| | letto 64 volte |

Lettera aperta al sindaco Firetto – Franco Fasulo

Lettera aperta al sindaco di Agrigento, dott. Calogero Firetto.
Sartirana Lomellina, 28 novembre 2016

Oggetto : stato dell’arte delle installazioni artistiche delle piazze Lena e San Giuseppe.

Gentilissimo sindaco, inizio questa lettera riconfermando il sentimento di genuina stima che nutro nei Tuoi confronti; stima che mi ha indotto a manifestare pubblicamente il mio sostegno alla Tua  candidatura a guida della città nella passata tornata elettorale. Ricorderai sicuramente le parole che scrissi in quella circostanza:

“L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita. Vano delle scene il
diletto ove non miri a preparar l’avvenire. Nel corso del suo  impegno                                                               politico Lillo Firetto ha costantemente tenuto fede a questa frase,
tenendo alto il lume della Cultura, elemento indispensabile per il
progresso sociale della collettività. Per questo sostengo sinceramente
la sua candidatura a sindaco della Città dei Templi”.

Tra le tante iniziative da te realizzate durante il tuo mandato a Porto Empedocle, cito soltanto La mostra di Fausto Pirandello e la mostra di sculture di Giuseppe Agnello alla Torre Carlo V; eventi culturali che sorreggono quanto da me asserito.

E non ti sei smentito: appena eletto sindaco ad Agrigento, con la Tua  giunta avete posto attenzione alle piazze Lena e San Giuseppe; celermente bandito un concorso nazionale per interventi di riqualificazione artistica delle succitate piazze. Il  concorso è stato vinto dal  Maestro Silvio Benedicto Benedetto e circa un anno fa  le sue installazioni sono state allocate nei luoghi destinati. Da quella data, però, molte polemiche hanno interessato questa lodevole iniziativa.
In virtù della riconosciuta attenzione che hai sempre manifestato per l’arte e al fine di sgombrare il campo da ogni fuorviante malinteso, avverto la necessita di formularTi delle domande sullo stato dell’intervento artistico:

le installazioni artistiche sono ultimate?
Sono state consegnate ufficialmente dall’artista al Comune?
Se così fosse, è avvenuto il collaudo tecnico?
E se sì, l’artista è stato remunerato come da disciplinare?

Nella certezza che le Tue celeri e chiare risposte fugheranno ogni dubbio,  Mi congedo augurando a Te e a tutti i componenti della squadra di governo, sereno e proficuo lavoro per la rinascita della nostra amata città.
Tuo.
Franco Fasulo.

Tags:

Lascia un commento