| | 6 views |

Libia: Pagano (Lega), senza dialogo Haftar da Minniti colpi a salve

“Sul fronte libico ed emergenza immigrazione il ministro Minniti prova a badare al sodo, ma i suoi sforzi rischiano soltanto di essere dei colpi a salve. Oggi ha annunciato l’accordo tra le tribù della zona del Fezzan del sud del Paese per bloccare il flusso di migranti, ma il nodo e’ sempre lo stesso: l’insistenza su al Sarraj, tra poco scaricato dalla stessa Onu, e il convitato di pietra Haftar, che non risulta mai nelle interlocuzioni piu’ importanti del nostro GOVERNO mentre e’ sempre piu’ centrale nella diplomazia internazionale. Senza dimenticare il flop del memorandum dello scorso 2 febbraio: a distanza di due mesi l’unico risultato che abbiamo registrato e’ un nuovo record di sbarchi di clandestini e di morti in mare”. Così il deputato Alessandro Pagano della Lega-Noi con Salvini. “Non ci vuole una sfera di cristallo per capire che al Sarraj è destinato a scomparire dalla scena, complice anche i suoi continui autogol come l’ultimo sul maldestro fallito tentativo di prendere possesso della compagnia petrolifera nazionale, mentre il generale Haftar rischia di essere il dominus dell’area. Lo ha capito bene la Russia, diventata sempre piu’ indispensabile. Minniti allora – prosegue Pagano – faccia l’unica cosa saggia, vada a parlare quanto prima con Haftar se vuole davvero sbloccare la situazione, prima che il nostro GOVERNO venga tagliato definitivamente fuori da qualsiasi vertice e decisione che riguardi soprattutto l’Italia”.

Tags: ,

Commenti chiusi