| | letto 78 volte |

Mafia, maxi confisca a Cosa nostra nel nisseno: “colpite” famiglie di Sutera e Montedoro

Una maxi-confisca di beni a due esponenti di spicco della Mafia e’ stata eseguita dalla Dia di Caltanissetta. I decreti di confisca riguardano quattro aziende, sei immobili e 68 terreni, oltre a numerosi rapporti bancari riconducibili a Calogero Grizzanti, 61 anni, di Sutera, e a Gaetano Falcone, 71enne di Montedoro. Le misure sono state emesse dal locale Tribunale-Sezione Misure di Prevenzione su proposta del Direttore della Dia, a seguito di indagini patrimoniali. Grizzanti e’ risultato “reggente” della “famiglia” mafiosa di Sutera, nonche’ fra gli uomini d’onore appartenenti al sodalizio capeggiato dal noto Giuseppe Madonia, detto “Piddu”, operante nella provincia di Caltanissetta. Gaetano Falcone, fratello di Nicolo’ “rappresentante” della “famiglia” di Montedoro, e’ considerato un uomo d’onore vicino ai vertici di Cosa nostra nella provincia di Caltanissetta.

Tags: ,

Commenti chiusi