| | letto 44 volte |

Nota Anci su privatizzazione poste

PRIVATIZZAZIONE POSTE, IL PRESIDENTE ORLANDO
SOSTIENE LE RAGIONI DELLO SCIOPERO
“Un’azienda di grande importanza sul territorio italiano non può disperdere il proprio patrimonio di
innovazione, procedere con la privatizzazione tout court, diventando indifferente ai diritti dei
lavoratori”
Lo ha detto il presidente di AnciSicilia, Leoluca Orlando, sostenendo le ragioni dello
sciopero organizzato, questa mattina a Palermo, dai lavoratori postali contro la privatizzazione.
Il presidente Orlando ha manifestato la propria preoccupazione anche in merito alla Cassa
depositi e prestiti che, avendo lo scopo di finanziare lo sviluppo del Paese, trova la sua fonte
principale di raccolta proprio nel risparmio postale.
“Questa privatizzazione – conclude Orlando – metterebbe la parola fine a 160 anni di storia
postale , compromettendo tanti posti di lavoro e tutta una serie di benefici per i cittadini

PRIVATIZZAZIONE POSTE, IL PRESIDENTE ORLANDO
SOSTIENE LE RAGIONI DELLO SCIOPERO

“Un’azienda di grande importanza sul territorio italiano non può disperdere il proprio patrimonio di
innovazione, procedere con la privatizzazione tout court, diventando indifferente ai diritti dei
lavoratori”
Lo ha detto il presidente di AnciSicilia, Leoluca Orlando, sostenendo le ragioni dello
sciopero organizzato, questa mattina a Palermo, dai lavoratori postali contro la privatizzazione.
Il presidente Orlando ha manifestato la propria preoccupazione anche in merito alla Cassa
depositi e prestiti che, avendo lo scopo di finanziare lo sviluppo del Paese, trova la sua fonte
principale di raccolta proprio nel risparmio postale.
“Questa privatizzazione – conclude Orlando – metterebbe la parola fine a 160 anni di storia
postale , compromettendo tanti posti di lavoro e tutta una serie di benefici per i cittadini

Tags:

Commenti chiusi