| | letto 42 volte |

Mafia agrigentina, blitz “Triokola-Eden 5″: “condannate Genova a 15 anni di carcere”

Nell’udienza del procedimento che si sta svolgendo col rito abbreviato a carico di Giuseppe Genova, 51 anni, di Burgio, finito nell’inchiesta antimafia denominata “Triokola-Eden 5″, condotta dai carabinieri di Palermo e dalla Dda del capoluogo siciliano, il pm della stessa Dda, Claudia Bevilacqua, ha chiesto la condanna a 15 anni di carcere per lo stesso 51enne originario del paesino agrigentino. La posizione di Genova è stata stralciata da quella di altri due coinvolti nell’inchiesta, Andrea Li Puma, 71 anni, e Salvatore Li Puma, 41 anni, rispettivamente padre e figlio, entrambi di Sambuca di Sicilia, entrambi imputati ma liberi. Secondo i carabinieri e la Dda, Genova avrebbe partecipato a un incontro, avvenuto nel 2011, con Leo Sutera, ritenuto dagli investigatori esponente di spicco della mafia del Belice, e il presunto reggente della famiglia mafiosa di Cruillas nel palermitano. Una riunione tenutasi a Sambuca di Sicilia luogo di nascita di Sutera. Genova è ritenuto dagli inquirenti appartenente alla famiglia mafiosa d

Tags: ,

Lascia un commento