| | letto 66 volte |

MareAmico : “115 in pericolo. Intervenga l’Anas”

L’ associazione ambientalista MareAmico di Agrigento, coordinata da Claudio Lombardo (nella foto), ha diffuso un dossier, con fotografie e video testimonianza, denunciando la condizione di precarietà e pericolosità che ricorre lungo la statale 115, a ridosso del centro abitato di Porto Empedocle. MareAmico si riferisce in particolare ai ponti sui torrenti Spinola e Salsetto, risalenti agli anni 60, e poi al viadotto sul torrente Zubbie-Re. MareAmico afferma : “Nel corso degli anni si è innescato un fenomeno di ossidazione che, in mancanza di adeguati provvedimenti, provocherà la disgregazione delle armature metalliche e, di conseguenza, il collasso delle strutture aeree. Le stesse strutture, pur in assenza di manutenzione pregnante, hanno assolto egregiamente alle funzioni per le quali sono state progettate e realizzate. Tuttavia non si può disconoscere lo stato di degrado e di abbandono dei manufatti da parte dell’ Anas, che, nonostante risponda di versare in ristrettezze economiche, ha l’obbligo di assicurare condizioni di sicurezza sia agli automobilisti in transito che ai cittadini che, sotto quelle strutture, vi hanno ormai realizzato le proprie dimore”.

Tags:

Commenti chiusi