| | letto 2.106 volte |

Nasce Idea Sicilia. Roberto Lagalla pronto a candidarsi alla presidenza della Regione

20170423-094628.jpg

20170423-094635.jpg

20170423-094641.jpg

20170423-094647.jpg

Ieri pomeriggio, in un locale di Realmonte, si è svolto un incontro tra Roberto Lagalla, ex rettore dell’Università di Palermo e possibile candidato alla Regione Sicilia, con alcuni amici e sostenitori del suo nuovo progetto Idea Sicilia.
Si tratta di un gruppo di animazione politica che dal 17 marzo, giorno in cui si è presentato ufficialmente al pubblico, è a lavoro per la costruzione di un nuovo modello di sviluppo per la Sicilia. Attraverso il sito web ufficiale www.ideasicilia.it raccoglie idee, testimonianze, suggerimenti, progetti, direttamente dai cittadini che hanno quindi un ruolo determinante nella costruzione di questo programma politico.
Prof. Lagalla, cosa è Idea Sicilia?

“Nelle ultime settimane sono arrivate tantissime e-mail – ha dichiarato Lagalla -, con progetti e idee per la Sicilia che abbiamo elaborato e pubblicato sul nostro portale. È forte ed evidente l’esigenza di costruire un programma basato sul buon senso e sulla competenza, capace di accogliere realmente le istanze civiche per darne risposte concrete. Idea Sicilia nasce proprio con l’intento di valorizzare il capitale sociale, creare un sistema internazionale di cooperazione, promuovere l’area mediterranea, migliorare il benessere sociale, elaborare strategie per favorire una cultura sostenibile, valorizzare le eccellenze regionali e migliorarne la competitività. E soprattutto, intende impegnarsi per creare nuove opportunità di lavoro, attraverso la promozione dell’iniziativa imprenditoriale”.

Può cambiare questa Sicilia?

“E’ arrivato il momento di invertire la rotta, di dare spinta ad una Sicilia ancora capace di cambiare. Intendiamo portare aventi progetti concreti, utili, innovativi e soprattutto basati sulle reali esigenze del contesto sociale. È necessario valorizzare le realtà locali, decentrare la programmazione in una logica complessiva di pianificazione dei fondi strutturali in ambito di area vasta”.

Dunque, una Sicilia che vuole “avvicinarsi” al resto d’Italia?

“Occorre guardare ai più fragili, con intelligenza e programmazione reale, perché noi viviamo senza il recupero delle funzioni territoriali e senza integrazione vera con assistenza socio-sanitaria, dobbiamo recuperare una vita normale per avere una Regione normale, forse allora saremo al pari o al di sopra di tante altre parti del mondo”.
La Sanità in Sicilia, punto focale.

“Serve un piano sanitario nuovo e diverso, che tenga conto della economie di scala necessarie, della graduazione per l’intensità di cura dei presidi ospedalieri, ogni area vasta deve avere un ospedale regionale. E poi, l’integrazione per la gestione della disabilità e della cronicità grave, l’integrazione con le competenze dei distretti socio-sanitaria. Oggi la grande sfida della salute non è il trattamento della malattia acuta, noi non siamo in condizioni di dare risposta al malato cronico, all’anziano. E’ lo Stato che si deve prendere cura tanto della malattia acuta quanto della malattia cronica. In piu credo che questa Sicilia abbiamo bisogno di un recupero della vecchia idea di un polo pediatrico iperspecialistico che manca completamente, fermo restando che ci sono in Sicilia eccellenti competenze professionali ma aumentano i viaggi della speranza. Abbiamo bisogno di migliorare i sistemi amministrativi e organizzativi.”

Una battuta sulla legalità.

“La legalità non è un fine ma è una premessa, la legalità è la condizione necessaria e non sufficiente per potersi candidare alla pubblica amministrazione”.

Tags:

1 Risposta per “Nasce Idea Sicilia. Roberto Lagalla pronto a candidarsi alla presidenza della Regione”

  1. philips scrive:

    Si avvicinano le elezioni, e tutti fanni bei discorsi e belle promesse. Lagalla perché non dovrebbe farle anche lui?

Commenti chiusi