| | letto 79 volte |

Noi con Salvini tra abusi edilizi e denunce

NOTA STAMPA

“Agrigento torni ad essere terra di legalità e non di abusi perpetrati dagli stessi amministratori”

Il Coordinamento provinciale del movimento “Noi con Salvini”, esprime grande apprezzamento per l”immane lavoro svolto con diligenza dalla Polizia Locale guidata dal comandante Cosimo Antonica, per gli svariati interventi di Polizia Giudiziaria effettuati sul territorio comunale, inerenti i “cantieri irregolari”, ed oggetto di sequestri con i responsabili denunciati.

Il movimento si augura che tra i cantieri irregolari, unitamente ai denunciati, vi sia lo stesso comune di Agrigento, il quale come già peraltro ACCLARATO, ha perpetrato alcuni abusi edilizi sia a Palazzo San Domenico, sede del Comune di Agrigento, con l’ormai famosa porta del secondo piano, nella scalinata della Via San Domenico adiacente lo stesso immobile comunale in Piazza Marconi con il posizionamento “abusivo” di una pensilina, infine con il famoso Teatro tenda montato in Piazza Vittorio Emanuele, in assenza di qualsivoglia preventiva autorizzazione, così come del resto dichiarato dalla stessa soprintendenza ai bb.cc.aa. di Agrigento.

“La città di Agrigento deve diventare (non “ritornare ad essere”, perché non lo è mai stata) TERRA DI LEGALITA’, ma a dare l’esempio, prima di tutto devono essere le istituzioni, ad iniziare proprio da quella amministrazione comunale, responsabile oggi di avere consentito il proliferare della “illegalità”, a cominciare dai casi sopra menzionati, oltreché, ai recentissimi casi sugli inesistenti nulla osta degli impianti sportivi della villa del sole e della cartellonistica pubblicitaria gigante ubicata nello stadio esseneto”.

Lascia un commento