettabili intervenga il Sindaco Pace.
La Uil provinciale di Agrigento, fa sentire la propria voce con Gero Acquisto e Carmelo Di Bennardo sulla chiusura della succursale postale di Ribera 1 che sta arrecando problemi e disagi all’intera cittadinanza con un bacino di 20 mila abitanti danneggiando l’azienda, i dipendenti e la funzionalità dei servizi essenziali per la clientela.
“Sono passati 5 mesi dalla disastrosa alluvione della zona crispina, ma purtroppo sulla succursale Ribera 1 è calato un silenzio e dei ritardi di grosse proporzioni con tutte le ricadute negative che ne sono seguite. Dopo le infiltrazioni che hanno colpito la succursale e la relativa chiusura ancora oggi nulla si è mosso, anzi si sono ampliati i problemi. Come sindacato abbiamo denunciato già da tempo una situazione invivibile che ha portato a cascata conseguenze finora nefaste. Si è accorpato tutto nella sede di Ribera centro: (personale,direttore e naturalmente la clientela), questo ha determinato una situazione ingestibile con il rischio di scazzottate e mancanza di serenità all’interno della stessa sede tra personale e utenza. La Uil provinciale continuano i due dirigenti sindacali denuncia che questo status quo non è più accettabile e arreca solo nocumento a tutti i servizi postali. In primis non abbiamo trovato finora riscontro tangibile da parte del Sindaco Carmelo Pace, infatti la succursale chiusa è di proprietà del Comune, ad oggi dalla inagibilità dell’immobile non è stato ancora fatto nulla, per questo chiediamo un incontro urgente con il primo cittadino. In secundis anche i vertici aziendali delle poste devono intervenire, in quanto finora non abbiamo riscontrato nessuna presa di posizione forte. C’è un concreto rischio di pedonabilità della clientela verso altri istituti bancari che potrebbe comportare una perdita del portafoglio clienti con anche eventuali tagli sul personale. Ecco perché, la Uil chiede un incontro urgente al Sindaco per trovare una soluzione e alleviare i disagi per la clientela nell’erogare i normali servizi e il buon funzionamento di poste s.p.a. nell’interesse di tutti i cittadini riberesi”

UIL provinciale:L’Ufficio Postale di  Ribera 1 va riaperto o va trovata una soluzione, i disagi non sono più accettabili intervenga il Sindaco Pace.
La Uil provinciale di Agrigento, fa sentire la propria voce con Gero Acquisto e Carmelo Di Bennardo sulla chiusura della succursale postale di Ribera 1 che sta arrecando problemi e disagi all’intera cittadinanza con un bacino di 20 mila abitanti danneggiando l’azienda, i dipendenti e la funzionalità dei servizi essenziali per la clientela.“Sono passati 5 mesi dalla disastrosa alluvione della zona crispina, ma purtroppo sulla succursale Ribera 1 è calato un silenzio e dei ritardi di grosse proporzioni con tutte le ricadute negative che ne sono seguite. Dopo le infiltrazioni che hanno colpito la succursale e la relativa chiusura ancora oggi nulla si è mosso, anzi si sono ampliati i problemi. Come sindacato abbiamo denunciato già da tempo una situazione invivibile che ha portato a cascata conseguenze finora nefaste. Si è accorpato tutto nella sede di Ribera centro: (personale,direttore e naturalmente la clientela), questo ha determinato una situazione ingestibile con il rischio di scazzottate e mancanza di serenità all’interno della stessa sede tra personale e utenza. La Uil provinciale continuano i due dirigenti sindacali denuncia che questo status quo non è più accettabile e arreca solo nocumento a tutti i servizi postali. In primis non abbiamo trovato finora riscontro tangibile da parte del Sindaco Carmelo Pace, infatti la succursale chiusa è di proprietà del Comune, ad oggi dalla inagibilità dell’immobile non è stato ancora fatto nulla, per questo chiediamo un incontro urgente con il primo cittadino. In secundis anche i vertici aziendali delle poste devono intervenire, in quanto finora non abbiamo riscontrato nessuna presa di posizione forte. C’è un concreto rischio di pedonabilità della clientela verso altri istituti bancari che potrebbe comportare una perdita del portafoglio clienti con anche eventuali tagli sul personale. Ecco perché, la Uil chiede un incontro urgente al Sindaco per trovare una soluzione e alleviare i disagi per la clientela nell’erogare i normali servizi e il buon funzionamento di poste s.p.a. nell’interesse di tutti i cittadini riberesi”

Tags: ,

Commenti chiusi