| | letto 62 volte |

M5s firme false 8 indagati

20161118-104947.jpg

A Palermo, in Procura, sono pronti, ad opera del procuratore aggiunto, Bernardo Petralia, e della sostituto Claudia Ferrari, gli inviti a comparire verso 8 indagati, tra onorevoli e attivisti del Movimento 5 Stelle, che, dopo essersi accorti di un errore formale, avrebbero ricopiato più di mille firme per presentare la lista alle Amministrative di Palermo nel 2012. Dopo alcuni interrogatori, e la confessione tre persone, compresa la deputata regionale, Claudia La Rocca, sarebbero emerse le responsabilità degli 8 indagati. Il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, replica : “La firma falsa non è una firma falsa, è una firma copiata. È l’oscar della stupidità, noi non riusciamo nemmeno a essere disonesti. In quella lista lì non è stato eletto nessuno”. Tuttavia, alcune firme sono state disconosciute da decine di persone convocate negli uffici della Digos. Il deputato regionale Giancarlo Cancelleri, è stato netto : “Chi ha sbagliato pagherà, senza attenuanti”.

1 Risposta per “M5s firme false 8 indagati”

  1. Giovanni scrive:

    Come si voleva dimostrare anche il movimento 5 stelle ha scheletri nell’armadio. Povera Italia !!!

Commenti chiusi