| | letto 67 volte |

Menfi-Il WWF Sicilia Area Mediterranea chiede immobili confiscati alla mafia

170517-WWF Menfi-Manifestazione interesse affidamento beni confiscatiSeguendo una procedura trasparente, il WWF o.a. Sicilia Area Mediterranea ha presentato una manifestazione l’interesse a gestire uno degli immobili che erano stati confiscati alla mafia ed affidati al Comune di Menfi dall’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni confiscati.

Questo il testo della richiesta: Agrigento, 17 maggio 2017

AL SIGNOR SINDACO
DEL COMUNE DI MENFI

OGGETTO:    Manifestazione d’interesse per l’affidamento di beni confiscati alla mafia.
Avendo appreso dalla stampa che tre immobili che erano stati confiscati alla mafia sono stati affidati al Comune di Menfi, dall’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni confiscati facendo seguito alle innumerevoli interlocuzioni riguardanti il rafforzamento delle attività che il WWF offre da anni alla comunità di Menfi in modo assolutamente GRATUITO, considerato che è nostra intenzione mantenere ferma la presenza dei volontari WWF, che nel periodo estivo, senza alcun compenso o rimborso, portano avanti il “progetto in deroga al DPR 357/97 per il programma spiaggiamenti nidificazioni e catture, recupero e studio delle tartarughe marine nella Regione Sicilia”, autorizzato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, PNM. Registro Ufficiale. Uscita. Prot. 0012788 del 14-06-2016, vista l’ampia disponibilità più volte verbalmente espressa dalla S.V. e dagli assessori Barbera e Sanzone, MANIFESTIAMO L’INTERESSE all’affidamento in gestione di uno degli immobili di cui sopra.
La struttura sarà valorizzata per svilupparvi le attività di centro studi e sede operativa. Si potrà valutare, inoltre, l’eventuale idoneità all’uso per un campo per l’accoglienza dei volontari provenienti dalle strutture operative nazionali ed internazionali del WWF.
Il simbolo del panda, che caratterizza il WWF, è conosciuto in ogni parte del pianeta e la serietà storica delle nostre iniziative ha trovato adesioni scientifiche prestigiose.
Il Presidente
Giuseppe Mazzotta

Lascia un commento