| | 6 views |

Lettera del Sindaco, Lillo Firetto a “Girgenti Acque”

LETTERA DEL SINDACO LILLO FIRETTO A GIRGENTI ACQUE

Una dura lettera è stata inviata dal sindaco di Agrigento, Lillo Firetto a Girgenti Acque e per conoscenza alla Prefettura, all’Asp, all’Ato Idrico per sollecitare l’immediata soluzione dei numerosi problemi, in relazione alla situazione igienico-sanitaria e alla viabilità che affliggono gli abitanti di via dei Fiumi e traverse al Villaggio Mosè. In particolare il sindaco segnala la mancanza di un aggiornamento sulla situazione igienico-sanitaria e fa presente che l’Asp “non ha ancora comunicato nulla a questo Comune in merito alla possibilità di procedere alla revoca dell’Ordinanza sindacale” che è stata parzialmente richiesta per alcune vie.

“Appare evidente – scrive il sindaco – che il permanere di tale situazione, dopo il lungo lasso di tempo intercorso, non consente di tollerare ulteriori ritardi nell’individuazione di una soluzione definitiva. Il disagio dei cittadini è peraltro aggravato dai disservizi che si registrano in ordine alla puntualità nel garantire l’intervento sostitutivo con servizio idrico con autobotti che è un obbligo in capo al gestore. Né può ritenersi accettabile qualunque giustificazione addotta in ordine all’estensione del problema e al numero di autobotti a disposizione, perchè questo rientra nell’esclusiva responsabilità del gestore”.

Il sindaco Firetto sempre nella lettera rimarca pure il problema della viabilità per la quale “si ricorda che è stata emessa Ordinanza sindacale di messa in ripristino dei luoghi nei confronti della società”. Infine il primo cittadino sollecita “un intervento dell’Ati, titolare del rapporto contrattuale con il gestore, al fine di verificare ed eventualmente richiamare al rispetto delle condizioni contrattuali, dallo stesso violate, provvedendo ad applicare le relative sanzioni, fatte salve le eventuali ulteriori azioni legali che il Comune, in qualità di soggetto direttamente leso,si riserva di adottare a tutela dei propri interessi.

4 Aprile 2017

Tags: ,

Commenti chiusi