| | letto 63 volte |

“Morte Nicole”, 4 a processo

A Catania, al palazzo di giustizia, si è conclusa l’ udienza preliminare nell’ambito dell’inchiesta sulla morte della piccola Nicole Di Pietro, deceduta il 12 febbraio 2015 poco dopo la nascita nella clinica Gibiino a Catania su un’ambulanza in viaggio verso Ragusa per mancanza di posti letto nei reparti di Terapia intensiva neonatale. Il giudice per le udienze preliminari, Alessandro Ricciardolo, ha rinviato a giudizio la ginecologa Maria Ausilia Palermo, il neonatologo Antonio Di Pasquale, e l’anestesista Giovanni Gibiino, indagati per omicidio colposo. E poi l’ostetrica Valentina Spanò per false attestazioni. E’ stata invece archiviata la posizione del direttore sanitario Danilo Audibert, indagato per favoreggiamento personale. Nel procedimento si sono costituiti parte civile l’assessorato regionale alla Sanità, i genitori, nonni, bisnonni e zii della bambina, l’associazione Codacons e anche la stessa Casa di cura, che sarà nel processo anche col ruolo di responsabile civile. Prima udienza il 16 marzo.

Tags: ,

Commenti chiusi