| | letto 47 volte |

Licata, violenza sessuale: domiciliari per il presunto orco che chiede il permesso di poter uscire

Si è svolto, ieri, l’interrogatorio di garanzia del bracciante agricolo di 70 anni, di Licata, e’ stato arrestato nei giorni scorsi, e posto ai domiciliari, per violenza sessuale continuata ai danni di una donna affetta da disturbi psichici e tentativo di violenza sessuale su minore.

La difesa dell’uomo ha chiesto al giudice che l’uomo, per cui quest’ultimo ha disposto la misura dei domiciliari, di poter uscire alcune ore al giorno per poter sbrigare le pratiche giornaliere, il gup del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, si è riservato un po’ di tempo per  poter decidere.

Ad eseguire l’arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal Gip  e’ stata la polizia di Stato. L’uomo avrebbe abusato della ragazza, ormai diventata una donna, affetta da disturbi psichici dal 2004 fino allo scorso agosto. Nello stesso mese – secondo la ricostruzione dei poliziotti del commissariato di Licata (Ag) – il settantenne avrebbe tentato di abusare della sorella della disabile: una tredicenne.

Tags: ,

Commenti chiusi