| | 8 views |

Molestie sessuali in centro di accoglienza, immigrato si sdraia nel letto di una donna e tenta violenza

Il personale del Commissariato Pubblica Sicurezza di Caltagirone insieme con il personale della Questura di Salerno in servizio nel Centro Richiedenti Asilo (C.A.R.A.) di Mineo, ha arrestato il senegalese Lamin Camara per tentata violenza sessuale e violenza privata.

In particolare, Camara, cittadino di nazionalità Senegalese uscito dal C.A.R.A. di Mineo lo scorso 20 febbraio 2015, dopo aver ottenuto il rilascio di permesso provvisorio di soggiorno, ieri si è introdotto nella sezione femminile causando il panico.

Intorno alle 03,00, infatti, si è sdraiato nel letto di una donna gravida, ed ha tentato di molestarla sessualmente.

Non appena la donna si è svegliata, ha chiesto aiuto ad altre tre connazionali che dormivano nella stessa stanza, le quali, con l’aiuto di un eritreo, nel frattempo intervenuto, sono riuscite a bloccare Camara.

Il senegalese ha tentato di fuggire, ma è stato arrestato dagli agenti che sono intervenuti. La donna aggredita e un’altra, che l’aveva aiutata a bloccarlo, sono state soccorse prima dalla Croce Rossa e subito dopo sono state affidate alle cure dell’Ospedale Gravina di Caltagirone: i medici hanno confortato le donne riguardo all’incolumità dei nascituri.

Camara è stato, successivamente, arrestato e trasferito in carcere.

Tags: ,

Commenti chiusi