| | 3 views |

Mare e spiagge, bandiera blu per Menfi

Liguria, Toscana e Marche mantengono incontrastate i primi posti nella classifica delle Bandiere blu 2017 e vedranno sventolare il vessillo simbolo di mare da favola su un totale di 63 spiagge. Da Bordighera (Imperia) ad Ameglia (La Spezia), da Carrara (Massa-Carrara) a Monte Argentario (Grosseto) la costa e’ un susseguirsi di spiagge bagnate da acque cristalline del mar Tirreno che, tra l’altro, ospitano il santuario Pelagos, area protetta per i cetacei. Scendendo, da Anzio (Roma) a Policoro (Matera), il litorale regala spiagge su acque incantevoli. Poi si passa alla Calabria ionica e alla Puglia, per incontrare di nuovo i vessilli della Fee che diventano piu’ numerosi da Campomarino (Termoli) sino a Grado (Gorizia). Ma quest’anno il boom c’e’ stato per i laghi in Trentino, che ha raddoppiato le Bandiere rispetto al 2016. Acque eccellenti, quindi, certificate dai risultati delle analisi che, nel corso degli ultimi quattro anni, le Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente hanno effettuato nell’ambito del Programma Nazionale di monitoraggio, condotto dal Ministero della Salute con il Ministero dell’Ambiente. Ma conquistare una bandiera blu non vuol dire solo acque cristalline”, seppure solo se superata questa prima valutazione si puo’ passare alle successive. I criteri che la Fee indica come “imperativi e guida” vanno dalla depurazione delle acque reflue e alla rete fognaria allacciata almeno all’80% su tutto il territorio comunale, dalla corretta raccolta dei rifiuti a vaste aree pedonali e verdi, piste ciclabili, arredo urbano curato. Le spiagge devono avere tutti i servizi e devono essere accessibili per tutti. Ampio spazio deve essere riservato all’educazione ambientale anche per turisti e residenti. Infine, i porti turistici all’insegna della sostenibilita’ sono concentrati in Liguria, Toscana, nord della Sardegna, Campania, Puglia, Marche, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Ne perde una, invece, l’Emilia Romagna, che scende da 7 a 6 spiagge (Comacchio, Ravenna, Cervia, Cesenatico, Bellaria Igea Marina, Misano Adriatico). Sono 17 invece le preziose BANDIERE nelle Marche, 2 nel Molise (Termoli, Campomarino Lido), 2 in Basilicata (Maratea, Policoro) e 8 in Abruzzo. Ottime notizie al Sud e nelle Isole nel 2017. La Calabria guadagna 7 BANDIERE BLU in 4 province (nel 2016 erano 5) e la Sardegna ne conferma 11, esattamente lo stesso numero della Puglia che bissa cosi’ il grande risultato dell’anno precedente. Ma le vere sorprese della prossima estate sono Campania, che passa da 14 a 15 spiagge “BLU” (2 in provincia di Napoli e 9 nel Salernitano), e la Sicilia con 7, di cui 3 in provincia di Messina (Santa Teresa di Riva, Tusa, Lipari-Stromboli), 3 nel Ragusano (Ispica, Pozzallo-Raganzino, Ragusa) e 1 a Menfi, nell’Agrigentino, che conferma le spiagge di Porto Palo Cipollazzo, Lido Fiori e Bertolino.

Tags: ,

Commenti chiusi