| | 9 views |

Momenti di tensione tra lavoratori e dedalo

MOMENTI DI TENSIONE A RAVANUSA TRA LAVORATORI E DEDALO

I DIPENDENTI, CON LA MEDIAZIONE DELLA CONFAEL, HANNO RICHIESTO IL COINVOLGIMENTO DELLA DIREZIONE PROVINCIALE DEL LAVORO

Momenti di tensioni stamani, che hanno fatto registrare la mediazione del Sindacato Confael e l’ intervento dei carabinieri della stazione di Ravanusa, si sono verificati presso la Sede DEDALO AMBIENTE in Liquidazione e periferica della SRR ATO4 AGEST. I lavoratori dei cantieri di Palma Montechiaro e Canicattì, convocati in data odierna, hanno vibratamente protestato per la forma ed il contenuto dell’ACCORDO tra le PARTI che impone la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, senza la quale, l’accordo ne condizionerebbe il transito degli stessi alla SSR ATO4 AGEST. Oltre ovviamente alla lamentata incertezza sulla parte contrattuale economica.

Alla base della odierna protesta, i lavoratori hanno lamentato altresì le modalità delle procedure adottate riguardo la mancata ricezione a domicilio di copia preventiva del VERBALE di ACCORDO a mezzo raccomandata A\R a cura della DEDALO AMBIENTE, al fine di acquisirne anzitempo contezza e consentire ai lavoratori di potere consultarsi sulla correttezza delle modalità adottate e sulle conseguenze derivanti da tale accordo.

Stemperati i momenti di tensione, i lavoratori presenti, grazie alla mediazione ed all’intervento di Antonio Damaso Dirigente sindacale Confael – Responsabile Provinciale del Dipartimento Servizi di Pubblica Utilità, hanno consegnato al protocollo di DEDALO AMBIENTE e della SRR ATO4 AGEST una richiesta firmata dai presenti affinchè la DEDALO AMBIENTE solleciti la DPL e la DTL Direzione territoriale del Lavoro di Agrigento ad attivare un incontro nel quale discutere nel merito e nei contenuti le ragioni del VERBALE DI ACCORDO, in applicazione di quanto previsto dall’art.19 della L.R. n. 9\2010.

Si sono confermate purtroppo le nostre paventate preoccupazioni, afferma Manlio Cardella Segretario Provinciale Confael, rimaste incautamente inascoltate dai Commissari Straordinari degli ATO in Liquidazione a vario titolo, dal Presidente della SRR ATO4 AGEST, dalla DTL, alla DPL, delle quali abbiamo informato in primo luogo la Prefettura, come anche la Procura della Repubblica, l’Ass.Reg.le Energia e Servizi di pubblica Utilità, il Dipartimento per l’Energia e Rifiuti, la Commissione Nazionale di Garanzia.

20170331-212709.jpg

Commenti chiusi